Giugno 23, 2024

Gara spot per il pilota di Possagno che si appresta a staccare il suo terzo cartellino di presenza in una delle classiche del Triveneto.

Possagno (TV), 10 Giugno 2024 – Roberto Scopel mette da parte i panni dell’organizzatore per un fine settimana con l’arrivo del Rally San Martino di Castrozza, appuntamento valevole per il Trofeo Italiano Rally, per la Coppa Rally ACI Sport di zona quattro e per numerose serie annesse, tornando ad accendere i cuori degli appassionati di tutto il Trentino e non solo.

Un palcoscenico blasonato che vedrà il pilota di Possagno siglare la sua terza apparizione da pilota qui, dopo il successo del 2013 ed il podio accarezzato nell’edizione del 2017.

Il San Martino di Castrozza sarà una gara spot per staccare la spina” – racconta Scopel – “ma è naturale che quando si è in gara si cerca sempre di fare del proprio meglio. Di questa gara conservo il bel ricordo del 2013, dove abbiamo vinto la classe e portato a casa un buon quattordicesimo assoluto, mentre l’edizione del 2017 è stata caratterizzata da disavventure varie con la pioggia, quando eravamo in gara con una Clio R3. Vedremo come andrà questa.”

Fedele all’intramontabile francesina da rally il portacolori di EASI tornerà a calarsi nell’abitacolo della Renault Clio Williams gruppo A di R Service, condividendola con Andrea Prevedello.

La Clio gruppo A è una vettura senza tempo” – aggiunge Scopel – “e mi trovo talmente bene con i ragazzi di R Service che non ho per nulla intenzione di cambiare. Grazie al mio naviga Andrea, un punto cardine dentro e fuori l’abitacolo per questi progetti. Dovremo accontentarci di guardare alla nostra classe perchè puntare all’assoluta del due ruote motrici è ormai impossibile. Le Rally4 di ultima generazione sono troppo evolute per la nostra Clio gruppo A.”

Due le giornate di gara, in fotocopia rispetto allo scorso anno, con la “San Martino Cittadina” (2,97 km) che accenderà la bagarre in notturna il prossimo Venerdì, 14 Giugno.

Il giorno seguente, Sabato 15 Giugno, saranno due le tornate previste su “Gobbera” (10,74 km), “ Val Malene” (18,10 km) e “Manghen” (17,97 km) per un centinaio di chilometri totali.

Sarà la mia prima volta con queste prove” – conclude Scopel – “perchè è vero che le ho già percorse ma il senso era l’opposto. La Gobbera non è una speciale da Clio A, troppo veloce e larga per le sue caratteristiche, mentre le altre due, essendo più strette e guidate, ci permetteranno di dire la nostra. Grazie al team, alla scuderia ed a tutti i partners coinvolti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *