Author: marco (page 2 of 934)

INTERNATIONAL RALLY CUP 2021: AMPIA COPERTURA MEDIATICA ALLA “PRIMA” DEL RALLY PIANCAVALLO

Diretta streaming delle prove speciali ed ampio approfondimento sia a livello televisivo che social web: iniziativa senza precedenti per la ventesima edizione della serie promossa da Irc Sport.

Bedonia (PR) – 29 aprile 2021

Godrà di una copertura mediatica di ampio respiro – sia a livello televisivo che web – la prova di apertura di International Rally Cup, ambientata nel fine settimana sulle prove speciali del Rally Piancavallo. IRC Sport, nell’ottica di garantire visibilità alla ventesima edizione della serie, ha reso ufficiali le linee di una programmazione che abbraccerà la gara nelle sue varie fasi approfondendone i contenuti nei giorni successivi.

Saranno quattro, i passaggi interessati nei due giorni di gara dalla diretta streaming curata dallo staff di Rally Dreamer: un impegno articolato sui chilometri della prova inaugurale – la Barcis-Piancavallo “Icio Perissinot” di sabato e sui tre passaggi proposti all’indomani dalla “speciale” Clauzetto, in programma alle ore 8.51, 13.29 e 16.20. La diretta verrà trasmessa attraverso la pagina facebook di International Rally Cup e di Rally Dreamer, con il commento di Mirco Tognarini e Luigi Pirollo. Una programmazione, quella in programma sul canale ufficiale Facebook della serie, arricchita con i commenti dei protagonisti raccolti durante le fasi di riordino e di arrivo.

Martedì 4 maggio, ampio approfondimento sul Rally Piancavallo nella puntata dedicata ad International Rally Cup e trasmessa alle ore 21 sui canali Facebook e Youtube di Motoring Rally News, struttura che ne curerà la realizzazione. Evoluzioni, quelle proposte dal Rally Piancavallo, al centro della “diretta” di IRC LIVE trasmessa giovedì 6 maggio alle ore 21 attraverso la pagina Facebook di International Rally Cup. Una puntata che coinvolgerà i protagonisti del primo appuntamento in calendario, con la possibilità di interagire da parte degli spettatori. Venerdì 7 maggio, in prima serata su Sportitalia, andrà in onda la puntata settimanale di Rally Dreamer con un ampio servizio sull’appuntamento di apertura dell’IRC 2021.

Qui, la programmazione media del Rally Piancavallo promossa da IRC Sport

Sabato 1 maggio – diretta della prova speciale Barcis-Piancavallo “Icio Perissinot” a cura di Rally Dreamer, trasmessa alle ore 16.14 attraverso le pagine Facebook di International Rally Cup e Rally Dreamer.
Domenica 2 maggio – diretta della prova speciale Clauzetto nei suoi tre passaggi a cura di Rally Dreamer, trasmessa alle ore 8.51, 13.29 e 16.20 attraverso le pagine Facebook di International Rally Cup e Rally Dreamer.
Martedì 4 maggio – puntata dedicata ad IRC, trasmessa alle ore 21 sulla pagina Facebook e Youtube di Motoring Rally News.
Giovedì 6 maggio – diretta di IRC LIVE trasmessa alle ore 21 attraverso la pagina Facebook di International Rally Cup.
Venerdì 7 maggio – ampio servizio sulla gara trasmesso in prima serata su Sportitalia, all’interno della puntata settimanale di Rally Dreamer.

Nella foto (free copyright Amicorally): un dettaglio dell’edizione 2019 del Rally Piancavallo.

IRC SPORT – organizzazione International Rally Cup

Bedonia (PR) 43041 Loc. Follo, 26

Titolare di licenza di promoter n. 301906


Gabriele Michi
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777
Ufficio Stampa
tel: 329/3318710

LA RALLY SPORT EVOLUTION FA IL PIENO DI SODDISFAZIONI AL PREALPI OROBICHE E SI PREPARA PER IL PIANCAVALLO

Ranica (Bg) – Il rally di casa toglie, il rally di casa dà. Sottrae energie, per lo più, ma regala soddisfazioni.

La Rally Sport Evolution di Ranica è reduce da un fine settimana davvero impegnativo per via delle numerose vetture impegnate sugli asfalti del Prealpi Orobiche ma alla fine il bilancio è estremamente positivo.

Il piazzamento più importante lo ha conseguito Luca Gualdi insieme a Fabio Cortinovis. Alla prima volta sulla nuova Peugeot 208 R2C, i due bergamaschi hanno vinto la classe con merito ma hanno anche insidiato le zone di vertice delle 2Ruote Motrici finendo poi secondi nonché 20° assoluti. Bella la “scaletta” del podio di R2C sulla quale sono finiti anche Mattia Merelli-Alessandro Cervi (28°) e la giovane talentuosa Aurora Coria con papà Ezio (43°); entrambi erano in gara con vetture Peugeot 208.

Nello stesso raggruppamento era presente Remo Tomio, schierato con una Renault Clio R3C: con Elia Ungaro i due hanno finito in 4° posizione di categoria.

Nella categoria R2B grande successo di Matteo Ghirardi con Elio Tirone: a bordo della Ford Fiesta hanno fatto man bassa fin dai primi metri aggiudicandosi ben tre speciali su sei e prevalendo con un distacco davvero irrisorio sugli inseguitori: che gara! Quarto tempo per Simone Marchetti ed Enrico Bracchi: un colpo ad una ruota ha condizionato la parte finale di una gara che è comunque da archiviare in maniera positiva.

Buona quinta piazza di Mirko Carrara che con il lecchese Beniamino Bianco ha usato la corsa orobica per cucirsi al meglio la Peugeot 208 con cui già dal prossimo fine settimana sarà impegnato nella sfida dell’Irc Cup.

Sesto si è classificato Giacomo Perego coadiuvato da Claudio Licini; una foratura nello stage finale ha rallentato la sua corsa ma anche per lui il sorriso finale ha rappresentato il livello di soddisfazione per una gara senza sbavature.

Pietro Manfrin e Damiano Poltronieri hanno terminato in nona piazza senza forzare; si trattava del loro esordio! A proposito di debutti: Davide Ginesi e l’amico Livio Morlotti sono finiti 12° di categoria.

Tra i piloti che gareggiavano con i colori della scuderia Rally Sport Evolution ci sono stati gli Scanzi: Danilo ed Alberto hanno completato la gara in 11° posizione finale a bordo di una Skoda Fabia R5. Ermanno Dionisio ed Arianna Faustini hanno portato a casa la coppa della classe R3T nonostante qualche noia elettrica: la 32° posizione finale non risponde al livello del driver bresciano. Nella classe N2 Claudio Tiraboschi e Francesco Cuter hanno portato a termine un rally sicuramente impegnativo che, nello stuolo di pretendenti, li ha visti completare le prove al 10° posto.

Nel prossimo fine settimana si correrà il Rally Internazionale del Piancavallo, celebre appuntamento del Nord Est che aprirà le danze dell’IRC Cup. Con una Peugeot 208 R2B gareggeranno i lombardi Mirko Carrara e Beniamino Bianco (n.72) e Williams Zanotto con Denis Piceno (n.55) entrambi su Peugeot 208 R2B.

www.rallysportevolution.it

Addetto stampa Luca Del Vitto info@lucadelvitto.com 339.1477880

MM MOTORSPORT ATTESA SULLE STRADE DELL’INTERNATIONAL RALLY CUP: CON ALESSIO DELLA MAGGIORA AL “VIA” DEL RALLY PIANCAVALLO

Ennesima programmazione di spessore per il team di Porcari, atteso sulle strade della serie promossa da Pirelli con la Skoda Fabia R5 affidata ad Alessio Della Maggiora. Un impegno che si concretizzerà nel fine settimana, sulle prove speciali del Rally Piancavallo.

Porcari (LU), 28 aprile 2021

Un palcoscenico di assoluto spessore, caratterizzato da cinque appuntamenti di alto contenuto tecnico: MM Motorsport ha aggiunto un ulteriore, importante, elemento alla propria programmazione stagionale ufficializzando la propria presenza sulle prove speciali dell’International Rally Cup. A rappresentare il team lucchese – al volante della Skoda Fabia R5 equipaggiata con pneumatici Pirelli – sarà Alessio Della Maggiora, pilota portacolori della scuderia Rally Revolution +1 che – affiancato da Valerio Favali – prenderà il “via” all’appuntamento inaugurale in programma nel fine settimana, sui chilometri del Rally Piancavallo.

A fare da cornice al confronto saranno le Dolomiti friulane, con la provincia di Pordenone teatro di una gara caratterizzata da centocinque chilometri di agonismo, ripartiti tra le particolarità delle prove speciali Barcis-Piancavallo “Icio Perissinot”, Clauzetto e Monte Rest. Una programmazione, quella relativa all’International Rally Cup, che coinvolgerà MM Motorsport ed Alessio Della Maggiora nelle cinque manche proposte da IRC Sport, con il Rally Internazionale del Taro, il Rally Internazionale Casentino, il Rally Appennino Reggiano ed il Rally Città di Bassano a completare un “mosaico” di elevato contenuto qualitativo.

Per Alessio Della Maggiora, l’occasione di tornare al volante della vettura boema a sette mesi dall’ultimo utilizzo. Un’occasione di confronto importante, quella offerta da International Rally Cup, contesto che il driver pisano ha già affrontato nella stagione 2019, archiviata in seconda posizione nel raggruppamento che ha interessato le vetture di classe S1600, R3C ed R3T e che, al netto di eventuali impegni lavorativi, lo vedrà presente nella totalità dei cinque appuntamenti previsti. Un 2021 che vedrà Alessio Della Maggiora al cospetto degli esponenti della serie promossa da Pirelli, occasione che gli garantirà un chilometraggio fondamentale nella ricerca del miglior feeling con la Skoda Fabia R5 curata da MM Motorsport. Il Rally Piancavallo vedrà le vetture dei protagonisti salire sulla pedana di partenza alle 15.30 di sabato 1 maggio, a Maniago in provincia di Pordenone, location che ufficializzerà la classifica finale a conclusione dei sette passaggi previsti dalla gara.

Nella foto (free copyright Martino Areniello): un dettaglio di MM Motorsport.


Gabriele Michi
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777
Ufficio Stampa
tel: 329/3318710

PRIMA VINCENTE PER PACCAGNELLA AL MONTI LESSINI

Il debutto della pilota di Saccolongo nel mondo delle auto storiche frutta la vittoria, sudata per un problema tecnico, in classe HST-21600 ed il nono posto assoluto.

Saccolongo (PD), 28 Aprile 2021 – Archiviare un debutto, qualunque esso sia, sul gradino più alto del podio è un evento che contribuisce sempre ad infondere una grossa iniezione di fiducia.

Se poi quel risultato arriva al culmine di una situazione negativa trasformata in positiva, nel giro di una ventina di minuti, la soddisfazione aumenta a dismisura ed ecco, in sintesi, quanto vissuto da Alice Paccagnella alla seconda edizione dello Slalom Monti Lessini.

La pilota di Saccolongo, decisa ad abbandonare la sfida contro i birilli per dedicarsi al mondo dei rally riservati alle auto storiche, si presentava, Domenica scorsa, al primo atto valido per il Trofeo Veneto Trentino di slalom con l’unico intento di togliere la tanta ruggine accumulata e di effettuare alcuni test sull’Opel Corsa GSI 8 valvole, dotata ora di gomme da quindici.

Dopo una ricognizione leggermente rallentata dal raggiungimento del concorrente che la precedeva la portacolori di Rally Team otteneva la migliore prestazione tra le HST-21600 nella prima tornata di gara, complice anche il ritiro dell’unico rivale che lasciava un po’ di ombra.

Tutto sembrava filare per il verso giusto ma la patavina, in gara 2, riceveva un’autentica doccia gelata, capace di ribaltare ogni piano della vigilia e di gettarla nel totale sconforto.

“Tutto andava bene” – racconta Paccagnella – “e dalla ricognizione a gara 1 avevo migliorato bene il mio ritmo, di circa un secondo a chilometro. In gara 2 ho preso il concorrente che mi precedeva e, nel sorpasso, si è rotto un giunto del semiasse corto. Non mi entrava più la marcia ed ero terrorizzata perchè credevo fosse il cambio. Mi vedevo già ritirata, ero a terra.”

Se il morale di Paccagnella era ai minimi storici di tutt’altro livello era quello dello staff di Race Group, capitanato da Martino Costola, che non perdeva un attimo e, nel giro di una quindicina di minuti, sostituiva il semiasse danneggiato e permetteva la ripresa della competizione.

“I miei ragazzi sono stati incredibili” – aggiunge Paccagnella – “e Martino non si è mai perso d’animo. In quindici minuti, forse venti al massimo, hanno riparato il danno e mi han permesso di ripartire, arrivando allo start quando mancavano soltanto due vetture prima del mio turno.”

Con l’adrenalina a mille ed il cuore in gola Paccagnella, nell’unico scontro diretto di giornata con Piacentini, vinceva nettamente il confronto, portando a casa una sudata vittoria di classe HST-21600 ed un nono assoluto che consegnano un significato molto importante per il futuro.

“Vedere come si è sviluppata la giornata di gara” – conclude Paccagnella – “ci ha fatto capire che non ci arrendiamo mai di fronte alle difficoltà. Ero convinta che non saremmo riusciti a ripartire perchè avevamo poco tempo a disposizione ma ci siamo riusciti. I ragazzi di Race Group si sono superati stavolta. Grazie di cuore. Siamo iscritti al TVT+ ma ci piacerebbe essere al via del Rally Campagnolo, puntando a creare nuove partnership per passare ai rally.”

ERREFFE RALLY TEAM CONTENTA DI PREALPI OROBICHE E VALLI OSSOLANE

Buono l’esito degli equipaggi impegnati nelle due gare nazionali in Ossola e a Bergamo.

Castelnuovo Scrivia (AL) – Il fine settimana lasciato alle spalle è stato molto impegnativo per l’Erreffe Rally Team e per i suoi equipaggi che si sono messi in gioco nei difficili contesti del Rally Valli Ossolane e Prealpi Orobiche.

Proprio sulle strade lombarde è arrivato il miglior risultato con il rientrante Gianpietro “Gianpy” Bendotti che navigato dall’amico Giuliano Vaerini, debuttava in R5 con una Skoda Fabia; il quarto posto assoluto è davvero un ottimo risultato se si considera che il podio è sfuggito per soli 3” e che nella prima prova di sabato il pilota di Solto Collina aveva fatto spegnere la vettura in partenza.

Felice e soddisfatto anche Ettore Catterina, pilota bresciano navigato da Daniele Michi sempre su Skoda; l’assenza di tre anni si è fatta sentire ma anche il talento del pilota lombardo non si è certo nascosto: 7° assoluti.

Undicesimi assoluti hanno invece concluso Danilo Scanzi ed il figlio Alberto sempre su Skoda; condividere l’abitacolo di una vettura da assoluto tra famigliari e per di più sulle strade di casa è stata un’esperienza davvero emozionante per i due di Serina.

Anche sulle strade del 57° Valli Ossolane è stata battaglia aperta.

Il milanese Alessandro Sabbadini condivideva l’abitacolo della VW Polo R5 con l’amico Fabio Berisonzi ma una foratura nella tappa inaugurale di sabato ha da subito messo un freno alle ambizioni dei due che si sono poi dovuti accontentare del 25° posto assoluto.

Meglio è andata a Guido Zanazio e Mauto Tosetto che sulle strade di casa si sono divertiti come non mai a bordo della Skoda Fabia R5 Evo: la loro classifica “dice” 18° assoluti.

La gioia sui volti era l’emblema dell’obiettivo raggiunto per Davie Patritti e Francesco Porta: i due locali hanno concluso il rally in 11° posizione appena fuori dalla top ten ma dimostrando buone abilità con una vettura – sempre una Skoda- che utilizzavano solo per la seconda volta.

Bella gara del lecchese Maurizio Mauri in coppia con Bozzo: i due hanno condotto con bravura la Renault Clio S1600 giungendo quarti in una classe in cui il livello è stato altissimo visti gli ambiziosi drivers locali.

Unico ritirato è stato Cavalli che, sempre su Renault Clio S1600, ha accusato un problema elettrico.

Tutte le vetture erano equipaggiate con pneumatici Pirelli e griffate Zinox Laser.

Addetto stampa Luca Del Vitto: info@lucadelvitto.com ; +39.339.1477880

Older posts Newer posts

© 2021 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑