Category: Rally (page 1 of 932)

ERREFFE RALLY TEAM PRESENTE AL PRESTIGIOSO RALLYE MONTECARLO

La squadra corse alessandrina parteciperà al primo appuntamento del WRC 2022 con Casciani- Delaplanche.

Castelnuovo Scrivia (Al) – La stagione rally 2022 è alle porte ed il primo appuntamento sul calendario è di quelli altisonanti: il Montecarlo.

Sulle celebri strade del Principato– ma non solo – si terrà il primo round del mondiale rally, il WRC, dove l’Erreffe Rally Team sarà presente con un suo equipaggio.

Al via con una Skoda Fabia Evo 2021 Rally2, il francese Frédérik Casciani, affiancato da Vincent Delaplanche partirà con il numero 56 in quella che per lui sarà un’avventura particolare: il driver transalpino, che compirà 52 anni il prossimo 27 gennaio, nonostante una lunga carriera costellata di ottimi risultati e pure cinque vittorie assolute, affronterà per la prima volta il Montecarlo ed in generale una gara iridata.

“Siamo davvero felici di poter iniziare il nuovo anno con un appuntamento così prestigioso – afferma Agostino Roda, team principal di Erreffe Rally Team- perché è una cornice sempre affascinante e perché il prestigio di questa gara è davvero incredibile. Esserci è già motivo di orgoglio!

Il Montecarlo partirà giovedì 20 gennaio alle 18.45; già in serata si correranno speciali blasonate come Luceram/Lantosque e La Bollene-Vesubie/Moulinet. Il rally si protrarrà sino a domenica 23 gennaio quando, dopo ben 296 chilometri cronometrati, le vetture faranno ritorno nel principato con la cerimonia di arrivo del pomeriggio.

La Skoda di Casciani sarà equipaggiata con pneumatici Pirelli e mostrerà i loghi di Zinox Laser.

LA “DAKAR” DI STEFANO SINIBALDI E’ ARRIVATA A META’ DEL CAMMINO

In coppia con il romagnolo Andrea Schiumarini il navigatore piombinese, a bordo della Mitsubishi Pajero WRC+

preparata da RTeam, ha raggiunto metà della “fatica”. Oggi giornata di riposo, da domani sarà di nuovo bagarre.

Livorno, 08 gennaio 2022 –

Con la tappa di ieri la “Dakar 2022” di Stefano Sinibaldi – e virtualmente anche di Aci Livorno, che segue con attenzione e passione il proprio associato – è giunta a metà del proprio cammino.

E’ un bilancio con il segno certamente positivo per il team italiano numero 268, formato dal romagnolo Andrea Schiumarini insieme a Sinibaldi, che al termine della prova speciale numero 6 di ieri hanno chiuso in 56^ posizione, sia di tappa che in classifica generale, a bordo della Mitsubishi Pajero WRC+ preparata da RTeam.

L’ultima prova prima del giorno di riposo odierno, ieri, la Stage 6 appunto, secondo giro ad anello da Riyadh con un totale di 347 km di “speciale” su un tracciato che ha accontentato tutti i gusti: roccia, deserto, dune e piste veloci, non ha fatto mancare proprio nulla, neppure una navigazione complicata che anche oggi ha impegnato i piloti alla ricerca dei wp. Navigazione che ovviamente era compito di Sinibaldi, il quale non ha sbagliato nulla, confermando il proprio valore e la propria esperienza.

Le prime battute di gara sono state con alti e bassi, per Schiumarini e Sinibaldi, con alcuni problemi tecnici avuti che sono poi stati l’energia giusta per reagire, per riscattarsi e proseguire la maratona arabica e condurre le prove con una guida veloce e precisa, peraltro senza errori di navigazione. Un ritmo ed un feeling dunque ritrovati chilometro dopo chilometro, giorno dopo giorno.

INTERVENTO DI ANDREA SCHIUMARINI: “Tappa molto veloce e ricca di insidie, quella di ieri, nel tracciato che avrebbero potuto anche compromettere la meccanica del veicolo. Ottima la navigazione di Stefano, soprattutto nell’interpretare i punti più complicati del road book, evitando così errori che ci avrebbero fatto perdere molto tempo. Ho cercato comunque di guidare sfruttando ogni occasione, come nelle dune alte e veloci che abbiamo incontrato nella parte finale, dove abbiamo incontrato anche il pubblico. Una bella sorpresa. Siamo al giro di boa di questa Dakar 2022 e posso sicuramente ritenermi soddisfatto, ma senza abbassare l’attenzione che servirà per la seconda parte”.

INTERVENTO DI STEFANO SINIBALDI: “Mi sembra di vivere un sogno. Un sogno bellissimo! Abbiamo avuto qualche momento di sfortuna, ma noi come equipaggio e la squadra abbiamo tenuto duro, siamo davvero un grande team! Il tablet che ha sostituito il road book a cui eravamo abituati si è rivelato un ottimo supporto per la navigazione. Veloce e anche molto intuitivo, quindi, al momento, non ci ha dato nessun problema in prova. All’inizio avevo un po’ di timore e pensavo ci volesse più tempo per abituarmi alla lettura delle note attraverso un elemento fisso, invece è stato tutto molto facile. Da domani si riparte, decisi a raggiungere la nostra meta!!!”

Ufficio stampa
Alessandro Bugelli
Giornalista
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti 110772
MGT COMUNICAZIONE

ACI LIVORNO SALUTA CON ENTUSIASMO IL PROPRIO ASSOCIATO STEFANO SINIBALDI, PRONTO PER LA SUA TERZA “DAKAR”.

In Coppia con il romagnolo Andrea Schiumarini saranno uno dei due equipaggi italiani

a portare il tricolore italiano tra il deserto della Dakar 2022.

Correranno a bordo della Mitsubishi Pajero WRC+, preparata da RTeam, con la quale affronteranno 8000

chilometri tra dune e rocce dell’Arabia Saudita per la 44° edizione della Dakar.

Livorno, 27 dicembre 2021 –

ACI LIVORNO saluta con entusiasmo la partecipazione alla “Dakar” 2022 del proprio associato Stefano Sinibaldi, eclettico uomo di motorsport, che proprio oggi parte per una vera e propria avventura, un’avventura sportiva ed umana incredibile.

Numero di gara 268, vettura Mitsubishi Pajero WRC+. Ecco il biglietto da visita di Sinibaldi che sarà alla sua terza partecipazione alla celebre “maratona” per Auto/moto/camion, una nuova avventura che affronterà facendo da navigatore al romagnolo Andrea Schiumarini a bordo di una Mitsubishi Pajero WRC + preparata da RTeam, una delle squadre più esperte in ambito internazionale per tale tipo di competizioni.

Entrambi sono alla loro terza esperienza tra i percorsi della “Dakar”: Schiumarini ha partecipato nel 2019 e 2020, Sinibaldi 2016 e nel 2019. Stefano Sinibaldi, piombinese ed associato da sempre ad ACI Livorno proviene dal mondo del rally, dove milita dal 1991, ed è passato a piccoli passi ad inseguire il “sogno dakariano”.

Il piombinese è stato anche navigatore ufficiale Fiat Abarth nel 1999. Diverse anche le gare di campionati mondiali a cui ha partecipato, ricoprendo poi anche il ruolo di direttore sportivo e logistico. Con oltre 200 gare all’attivo come navigatore e oltre 100 come pilota ha sempre avuto il sogno nel cassetto della Dakar, che ha realizzato nel 2016 e nel 2019, ma senza riuscire a concluderle. Ed adesso si troverà al fianco di Andrea Schiumarini, con il quale ha già condiviso qualche gara.

Sarà un capodanno molto speciale, quello di Sinibaldi, dal primo giorno del 2022, insieme al suo compagno di avventura avrà davandi a sè 8.000 km di percorso, di cui 4.300 km di prove speciali suddivisi in 13 tappe, attraversando il territorio selvaggio dell’Arabia Saudita. Deserto, sabbia, roccia e percorsi ricchi di insidie sono le caratteristiche della Dakar che ha sempre rappresentato per i piloti un sogno da coronare. Di questa avventura del proprio associato ACI LIVORNO ne va orgogliosa e la seguirà con entusiasmo e passione quello che sarà il copione dello spettacolo di questa competizione mitica, dove l’uomo e la macchina dovranno provare la loro resistenza.

INTERVENTO DI STEFANO SINIBALDI: “Mi aspetto di fare una bella Dakar, ho grande fiducia in Andrea e spero di ottenere un buon risultato. Quando dico ‘bella’ intendo dire che vorrei divertirmi e terminarla, ma se questo viene anche con una buona posizione ancora meglio. Io non sono stato in Arabia ma mi sono fatto raccontare un po’ da Andrea com’è il territorio: anche se non ci saranno le dune immense e altissime del Peru, immagino che ci sarà tanta sabbia, sicuramente più della Dakar Argentina-Bolivia che ho fatto io. Dal mio punto di vista dovrò capire come funziona il roadbook digitale, perché non l’ho mai usato. Al di là delle note, che suppongo saranno molto simili, la cosa più strana per me sarà avere un oggetto fisso sul cruscotto invece che avere le note in mano, poterle allontanare o avvicinare dalla vista, prendere appunti, sentirle al tatto. Magari mi ci vorrà un po’ per abituarmi e sono curioso di provare questa nuova esperienza.”

LA DAKAR 2022

Sarà la seconda volta, che la “Dakar” si svolgerà in Arabia Saudita, dove vi è arrivata dopo diverse annate in sudamerica. Sarà la 44^ edizione della maratona in moto/auto/camion più famosa al mondo, quella che ha aperto la strada ad altre tante competizioni del genere, votate all’avventura. Si correrà dal 1 al 14 gennaio per una percorrenza complessiva di oltre 8000 chilometri.

Si partirà il primo giorno dell’anno 2022 da Jeddah, con un lungo trasferimento fino ad Hail, 834 chilometri, interrotto da un prologo di 19. La prima vera tappa sarà l’indomani, il 2 gennaio: sarà una “boucle”, quindi un percorso ad anello, da Hail ad Hail di 546 chilometri di cui 334 di prova speciale. La gara poi punterà verso est e successivamente a sud del Paese. A differenza dello scorso anno in cui sono stati proposti ripetuti tratti duri in pietre e sassi che hanno messo a dura prova la tenacia e resistenza di uomini e mezzi, la nuova edizione sarà, come assicurano gli organizzatori, con molta sabbia. Oltre alla già citata frazione del 2 gennaio, sono altre cinque le tappe ad anello: il 4 gennaio con partenza ed arrivo Al Qaysumah, il 6 e 7 gennaio dove arrivo e partenza sono fissate a Riyadh con percorsi diversi, l’11 gennaio da Wadi Ad Dawasir e ritorno, ed infine il 13 gennaio, penultima tappa, da Bisha a Bisha. Condizione questa che potrà rendere più agevole l’attività dell’assistenza. La giornata di riposo è fissata, come sempre a metà gara, a Riyadh il giorno 8 gennaio.

Ufficio Stampa

Alessandro Bugelli
Giornalista
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti 110772
MGT COMUNICAZIONE

PER IL SUO 30° COMPLEANNO IL RALLY DEI LAGHI SI CONFERMA A FINE FEBBRAIO

Il “classico” varesino si svolgerà nel fine settimana tra il 26 ed il 27 di febbraio con quasi settanta chilometri di prove. Gara aperta anche per il rally storico e la regolarità.

Varese- Trenta candeline su una torta dal sapore speciale, quella del Rally dei Laghi. La corsa automobilistica varesina si conferma uno dei classici appuntamenti di inizio stagione nel panorama nazionale giacché si disputerà tra sabato 26 e domenica 27 febbraio prossimi.

Organizzata dall’ asd Rally dei Laghi, la gara lombarda si appresta a vivere un appuntamento dal triplice sapore: oltre al rally moderno sono previsti anche lo storico e la regolarità sport che negli scorsi anni hanno regalato emozioni importanti a tifosi e praticanti.

Tra le principali novità da annoverare all’edizione 2022 vi è la possibilità di partecipazione per le vetture WRC, le World Rally Car turbo da oltre trecento cavalli che per questioni regolamentari, negli ultimi due anni erano state vietate nelle gare di zona. Per il rally moderno è confermata la validità per la Coppa Italia così come per lo storico il contesto TRZ.

Teatro della contesa saranno i classici “tratti” della zona con Cuvignone, Sette Termini e Valganna a farla da padrone; si partirà già nella giornata di sabato 26 che oltre allo shakedown comprenderà il primo stage cronometrato. In totale saranno sette le prove speciali e poco meno di settanta i chilometri cronometrati, il massimo consentito dal regolamento per le gare di zona.

“Quest’anno torna la prova del Cuvignone, una speciale che ha sempre legato il suo nome al rallysmo varesino – afferma Andrea Sabella, storico patron della corsa- e ci tenevamo a riproporlo visto che da mesi siamo al lavoro per allestire un evento degno della sua storia: la trentesima edizione è un traguardo prestigioso che condivideremo con chi negli anni ci ha dato sostegno e fiducia: mi riferisco in particolare ad Aci Varese e a Magugliani Group.”

Oltre ai due main sponsor, il comitato promotore può fregiarsi della collaborazione di altri confermati partner quali Marelli&Pozzi, Concessionaria Castiglioni Varese, Euroceramiche, Chicco d’Oro, Clerici Auto, Iper Gomme, Colacem, Autolaghi, Autodemolizioni Borrelli, Dema Infortunistica, Lonati Bagni e Samar oltre che del media partner La Prealpina.

Se l’appuntamento per la gara è fissato per fine febbraio, saranno invece gli ultimi giorni di gennaio quelli in cui i concorrenti potranno inviare le loro adesioni: ci sarà tempo dal 27 gennaio fino al 16 febbraio con possibilità aperta anche agli equipaggi stranieri che, da sempre, sono un valore aggiunto al rally varesino. Per tutte le info sarà a breve disponibile il sito www.varesecorse.it .

11-12-13 FEBBRAIO 2022, ADRIA RALLY SHOW: LO SHOW DEL VENETO A QUATTRO RUOTE !!!

Due giorni di gara intensi in un percorso avvincente e spettacolare, pronto a mettere alla prova uomini e mezzi, con alcune novità sono il biglietto da visita dell’edizione 2022 dell’evento.

Ancora prima dell’apertura iscrizioni, già alcuni “nomi” hanno dato la certezza di essere pronti alla sfida.

Previste dirette TV e dirette streaming, come già attuato nelle edizioni precedenti.

L’organizzazione si sta adoprando per prevedere la presenza di pubblico in tribuna.

Dal 5 gennaio 2022 iscrizioni aperte.

ADRIA (Rovigo), 24 dicembre 2021

Due giorni di gara intensi, senza respiro, quasi 80 chilometri di distanza competitiva, punteggiati da sette prove speciali. Il biglietto da visita di ADRIA RALLY SHOW, in programma per l’11-12-13 febbraio 2022 all’Adria International Raceway, a Rovigo, non lascia dubbi.

La “tradizione” data dalle edizioni precedenti verrà certamente rispettata con la nuova del febbraio prossimo, confermando in ampia base, la logistica, ma proponendo alcune novità in uno scenario di sfide che assicurerà un alto contenuto tecnico ed adrenalinico, con protagoniste vetture in configurazione rally di tutte le classi WRC PLUS comprese.

La competizione prevede anche la possibilità di partecipazione dei piloti minorenni, naturalmente nel rispetto delle normative federali.

Siamo nella terra del rallismo per eccellenza ed il suo autodromo, uno dei dei “templi” italiani della velocità più apprezzati a livello internazionale, sede del penultimo round del Campionato del Mondo Turismo organizza il rally show ideale “ponte” tra una stagione da poco terminata ed un’altra che sta muovendo i primi passi; un’occasione per presentare la stagione per team, concorrenti, case costruttrici; spazi adeguati all’esterno ed all’interno, sale meeting – centro congressi – paddock coperto ed una vastità di possibili soluzioni logistiche, sono le prerogative dell’Adria International Raceway che combina sport, turismo, spazi espositivi e spazi di ospitalità alberghiera e ristorativa, di rilievo.

La kermesse va a coniugare agonismo, sport e spettacolo, con una gara studiata nei dettagli, per rendere ancora più avvincente e scenografica la sfida che già lo scorso anno superò di slancio le tre cifre per l’elenco iscritti, con ben 150 equipaggi al via. E per rendere ancora più stimolante il momento sportivo, si è pensato di aumentare la distanza competitiva, che sfiorerà gli 80 chilometri punteggiati, come già detto, da ben 7 prove speciali, con inserita una prova “spettacolo” in luogo della “Qualifying Stage” proposta nell’edizione 2021.

Come nell’edizione organizzata lo scorso febbraio, poi, verrà attuato un notevole impegno televisivo, con dirette TV e streaming che permetteranno di seguire al meglio l’evento, ma l’organizzazione sta lavorando insieme alle Autorità amministrative al fine di prevedere la presenza di pubblico negli appositi spazi predisposti nell’area dell’Autodromo, ovviamente fatta salva la procedura anti-covid19 e l’andamento pandemico del coronavirus.

Il primo step formale dell’evento, sarà l’apertura delle iscrizioni, previsto da regolamento per il 5 gennaio, ma già anticipando quel giorno, vi sono stati diversi “nomi” che hanno manifestato la loro volontà di adesione, primo fra tutti Fabrizio Fontana, ovviamente con la Ford Fiesta WRC “plus” e Luca Tosini con Roberto Peroglio, su Skoda Fabia R5 Evo2.

Il notevole impatto mediatico dell’evento nelle precedenti edizioni ha consentito, anche per questo appuntamento 2022, di poter contare nuovamente su sostegni importanti, come le partnership con il Gruppo Autoteam, Liqui Moly, Ma-Fra e Pirelli.

NELLA FOTO: BABUIN-GAIO, I VINCITORI DEL 2021

www.adriarallyshow.it

I CANALI SOCIAL DI ADRIA RALLY SHOW:

Instagram: instagram.com/adriaraceway

Facebook: https://www.facebook.com/Autodromo

You Tube: Adria Raceway

#AdriaRallyShow2022 #AdriaInternationalRaceway #Adria #RallyCircuit #rally #motorsport #rallypassion #racing #race #car #speed #cars #driver #wheels #drive #engine #road #sportscar #horsepower #sportscars

ADRIA RALLY SHOW 2022

Bioitalia SPA

Via Smergoncino, 14 45011 – Adria (Rovigo)

Tel. 0426 941411

eventi@adriaraceway.com

ADRIA RALLY SHOW

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli

Older posts

© 2022 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑