Category: Rally (page 1 of 802)

IL 2019 DI PRS GROUP: PROSEGUE LA PASSIONE E L’IMPEGNO NELLE GARE SU TERRA

La struttura romagnola che fa capo ad Oriano Agostini sarà di nuovo coinvolta nell’organizzazione di ben tre eventi di respiro nazionale su fondo sterrato, ovviamente con il blasone tricolore.

Ad essi si aggiunge la novità del “Master Show Terra dei piloti”, a metà marzo.

13 febbraio 2019

Sarà un 2019 ricco di impegni e certamente di conferma della grande passione per le corse su strada ma soprattutto dei rallies su terra, l’essenza della specialità. Ecco lo scenario che si presenta davanti a PRS Group, da anni impegnata nell’organizzazione e nella promozione delle gare su strada bianca, tanto da farla diventare un vero e proprio punto di riferimento su scala nazionale.

Saranno tre, gli appuntamenti che la struttura romagnola facente capo a Oriano Agostini organizzerà nel 2019, tutti di alto spessore tecnico e di lunga tradizione, componenti essenziali per dare ulteriore stimolo all’immagine dei rallies italiani. Ad essi si aggiungerà, a marzo, un nuovo evento, il Master Show Terra dei piloti”, per il quale PRS Group fornirà collaborazione, vista la significativa esperienza organizzativa acquisita negli anni.

Il primo impegno diretto sarà il 26° RALLY ADRIATICO/1° RALLY STORICO DEL MEDIO ADRIATICO, gara valida per il Campionato Italiano Rally Terra al quale si aggiunge la piacevole novità della riconosciuta validità del neonato TTRS – Trofeo Tradizione Terra Rally Storici. Si svolgerà dal 3 al 4 maggio a Cingoli, da anni l’icona dei rallies sterrati italiani, vera e propria capitale nazionale. Partenza alla sera di venerdì 3 maggio e gara tutta l’indomani, sabato 4. Sono previste 11 prove speciali totali per circa 95 chilometri cronometrati.

Da maggio a settembre. Fine settembre, per IL NIDO DELL’AQUILA 2019/CRONOSCALATA IL NIDO DELL’AQUILA 2019. Due gare in una. Gara rally che si svolgerà tra venerdì 27 e sabato 28 settembre valida per il tricolore su terra, che si presenta sulla scena nazionale in una veste “doppia”, tornando al passato. Domenica 29 settembre, infatti, sul percorso del Pennino ci sarà la gara di Velocità In Salita su Terra (valida anche per il Campionato Italiano Velocità su Terra), aperta a tutti i tipi di auto rally (con possibilità di partecipare anche per coloro che avranno partecipato alla gara del giorno precedente), vst, kart cross, proto, ecc.).

Si andrà poi a novembre, il 9 e 10 del mese, per il 13° RALLY DELLE MARCHE/1° RALLY DELLE MARCHE STORICO. Dal nome si evince che la gara avrà la novità delle vetture storiche, che anche in questo caso concorreranno per il Trofeo Tradizione Terra Rally Storici, oltre alla auspicabile validità per il Challenge Raceday Rally terra 2019-2020.

La novità, peraltro imminente, è quella che PRS Group sarà coinvolta nell’organizzazione del 1° MASTER SHOW TERRA DEI PILOTI. L’evento, gestito dal Team RCM, che ha sempre organizzato le precedenti cinque edizioni dell’evento con il nome di RALLY DRIFT SHOW, si svolgerà a Talacchio di Vallefoglia (PU) il 15/17 marzo. La notizia principale è che si svolgerà una gara riservata ad 8 WRC ed 8 R5 con sfide a coppie, tipo “Memorial Bettega”. E’ un evento che nelle edizioni passate ha coinvolto moltissimi spettatori (la media è stata di 10.000 per ogni edizione, con punte di 18.000, vista la grande spettacolarità che la competizione produce). Inoltre, sono previste anche esibizioni di Proto e vetture drifting, condotte anche dai piloti del motomondiale per i quali è prevista presenza.

FOTO MASSIMO BETTIOL

#Rally #CIRally #Marche #Cingoli #CIRallyTerra #TrofeoTradizioneTerra

PRS GROUP Srl

Via del Lavoro n. 372

Zona Artigianale Ponte Rosso 47835 SALUDECIO – RN

Tel. e Fax 0541-987806

e-mail: info@prsgroup.it

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

Grande debutto stagionale per Francesco Fanari: al rally Val d’Orcia è “argento”.

Al volante della Skoda Fabia R5 della Step-Five, Il pilota umbro, con al fianco

il sammarinese Silvio Stefanelli, ha lottato per la vittoria sino all’ultimo metro di gara.

Un ottimo feeling con la vettura ed una perfetta tattica di gara hanno portato l’accoppiata

della scuderia Project Team al secondo posto in classifica provvisoria del Challenge Raceday.

10 febbraio 2019 – Francesco Fanari ha concluso, oggi, al secondo posto assoluto il 10° Rally Val d’Orcia (Radicofani-Siena), terzo atto del “Challenge Raceday Rally Terra 2018-2019.

La gara in terra senese rappresentava il debutto stagionale per il pilota umbro, in coppia con Silvio Stefanelli, a bordo della Skoda Fabia R5 della squadra romana Step-Five, per i colori della scuderia Project Team, e l’esito della lunga e sfiancante giornata nelle crete senesi è stato semplicemente esaltante.

Partito al comando, con il miglior tempo nella prima prova speciale, Fanari per tutto l’arco della gara (sei prove speciali) è gravitato costantemente nell’attico della classifica, in un confronto che si è giocato sul filo dei decimi di secondo sino allo sventolare della bandiera a scacchi. Un ritmo molto alto, dovendo affrontare avversari di rango come il pluridecorato Renato Travaglia, che ha fatto segnare il pari tempo totale, ma poi finito dietro per la discriminante del miglior riscontro cronometrico fornito appunto nella “piesse” di avvio. L’ultimo giro di prove è risultato più lento – ed anche sofferto – avendo utilizzato pneumatici usati, che hanno imposto una prestazione di cautela.

La gara di Fanari e Stefanelli è stata di alto profilo sotto l’aspetto tattico che anche tecnico: il ritmo alto obbligato sino al via imponeva la massima concentrazione per evitare il minimo errore e così hanno fatto, una prestazione altisonante, senza sbavature, che conferma l’essere tra gli equipaggi di riferimento della “terra” italiana. Il tutto certamente consentito dalla Fabia R5, con la quale è stato confermato un feeling ottimale. La vettura boema ha risposto al meglio assecondandoli in ogni prova, aiutata certamente dalle performance consentite dagli pneumatici Pirelli, complemento essenziale per raggiungere traguardi importanti.

Fanari e Stefanelli ripartivano per l’avventura del Campionato “Raceday” dal quinto posto provvisorio in classifica del raggruppamento B, avendo un solo risultato utile, quello del Rally delle Marche (è stato invece assente alla seconda del “Prealpi Master Show”) ed adesso sono saliti al secondo posto sia nella classifica assoluta che in quella di raggruppamento, quando mancano due prove al termine (“Valtiberina” e “Coppa Liburna terra”).

IL COMMENTO DI FRANCESCO FANARI:

“Un ottimo avvio di stagione ed un prosieguo di campionato Raceday che meglio di così non si poteva avere! Siamo partiti forte, abbiamo sempre tenuto il passo dei migliori senza mai commettere errori ed anche quando la classifica era corta, anzi, cortissima non ci siamo mai persi di concentrazione. Dico che è un risultato di spessore perché ottenuto contro grandi avversari, una gara che oltre ad aver interrotto la tendenza di risultati non proprio brillanti in questa gara che mi piace molto, ci ha lanciati nell’attico della classifica di campionato, dove ora siamo secondi sia nell’assoluta che nel raggruppamento. La macchina? Una bomba! Perfetta, gomme perfette, tutto perfetto. E di buon auspicio per la stagione. Si, decisamente ci siamo anche noi!”.

Il secondo appuntamento stagionale di Fanari, Stefanelli e della Fabia R5 /Step Five sarà il 13° rally Città di Arezzo-Crete Senesi e Valtiberina (Arezzo), il 15-17 marzo.

CLASSIFICA FINALE: 1. Smiderle-Bordin (Ford Fiesta WRC) in 36’40.0; 2. Fanari-Stefanelli (Skoda Fabia R5) a 4.3; 3. Travaglia-Gelli (Skoda Fabia R5) a 4.3; 4. Trevisani-Marchesini (Hyundai I20 R5) a 23.2; 5. Ciuffi-Gonella (Peugeot 208 T16 R5) a 39.7; 6. Pierangioli-Pollini (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 54.4; 7. Versace-Caldart (Skoda Fabia R5) a 1’00.4; 8. Marchioro-Dall’Olmo (Peugeot 207 S2000) a 1’42.6; 9. Gianesini-Franzi (Skoda Fabia R5) a 2’11.4; 10. Bentivogli-Cecchi (Subaru Impreza) a 2’33.5;

#FrancescoFanari #FanariStefanelli #SkodaFabiaR5 #Rally #Gravel #StepFiveMotorsport #RacedayRallyTerra

foto A. Zini

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli

10° RALLY DELLA VAL D’ORCIA

IL DUO VICENTINO SMIDERLE- BORDIN SI AGGIUDICA UNA TIRATISSIMA DECIMA EDIZIONE DEL RALLY DELLA VAL D’ORCIA CON UNA FORD FIESTA WRC. APPAIATI A 4”3 DAL BATTISTRADA FANARI-STEFANELLI E TRAVAGLIA-GELLI ENTRAMBI SU SKODA FABIA R5 GIUNTI NELL’ORDINE PER LA DISCRIMINANTE.

IN SOLITARIO IL RALLY STORICO VINTO DA BATTISTOLLI-CAZZARO SU LANCIA DELTA.

Radicofani (SI), 10 febbraio 2019

Una gara serrata la decima edizione del Rally della Val d’Orcia, che ha visto tre equipaggi racchiusi in pochi secondi per tutte e sei le prove speciali. Alla fine Andrea Smiderle con alle note Alberto Bordin ha prevalso sul lotto di avversari con la sua Ford Fiesta WRC della Scuderia Hawk Racing Club. Il pilota di Schio ha avuto in Fanari e in Travaglia avversari sempre vicinissimi come anche Hoelbling nelle fasi iniziali poi ritirato per la rottura di un cerchio. Alla fine due equipaggi con lo stesso tempo finale seguono il vincitore: Fanari-Stefanelli e Travaglia-Gelli entrambi su Skoda Fabia R5, e a solo 4”3. Fanari è partito benissimo aggiudicandosi la prova d’apertura, in seguito è stato Travaglia a prevalere sugli avversari in tre delle sei prove effettuate, ma Smiderle con la vittoria nel secondo e nell’ultimo tratto è riuscito a prevalere forte della sua costante velocità. Appena sotto il podio un altro protagonista del Raceday Trevisani che con Marchesini esordiva sia in questa gara che con una interessante Hyundai i20 R5 cogliendo la quarta piazza finale. Esordio positivo con una R5 per il fiorentino Tommaso Ciuffi per la prima volta con una Peugeot 208 T16 R5 costantemente tra i protagonisti ed alla fine quinto. Bella gara e molto spettacolare quella del locale Pierangioli che con Pollini ha portato la sua Mitsubishi Lancer Evo in sesta posizione. Costante e veloce la gara di Versace-Caldart con la Skoda Fabia R5 alla fine settimo davanti a Marchioro-Dell’Omo con la Peugeot 207 S2000 che con questo risultato si è portato in terza posizione nel Raceday. Chiudono i top ten Gianesini-Franzi, che sta prendendo sempre più confidenza con la Skoda Fabia R5, e l’inossidabile Bentivogli che con Cecchi oltre che aver colto la decima piazza si è aggiudicato, con autorità, il gruppo N. Lo sloveno Peljhan è secondo in gruppo N con la sua Mitsubishi Lancer Evo IX, mentre il sammarinese Vagnini conferma le prestazioni precedenti aggiudicandosi la classe R3 mentre lo spettacolare Romagna con Lancia Delta Integrale vince la classe A8. Gli altri vincitori di classe hanno visto Betti in evidenza in classe R3T con la Citroen DS3, Uliana con la Ford Fiesta in R2, il sempre presente Chiesura Junior con la Honda Civic nella numerosa classe N2, Bucci con la Renault Clio RS in classe N3, Pasquali con la Suzuki Ignis nella S1600, Morgantini si riconferma in A5 con la sempre verde Peugeot 205 Rally e Gallinaro in A7 con la Peugeot 205 Gti. Esordio su terra vincente per la Susanna Mazzetti che coglie la vittoria in A6 e Micheli invece nella classe R1B con la Suzuki Swift. Abbinata al Rally Moderno anche la prima edizione del Rally Storico della Val d’Orcia con vittoria in solitario per il giovane Alberto Battistolli con alle note Luigi Cazzaro su Lancia Delta Integrale 16 V mentre ritiro nell’ultimo tratto cronometrato per Sipsz per una uscita di strada.

Alla fine sono stati 53 gli equipaggi che hanno concluso la manifestazione del decennale del Rally della Val d’Orcia che per la prima volta era completamente organizzata dalla locale scuderia Radicofani Motorsport con l’importante apporto delle due amministrazioni che sono state coinvolte: Radicofani e San Casciano dei Bagni.

Durante la gara una manifestazione a sorpresa dei locali pastori ha voluto sensibilizzare il pubblico ed i media sul prezzo del latte e su altri problemi che coinvolgono il settore della pastorizia. L’intento è stato quello di proseguire la protesta a livello nazionale partita dalla Sardegna e che sta estendendosi in tutta la penisola.

Soddisfazione per la Radicofani Motorsport che per voce del Presidente del Comitato Organizzatore Stefano Pascucci ha voluto ringraziare oltre che gli equipaggi presenti, tutte gli ufficiali di gara che hanno garantito il regolare svolgimento della manifestazione ben supportati dalle forze dell’ordine, dal personale medico/paramedico, dal team decarcerazione, dal servizio cronometrico e dai media e chiaramente da tutto lo staff del Raceday che è sempre stato vicino alla gara fin dalla sua prima edizione. Appuntamento perciò al 2020.

Ufficio Stampa

10° Rally della Val d’Orcia

CLASSIFICHE FINALI 10° Rally della Val d’Orcia

1. Smiderle-Bordini Ford Fiesta WRC in 36’40”0

2. Fanari-Stefanelli Skoda Fabia R5 a 4”3

3. Travaglia-Gelli Skoda Fabia R5 a 4”3

4. Trevisan-Marchesini Hyunday J20 R5 a 23”2

5. Ciuffi-Gonnella Peugeot 208 R5 a 39”7

6. Pierangioli-Pollini Mitsubishi Lancer a 54”4

7. Versace-Caldart Skoda Fabia R5 a 1’00”4

8. Marchioro-Dall’Olmo Peugeot 207 S2000 a 1’42”6

9. Gianesini-Franzi Skoda Fabia R5 a 2’11”4

10.Bentivogli-Cecchi Subaru Impreza a 2’33”5

Pronto il nuovo regolamento dell’International Rally Cup PIRELLI 2019

La nuova serie dell’International Rally Cup PIRELLI è in fase di preparazione. E’on line sul sito www.ircup.it, il nuovo Regolamento del campionato.

Le principali novità sono il calendario che propone nuove gare e nuovi asfalti da sfidare.

Si inizierà con il Rally Internazionale Appennino Reggiano (6/7 aprile) in Emilia per passare in Friuli con il Rally Internazionale di Piancavallo (11/12 maggio), si farà poi tappa nel parmense per il Rally Internazionale del Taro ((8/9 giugno) a cui seguirà l’ormai immancabile appuntamento in provincia di Arezzo con il Rally Internazionale del Casentino (5/6 luglio) e a conclusione del campionato un ritorno nella serie quello del Rally Internazionale di Bassano (29/30 settembre).

Tutte le gare avranno coefficiente 1 tranne il Rally di Bassano che avrà un coefficiente di 1,5.

Quindi tante nuove strade da scoprire.

Il montepremi è come di consueto decisamente interessante con un totale di 282.000€.

Anche quest’anno il vincitore assoluto dell'”I.R.C. 2019″ può scegliere di partecipare al “Tour de Corse 2020″ (Campionato del Mondo Rally) con una Ford Fiesta R5 del team ufficiale M-Sport rinunciando a tutti i premi in denaro vinti.

Per qualsiasi informazione sul sito ufficiale del Campionato potrete trovare comunicati e contatti utili per chiarire dubbi e chiedere chiarimenti.

07 Re Alex

Consulente alla comunicazione: Guido Rancati

Ufficio Stampa: Alessandra de Bianchi – +39 338 6042520

Foto allegate Amico Rally: due grandi protagonisti della scorsa edizione del campionato, qui in gara al Rally Casentino: Alessandro Re e Pierre Campana

Un “Monte-Carlo” d’effetto per Movisport: Patera-Barone a segno nel principato

A bordo della Skoda Fabia R5 della PA Racing gommata Pirelli, hanno concluso al meglio una gara rivelatasi, come tradizione, difficile.

Reggio Emilia, 29 gennaio 2019

Avvio stagionale in grande stile, per Movisport, al Rallye Montecarlo, lo scorso fine settimana. Giunto all’87^ edizione, il rally del principato ha regalato al sodalizio reggiano la prima soddisfazione stagionale, con la lodevole prestazione dei gentlemen Silvano Patera e Maurizio Barone, con una Skoda Fabia R5 della PA Racing, gommata Pirelli.

Il primo atto del Campionato del Mondo Rally ha visto la coppia di Movisport firmare una concreta ventiseiesima posizione assoluta, nonostante una foratura che gli ha certamente precluso qualcosa in più. Il Rallye Monte-Carlo di quest’anno ha confermato la tradizione di gara ostica, è stato tutt’altro che semplice, con condizioni di strada mutevoli, asciutto, bagnato, ghiacciato e neve, difficoltà alle quali Patera (che era al suo primo “monte”) e Barone hanno sopperito con grande forza e concentrazione. In oltre 320 chilometri di prove speciali la gara è stata perfetta, assecondata dalla vettura che non ha non ha mai accusato il minimo problema tecnico.

Sfortunato invece il piemontese Claudio Marenco, con la Ford Fiesta R5, affiancato dal copilota Luca Pieri. Si dovuto fermare per una indisposizione fisica durante le prime battute di gara.

#rally #RallyeMonteCarlo #WRC #Movisport #Monaco

foto BETTIOL

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

Older posts

© 2019 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑