Category: Articoli (page 2 of 882)

Il Rally Colline Metallifere e Val di Cornia anticipa a sabato 28 marzo

Il referendum previsto per il 29 marzo non consente di poter disputare la gara alla domenica, non potendo chiudere le strade al fine di consentire a tutti i cittadini di esprimere il proprio diritto di voto. Si anticipa dunque tutto di un giorno, con verifiche al venerdì e sabato mattina e le sfide proposte al sabato dalle 11,30 alle 20,35.

Modificata in parte la logistica, riproposto la status avviato con la scorsa edizione, con Piombino ancora fulcro dell’evento. Un percorso di alto livello, in parte rivisto pur mantenendo la tradizione, e l’apertura alle auto storiche i caratteri salienti dell’evento organizzato dalla MaremmaCorse 2.0.

Riconfermato il Memorial Leonardo Tucci, giunto alla quarta edizione.

Previste importanti convenzioni alberghiere per i partecipanti ed il loro seguito.

Follonica (Grosseto), 21 febbraio 2020 – Modifica sul programma del 6° Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia, ciò dovuto alla concomitanza del referendum elettorale previsto per domenica 29 marzo.

L’organizzazione di MaremmaCorse 2.0 ha dovuto mettere mano all’evento e modificarne lo svolgimento anticipando tutto di un giorno, proponendolo quindi per venerdì 27 e sabato 28 marzo, con base ancora a Piombino.

La concomitanza con la consultazione elettorale non avrebbe permesso la chiusura delle strade per la competizione, al fine di garantire a tutti i cittadini di esercitare il diritto al voto. MaremmaCorse 2.0, trovando ampia collaborazione con le istituzioni, ha rivisto perciò il programma, annunciando di aver operato alcune modifiche sulla parte logistica oltre che nelle date, anticièate di un giorno rispetto al programma originario.

Per il quarto anno la gara farà base a Piombino, dove è stata trovata ampia accoglienza sia dall’Amministrazione Comunale come pure dagli operatori economici, avendola appunto interpretata come ottimo veicolo per l’immagine della città e del suo hinterland ed evidentemente come volano per l’indotto turistico-ricettivo.

Verifiche amministrative e tecniche e “shakedown” saranno venerdì 27 a partire dalle ore 15 in Piazza Bovio a Piombino. Da evidenziare che ci sarà un’altra sessione di verifiche sabato mattina alle 8,00 alle 9,30 per chi non potesse il venerdì.

Cambia lo spazio assistenza, che sarà in via dei Calzolai a Venturina ed è inoltre previsto un nuovo riordino presso il Centro Gomme a Venturina.

Sport e promozione del territorio i capisaldi dell’organizzazione nel pensare la gara, che quest’anno avrà due importanti novità: l’apertura alle vetture storiche (1° Valdicornia Historic Rally) e l’allungamento delle sfide del sabato, oltre ad accettare anche le vetture “All stars”.

La partenza del rally avrà luogo alle 11,30 di sabato 28 marzo dal Parco Assistenza di Venturina, l’arrivo sarà a Piombino in serata, dalle 20,25.

Il programma di gara prevede 2 prove speciali da ripetere 3 volte + 1 da ripetere 2 volte, oltre alla “super prova speciale”, prevista come ultimo impegno cronometrato alle 20,25, un’ora prima dello sventolare della bandiera a scacchi. Il totale competitivo è dunque di 9 prove speciali per 79,560 sul totale del tracciato che ne misura; 256,360.

IL “MEMORIAL LEONARDO TUCCI”

La gara sarà di nuovo intitolata a Leonardo Tucci, il driver originario della bassa provincia livornese, prematuramente scomparso nel 2012, uno sportivo di alto livello e carisma, il cui ricordo è ancor oggi molto forte. Sarà la quarta edizione del “memorial” a lui dedicato.

I comuni coinvolti al fianco dell’organizzazione, oltre a Piombino, sono quelli dell’intera area della Val di Cornia: Campiglia Marittima, Monteverdi, Sassetta e Suvereto.

L’edizione del 2019 conobbe la vittoria degli elbani Bettini-Acri, con una Skoda Fabia R5, con il resto del podio andato a Paolini-Nesti (Renault Clio R3) ed a Sinibaldi-Vallini (Peugeot 207 S2000).

PROGRAMMA

APERTURA ISCRIZIONI Venerdì 28 Febbraio 2020 8:00

CHIUSURA ISCRIZIONI Venerdì 20 Marzo 2020 24:00

DISTRIBUZIONE ROAD BOOK

Venturina – Dolce Caffè

Giovedì 26 Marzo 2020 ore 19:30 – 20:30

Venerdì 27 Marzo 2020 ore 7:30 – 9:00

RICOGNIZIONI PERCORSO

Venerdì 27 Marzo 2020 ps 1-8: 8:00 – 14:30

sps 9: 22:30 – 24:00

VERIFICHE SPORTIVE

Piombino – Ristorante La Rocchetta – P. Bovio

Venerdì 27 Marzo 2020 ore 15:00 – 20:00

Sabato 28 Marzo 2020 su prenotazione ore 8:00 – 9:30

VERIFICHE TECNICHE

Piombino – Piazza Bovio

Venerdì 27 Marzo 2020 ore 15:30 – 20:30

Sabato 28 Marzo 2020 su prenotazione ore 8:00 – 9:30

SHAKEDOWN

S.C. del Cafaggio Venerdì 27 Marzo 2020 ore 16:30 – 20:00

BRIEFING EQUIPAGGI (obbligatorio)

Venturina Sabato 28 Marzo 2020 ore 10:15

PARTENZA PRIMO CONCORRENTE

Venturina – Via dei Calzolai Sabato 28 Marzo 2020 ore 11:30

ARRIVO PRIMO CONCORRENTE

Piombino – Corso Italia Sabato 28 Marzo 2020 ore 20:35

PREMIAZIONI Sabato 28 Marzo 2020 sul Palco di Arrivo

ESPOSIZIONE CLASSIFICHE Sabato 28 Marzo 2020 ore 21:30

FOTO MATTEO FRIANI

#Rally #RallyCollineMetallifere2020 #Valdicornia #CollineMetallifere #Piombino #CampigliaMarittima #Monteverdi #Sassetta #Suvereto

www.maremmacorse.com.

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

14° RALLY “CITTA’ DI AREZZO-CRETE SENESI E VALTIBERINA”: AL VIA LE ISCRIZIONI

In programma dal 20 al 22 marzo 2020, la gara entra oggi nel vivo,

con il periodo di accoglienza iscrizioni che si allungherà sino al 14 marzo.

Le adesioni accettate on line con il sistema “rallyenter”.

Verranno riproposti due scenari distinti, tra le crete senesi e l’aretino, un percorso punteggiato

da 10 Prove Speciali di tradizione Mondiale per circa 100 km competitivi.

Arezzo, 20 febbraio 2020

Da oggi, sino al 14 marzo iscrizioni aperte per il 14° Rally Città di Arezzo-Crete Senesi e Valtiberina, la tanto attesa gara organizzata da Valtiberina Motorsport, prevista dal 20 al 22 marzo, prima prova del TOUR EUROPEAN RALLY oltre che seconda prova del CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA AUTOSTORICHE ed anche gran finale del CHALLENGE RACEDAY RALLY TERRA, la titolazione a cui la gara è molto affezionata ed a cui deve molto della sua crescita e notorietà nel contesto nazionale. E non finisce qui: oltre al rally “moderno” ed a quello storico verrà proposta la novità della competizione per le Energie Alternative.

LE ISCRIZIONI MEDIANTE “RALLYENTER”

Innovazione continua, adeguarsi ai tempi, risparmiare carta e inutili perdite di tempo ma soprattutto errori e contrattempi nei confronti dei Concorrenti. Ed ecco che quest’anno anche Valtiberina Motorsport ha aderito a RALLYENTER (www.rallyenter.it), il sistema di iscrizioni elettronico che permette di iscriversi on line anche da smartphone, con la massima semplicità.

Quindi, dalla mattina odierna (dalle ore 8.00) nel sito web della manifestazione www.valtiberinamotorsport.it
sarà attivata l’apposita sezione con tutte le informazioni necessarie e le istruzioni.

Le adesioni sono possibili anche per le vetture WRC “plus”, le vetture N5 e le R4Kit, come da grande novità per il 2020.

UN PERCORSO “MAGICO”

Sono previste 10 Prove Speciali sugli sterrati del Mondiale “degli anni ruggenti”, icone del rallismo mondiale tra le quali Monte Sante Marie e Alpe di Poti. Due prove da ripetere negli scenari delle Crete Senesi e due da ripetere nelle Terre d’Arezzo. Ed ancora: una “Power Stage” da 11,350 chilometri, il tutto per circa 100 km di sfide contro il cronometro.
Quindi, due giorni di gara, attraverso gli sterrati delle Provincie di Siena ed Arezzo con le Città di Arezzo, Asciano, e Anghiari protagoniste delle fasi più spettacolari dell’Evento.

L’evento da sempre guarda al territorio ed alla sua promozione e già con l’edizione 2019 ha amplificato questa sua aspirazione allargando i propri orizzonti dalla VALTIBERINA verso le CRETE SENESI. Arezzo (confermata quartier generale dell’evento), Asciano e Anghiari e la prestigiosa new entry di Siena saranno protagoniste di prima scena.

LA LOGISTICA

Modificata in ampia parte la logistica: si parte dal chilometraggio competitivo, circa 100 chilometri distribuiti in 10 prove speciali spalmate in due giorni. Si è scelta questa opzione di lunghezza di “piesse” per andare incontro alle esigenze di tutti i partecipanti, dalle “moderne” alle “storiche”, da chi vuole correre la gara “internazionale” valevole per il Tour European Rally a chi ha le sole mire per la serie Raceday o per il Campionato italiano Autostoriche, con altresì un attrazione per chi semplicemente ha “voglia di terra” ed utilizzerà la gara Toscana come storicamente accaduto quale evento test per l’inizio di altri Campionati.

Sabato 21 marzo sono in programma quattro prove speciali (due da ripetere), ovviamente in zona senese, ricavate dalla tradizione degli sterrati magici e mondiali, domenica 22 marzo sarà invece più lunga con sei impegni cronometrati, anche in questo caso appartenenti alla tradizione mondiale, tra Arezzo e la Valtiberina.

Partenza ad Asciano ed arrivo ad Arezzo in Centro, disegnato in altra area rispetto al recente passato anche il Parco di Assistenza, previsto alle porte di Arezzo, in località “La Carbonaia”, sulla direttrice che dal casello autostradale (uscita A1 di Arezzo) porta verso la città. La decisione è stata necessaria per evitare la concomitanza con l’incontro di calcio previsto allo stadio nello stesso week-end.

PROGRAMMA

APERTURA ISCRIZIONI Giovedì 20 Febbraio 2020 dalle ore 8.00

CHIUSURA ISCRIZIONI Sabato 14 Marzo 2020 alle ore 22.00

DISTRIBUZIONE ROAD BOOK

Domenica 15 Marzo 2020 dalle 8.00 alle 12.00 Giovedì 19 Marzo 2020 dalle 18.00 alle 20.00 Venerdì 20 Marzo 2020 dalle 7.30 alle 10.30 presso Hotel Continentale – Arezzo – Piazza Guido Monaco 7

RICOGNIZIONI AUTORIZZATE

Domenica 15 Marzo 2020 dalle ore 8.30 alle 18.30

Venerdì 20 Marzo 2020 dalle 8.30 alle 18.30

VERIFICHE SPORTIVE E TECNICHE ANTE-GARA

Venerdì 20 Marzo 2020 dalle 18.30 alle 22.30 (partecipanti shakedown)

Sabato 21 Marzo 2020 dalle 7.30 alle 10. 00 (non partecipanti shakedown)

Parco Assistenza – AREZZO “La Carbonaia” Ponte a Chiani

SHAKEDOWN

Sabato 21 Marzo 2020 dalle 8.00 alle 11.00 – Km 2.3 Asciano – SIENA

Partenza – Asciano : Sabato 21 Marzo dalle ore 14.00

Arrivo Prima Tappa – Arezzo: Sabato 21 Marzo dalle ore 19.30

Partenza Seconda Tappa – Arezzo: Domenica 22 Marzo dalle ore 7.30

Arrivo Finale – Arezzo: Domenica 22 Marzo dalle ore 17.30

L’edizione passata, a marzo, venne vinta da Marchioro-Marchetti con la Skoda Fabia R5, mentre la gara storica fu appannaggio di Romagna-Lamonato, con una Lancia Delta 16V.

FOTO UROS MODLIC

VALTIBERINA MOTORSPORT

info@valtiberinamotorsport.it

www.valtiberinamotorsport.it

Facebook @RallyValtiberina @vtbmotorsport

Twitter @RallyValtiberin

www.terseries.com

www.raceday.it

#RallyCittàdiArezzoCreteSenesiValtiberina2020 #TerSeries #Rally #motorsport

#rallypassion #terra #RacedayRallyTerra

#crete #Arezzo #Asciano #Anghiari #PieveSantoStefano #Siena #gravel

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

INIZIA IL CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA STORICO: ECCO I PROTAGONISTI PER IL VAL D’ORCIA

Primo weekend di gara per il nuovo Tricolore ACI Sport. Il round inaugurale sulla terra toscana va in scena sabato 22 e domenica 23 febbraio attorno a Radicofani. 6 tratti cronometrati su 265 km di percorso assegneranno i primi punti della stagione. È aperta la caccia ai due titoli italiani CIRTS in palio

Radicofani (SI) venerdì 21 febbraio 2020 – Tutto pronto per lo start ufficialmente della prima edizione del Campionato Italiano Rally Terra Storico (CIRTS) con il II Rally Storico della Val d’Orcia. La gara toscana organizzata da Radicofani Motorsport si svolgerà tra sabato 22 e domenica 23 febbraio proprio a Radicofani, sugli sterrati della provincia senese. Le stesse strade bianche che hanno fatto parte del percorso del Mondiale Rally ai tempi del Rallye Sanremo iridato. L’esordio della nuova competizione tricolore dedicata alle vetture storiche, organizzata da ACI Sport per conto dell’Automobile Club d’Italia (ACI), sarà il primo dei sei appuntamenti in programma per la stagione 2020 e metterà subito alla prova gli esperti della polvere. Le auto storiche correranno in coda alle auto moderne per una gara a doppia validità che porterà alla ribalta un parterre di 101 vetture. Il piatto forte del rally sarà il trittico di prove speciali “Radicofani”, “San Casciano dei Bagni” e la rientrante “Piancastagnaio”. Tre tratti cronometrati differenti, ognuno da affrontare due volte per un chilometraggio totale di 63,50 Km immersi in un percorso complessivo di 265,32 Km.

I PROTAGONISTI

Sarà interessante seguire il debutto nel Rally della Val d’Orcia per iniziare a tracciare gli equilibri tra gli equipaggi partecipanti al tricolore storico. Tra i protagonisti attesi anche diversi artefici della passata stagione nel Trofeo Terra Rally Storici, competizione originaria del Campionato che da quest’anno metterà in palio due titoli italiani: Assoluto Due Ruote Motrici e Assoluto Quattro Ruote Motrici. Affascinanti come sempre le primedonne del rally storico saranno sicuramente le vetture, classificate come da regolamento di settore per Raggruppamento in base all’anno di costruzione, per Gruppo in base alla preparazione e per Classe in base della cilindrata.

Tra i piloti più attesi ci sarà il cremonese Mauro Sipsz, vincitore nel 2019 del Trofeo 4 RM, che rimetterà subito le ruote sulla terra sempre affiancato da Monica Bregoli. Stavolta Sipsz sarà al volante della Lancia Stratos di 2° Raggruppamento della Key Sport Engineering. Osservato speciale anche il trentino Tiziano Nerobutto che insieme a Francesca Nerobutto su Opel Ascona 400 del Team Bassano proverà a mettersi alle spalle i rivali di 3° Raggruppamento. A sfidarlo due conoscenze dell’ultimo Trofeo Terra, l’equipaggio formato da Marcello e Luca Rocchieri su Opel Kadett della Sport Management, lo scorso anno terzi assoluti tra le Due Ruote Motrici nel Trofeo proprio davanti ai rivali Corrado Lazzaretto e Giovanni Brunaporto su Ford Escort RS, pronti a rinnovare il confronto, stavolta in Campionato. Tra gli specialisti della polvere ci sarà anche Domenico Mombelli, il migliore del 2° Raggruppamento nel 2019 insieme a Marco Leoncini, che ripartirà per questa nuova stagione sempre sulla Escort RS. Da seguire anche gli equipaggi del 4° Raggruppamento come Fabrizio Pierucci e Monica Buonamano su Volkswagen Golf GTI 16v classe 2000 della Pistoia Corse, quindi il tandem sanmarinese Corrado Costa e Domenico Mularoni su Opel Corsa 125 S di classe 1600. Per quanto riguarda il 1° Raggruppamento occhi sulla Fiat 125 S con Pietro Turchi al volante e Carlo Lazzerini alla destra.

IL PROGRAMMA

Si partirà quindi dalla mattina del sabato, con le verifiche tecniche e sportive dalle ore 8 mentre dalle ore 9 si svolgerà lo shakedown facoltativo in zona San Casciano dei Bagni. La cerimonia di partenza è in programma in serata a partire dalle 18.31, quando le vetture sfileranno sul palco in Piazza San Pietro a Radicofani. Per il primo start bisognerà attendere la mattina di domenica. Il Day 2 si prospetta una giornata piuttosto intensa, con il doppio giro sulle tre prove speciali che deciderà la corsa. Per primo lo start sulla “San Casciano dei Bagni” [6,58 km | PS1 ore 8:50 – PS4 ore 12:27] seguita dalla “Piancastagnaio” [12,56 km | PS2 9:34 – PS5 14:53] infine la “Radicofani” a chiudere i giochi [12,61 km | PS3 11:58 – PS6 15:41]. L’arrivo a Radicofani e la cerimonia di premiazione finale è prevista a partire dalle ore 16.43 sempre in Piazza San Pietro.

ADRIA RALLY SHOW, FINOTTI AI PIEDI DEL PODIO

Nonostante un risultato sotto le aspettative, complice alcuni intoppi nel cammino, il pilota di Taglio di Po è raggiante per aver concluso l’appuntamento di casa.

Taglio di Po (RO), 17 Febbraio 2020 – Un Adria Rally Show comunque positivo, seppur il risultato ottenuto non soddisfi a pieno, quello vissuto da Eros Finotti nel recente fine settimana.

Il pilota di Taglio di Po, affiancato dal clodiense Nicola Doria, ha portato la Peugeot 208 R2, messa a disposizione da Baldon Rally, al quarto posto della classifica riservata alle R2B.

Un podio mancato per soli 6”9 non ha però tolto il sorriso al portacolori di Taglio di Po Rally Club a.s.d., felice di aver finalmente sfatato il tabù con la gara di casa, ritiro nelle ultime due edizioni della versione storica, e di aver ricevuto il supporto dei tanti tifosi giunti in pista.

“Non siamo contentissimi del risultato finale” – racconta Finotti – “ma quello che ci ha reso felici è stato l’afflusso di persone al nostro stand, il divertimento che abbiamo provato nella guida sul nostro circuito e la possibilità di giocarci il podio con una vecchia volpe come Ferronato. Possiamo dire che, nella totalità, siamo abbastanza soddisfatti del nostro weekend. Abbiamo incontrato parecchie persone che sono passate a salutarci in assistenza, dandoci il loro supporto morale. Correre a casa propria, seppur non si trattasse di un rally vero, è sempre qualcosa di speciale. Con l’Adria non abbiamo mai avuto tanta fortuna, è una tradizione, ma qui è andata meglio delle precedenti e siamo contenti così. Era utile per togliere un po’ di ruggine.”

Un avvio, quello del Sabato, che metteva Finotti già in difficoltà, quinto tempo di classe con quasi un minuto di passivo, rallentato dal notevole traffico in pista che lo ha penalizzato.

“Nella prima prova abbiamo trovato tantissimo traffico” – sottolinea Finotti – “e questo ha un po’ rovinato la nostra gara. Siamo stati frenati parecchio, soprattutto nelle inversioni. Trovandoci a competere con auto di pari potenza non riuscivamo a sfilare, nei rettilinei, chi ci precedeva. Aggiungiamoci anche un testacoda, con relativa manovra, ed ecco spiegato tutto il ritardo.”

Un passo in crescita sul secondo impegno del Sabato, quarto parziale, veniva seguito da un inizio di Domenica condizionato, nuovamente, da problemi di traffico.

Con la sola “Adria Karting Raceway” da disputare il tagliolese, non del tutto convinto, tentava l’aggancio al podio che, a conti fatti, sfumava per poco meno di una decina di secondi.

“Ci siamo davvero divertiti molto” – conclude Finotti – “e di questo dobbiamo ringraziare la famiglia Altoè e tutta l’organizzazione. Il percorso, articolato su tre sezioni, era davvero molto bello e spettacolare per il pubblico. Abbiamo faticato molto sulle inversioni strette perchè, sulla 208, il retrotreno è molto incollato al suolo ed è difficile farla girare di dietro. Visto come si era messa la classifica abbiamo cercato di regalare un po’ di spettacolo al nostro pubblico. Siamo molto felici del successo globale dell’evento, con la diretta televisiva come ciliegina sulla torta. Ora ci aspettiamo un’edizione 2021 ancora più bella di questa. Ben arrivato Adria Rally Show.”

BELLAN È SUL PODIO ALL’ADRIA RALLY SHOW

Con la vittoria di classe acquisita in partenza, unico al via, il pilota di Taglio di Po sfrutta la rispolverata esperienza da pistaiolo per chiudere terzo tra le due ruote motrici.

Taglio di Po (RO), 17 Febbraio 2020 – Prima uscita targata 2020 per Alessio Rossano Bellan e primo podio centrato, tra le mura amiche, in occasione dell’Adria Rally Show.

Il pilota di Taglio di Po ha confermato il proprio feeling con la pista e con l’Adria International Raceway, andando a cogliere il terzo gradino del podio, tra le vetture a due ruote motrici.

Un risultato che infonde una giusta dose di fiducia nonché i primi punti utili per la rincorsa al Campionato Triveneto 2020, primo obiettivo stagionale dichiarato del polesano.

Un avvio più che positivo per il portacolori della scuderia Monselice Corse, alla guida della Renault Clio R3, curata da Bolza Corse e condivisa con Melania D’Agostino, alle note.

“Siamo molto soddisfatti di aver aperto bene la stagione” – racconta Bellan – “ed idealmente continuiamo sul trend positivo del finale di stagione, in pista, del 2019. Visto che eravamo gli unici a partire in classe R3C era automatico che, in caso di arrivo, avremmo vinto la classe. A quel punto, cercando di sfruttare la mia esperienza in pista, volevamo puntare alla vittoria tra le due ruote motrici. Non ci siamo riusciti ma va comunque bene così. Per la prima stagionale ed il debutto, in abitacolo, di Melania direi che è andata più che bene. Abbiamo anche raccolto i primi punti per il Campionato Triveneto, che partiva proprio qui da Adria, ed è molto probabile che proseguiremo con il successivo Benacus. Cercheremo di portare a casa questo titolo.”

Lo stato di forma di Bellan si mostrava ad un buon livello sin dalla prima frazione di gara, quella del Sabato, con il primo crono che lo vedeva già al terzo posto tra le due ruote motrici.

Un piazzamento consolidato anche sulla successiva tornata, disputata in notturna.

Il tagliolese confermava la propria permanenza, sul gradino più basso del podio, anche nei due successivi passaggi, quelli della Domenica mattina, prima di affrontare la sfida del kartodromo.

Con l’ennesimo terzo parziale Bellan concludeva, a podio, un bel debutto griffato 2020.

“Devo fare i miei complimenti a Casarotto” – aggiunge Bellan – “perchè, essendo un rallysta, non mi aspettavo potesse andare così forte in circuito. Ci abbiamo provato ma sia lui che Capetta andavano più forte di noi. Quando abbiamo visto che non avevamo il loro passo abbiamo puntato a consolidare la nostra posizione, evitando inutili rischi. La nostra Clio ci serve per tutta la stagione ed abbiamo pensato quindi di conservarla. Alla Domenica mattina abbiamo giocato un jolly, montando quattro undici, ma non ci è andata bene. Si sono deteriorate come siamo entrati nel circuito veloce. È andato tutto bene e di questo ringrazio i miei partners, la scuderia Monselice Corse ed il team Bolza Corse. Un particolare ringraziamento e complimento lo vorrei fare all’organizzazione. Un evento davvero bello e ben fatto. Sono rimasto basito dell’afflusso di pubblico alla sera. Alcuni miei amici, arrivati per vederci, mi han detto che hanno parcheggiato a due chilometri di distanza dall’entrata perchè era tutto pieno. È stato un autentico successo e non vediamo l’ora che arrivi la seconda edizione di Adria Rally Show.”

Older posts Newer posts

© 2020 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑