Category: Articoli (page 2 of 898)

Hyundai trasferisce al campionato ETCR il successo ottenuto nel TCR

 

 

  • Le performance di Hyundai nelle competizioni WTCR e WRC hanno evidenziato la competitività del brand nel motorsport
  • I campionati elettrificati non solo rendono le gare più “green”, ma danno anche l’opportunità di mostrare nuove tecnologie
  • Con l’avvicinarsi dell’ETCR, Hyundai sottolinea ancora una volta il suo ruolo all’avanguardia nello sviluppo e nella produzione di veicoli elettrici

 

5 maggio 2020 – Negli ultimi anni Hyundai si è guadagnata di diritto un posto tra i leader del motorsport, con titoli vinti nelle competizioni FIA WRC e WTCR. Con l’avvicinarsi dei campionati elettrificati, Hyundai ha l’opportunità di mostrare anche le tecnologie orientate al futuro e gareggiare nelle corse più ecologiche, sviluppando ulteriormente il ruolo del brand come fornitore di auto a zero emissioni sulle strade di tutti i giorni.

 

Hyundai mira a dimostrare la sua elevata competitività anche nelle gare elettriche, che rappresentano il connubio perfetto tra due pilastri portanti dell’azienda: performance e progresso.

 

Hyundai i30 N TCR: un modello di produzione diventa un’auto da corsa

 

La categoria TCR ha dato l’opportunità a Hyundai di dare prova delle proprie capacità in ambito motorsport: la vettura da corsa i30 N TCR ha dimostrato come un veicolo di produzione può essere una base ottimale per sviluppare un’auto da corsa competitiva.

 

Sin dal suo debutto, la i30 N TCR si è mostrata altamente competitiva in diversi campionati di tutto il mondo, aggiudicandosi il combattuto titolo piloti nel Mondiale WTCR per due anni consecutivi, come anche titoli nelle serie nazionali (Germania, Russia, Malesia e Australia) e internazionali (Europa, Asia, Nord America). Nel 2020, la i30 N TCR ha conquistato la vittoria in sette diverse serie nel mondo.

 

Basata sulla stradale Hyundai i30 N e in linea con le regolamentazioni TCR, la i30 N TCR è spinta da un motore turbo benzina da 2 litri collegato alle ruote anteriori attraverso un cambio automatico sequenziale a 6 marce.

 

“L’i30 N TCR ha un pacchetto eccellente sotto tutti i punti di vista. La tenuta di strada, il motore, il bilanciamento del telaio – è tutto davvero convincente”, ha commentato Gabriele Tarquini, campione del mondo WTCR 2019. Secondo Tarquini, la vettura è importante quanto il pilota che la guida e il team: “Ovviamente per diventare un campione devi essere un buon pilota e avere un buon team alle spalle, ma serve anche un’auto davvero veloce, e la i30 N TCR lo è sicuramente”.

 

Veloster N ETCR: la prima Hyundai elettrica da corsa

 

Lo sviluppo di una vettura ETCR è l’opportunità ideale per Hyundai Motorsport di unire la propria esperienza nel TCR – con i30 N TCR e Veloster N TCR – alle propulsioni alternative, aggiungendo una nuova dimensione al successo e alla strategia del brand nel motorsport.

 

Basata sulla Veloster N, la Veloster N ETCR è la prima auto elettrica da corsa di Hyundai con trazione posteriore e un motore elettrico montato in posizione centrale, una prima volta assoluta per Hyundai Motorsport. La vettura è stata sviluppata specificatamente per la nuova categoria ETCR, che farà il suo debutto nel 2020.

 

La batteria da 798 Volt di Williams Advanced Engineering, posizionata nel pianale dell’auto, ha un output di 500 kW di picco massimo e di 300 kW continuo.

 

La Veloster N ETCR trae ispirazione dall’esperienza di Hyundai Motorsport nella progettazione di vetture da competizione e – come i20 R5, i20 Coupe WRC, i30 N TCR e Veloster N TCR – è costruita presso la sede centrale ad Alzenau (Germania).

 

“Ovviamente c’è un’enorme differenza nel modo in cui la potenza viene erogata dal motore elettrico rispetto a quanto fa un propulsore tradizionale a benzina. L’accelerazione è poderosa, e penso sia uno degli aspetti migliori dell’auto”, ha dichiarato Augusto Farfus, pilota ETCR per Hyundai Motorsport. “Abbiamo ancora una parte di sviluppo da completare, ma abbiano fatto già grandi progressi nei test con la Veloster N ETCR. La i30 N TCR è stata la prima auto da corsa di Hyundai Motorsport e ha raccolto grandi successi in tutto il mondo. Credo che la Veloster N ETCR – come prima vettura elettrica da corsa del brand – possa avere lo stesso successo”.

 

 

PIER PAOLO GRECO ANDREA CRESPI

Nasce il primo Rally Cefalù Corse eSport

 

Dopo i rally del Casentino e Targa Florio, nasce anche il Rally Cefalù Corse eSport, per permettere ai tanti appassionati di rally e giochi di simulazione, di partecipare all’edizione numero uno del rally normanno in modalità simulata.

La quarta edizione del rally Cefalù Corse 2020 si sarebbe dovuta svolgere a fine marzo, ma già in quella occasione, ancor prima che subentrasse il problema covid 19, gli organizzatori si ritrovarono con un primo cambio data, in quanto il rally andava a coincidere con il referendum. Dopo aver cambiato la data, arrivò il problema ben più grande dell’epidemia e quindi si rese necessario un rinvio a data da destinarsi.
Da un’idea di Sergio Raccuia, in collaborazione con la ASD Cefalù Corse, è nato dunque il primo rally di Cefalù Corse eSport, in programma dall’11 al 17 maggio, dedicato al mondo virtuale delle corse, ma che tanto si avvicina alle fasi reali di un rally su strada, sia nelle prove che nei tempi.

“Sappiamo bene che quest’anno tornare a correre su strada non sarà facile ed immediato -ha commentato il navigatore Sergio Raccuia, membro di MMRT- per questo motivo ci stiamo dedicando ancor di più al virtuale. Io da anni mi diletto, oltre che sui rally su strada, alle competizioni virtuali, partecipando ai campionati con il team MMRT. In questo periodo di quarantena, sono sempre di più gli appassionati che si stanno avvicinando a questo mondo virtuale e devo dire che c’è tanta sana competizione.
Quando ho proposto ai ragazzi dell’ASD Cefalù Corse di organizzare questa prima edizione, hanno sposato da subito la mia idea e ci siamo lanciati nell’organizzazione e siamo certi che gli iscritti non tarderanno ad arrivare.”

“Quest’anno abbiamo faticato tanto per organizzare la quarta edizione del Rally di Cefalù Corse -ha commentato Francesco Giardina, presidente dell’asd Cefalù Corse-, ma ogni volta che eravamo quasi vicini allo start, arrivava un impedimento. La data in concomitanza con il referendum prima e l’epidemia dopo, un susseguirsi di disavventure, che ci ha visti costretti a rinviarla a data da destinarsi. Da subito l’iniziativa di Sergio ci ha portato una velata gioia, perché ogni anno sono tanti i sacrifici che facciamo e questa ostinazione nel voler organizzare un rally molto apprezzato nella nostra regione, ci ha portato sempre ad impegnarci al massimo. In questo modo, almeno per quest’anno, potremo mantenere vivo il Rally di Cefalù e chi lo sa, magari affiancarlo alle prossime edizioni.”

Il regolamento ed il modulo di iscrizione saranno disponibili da oggi sui siti della Cefalù Corse, su MMRT e Rally Time e per iscriversi basterà mandare il modulo a mmrt.esport@gmail.com, ci sarà tempo da giorno 4 a giorno 8 maggio.

 

dott. Giuseppe Di Gesù

La Scuderia CAR Racing chiude e cessa tutte le sue attività

 

Garda (Vr), 04/05/2020

E’ con grande dispiacere che devo comunicare la chiusura e di conseguenza la cessazione di tutte le attività della Scuderia CAR Racing”, con queste parole l’attuale amministratore unico ed ora liquidatore della storica scuderia veronese Massimo Zanetti annuncia la fine di una squadra con oltre trent’anni di storia nel mondo delle corse.

Una chiusura che arriva da lontano – spiega Zanetti – la CAR Racing da anni versava in crisi finanziaria e quest’ultima recessione ci ha tolto ogni speranza di poterla riportare ad avere quel ruolo di prim’ordine nelle competizioni automobilistiche che da sempre la contraddistingueva.”

Ricordiamo che stiamo parlando di una struttura che può vantare nei suoi oltre trent’anni di attività partecipazioni nelle più svariate discipline motoristiche in Italia ed all’estero: dai rally, dove ha vinto moltissimo, compreso un Campionato Italiano, passando per la pista e l’off-road, arrivando ad essere al via di gare leggendarie come la 24 Ore di Le Mans e la Dakar.

Come non ricordare poi il grande peso avuto nel ruolo di organizzatore, con la creazione di competizioni divenute negli anni punti di riferimento per il settore, senza dimenticare il merito di aver riportato in calendario o fatto proseguire gare simbolo della provincia di Verona.

Vorrei ringraziare tutte quelle persone che nel corso degli anni si sono sempre prodigate per il bene della Scuderia CAR Racing, così come tutti gli sportivi, gli sponsor e gli appassionati che da sempre ci seguono supportandoci in ogni modo – conclude Zanetti – lavorare con loro è stato un piacere, un cammino a volte non semplice ma spesso ricco di soddisfazioni e carico di un’esauribile passione per il mondo degli sport motoristici. Il mio grazie va a tutti voi.”

Ufficio stampa Scuderia Car Racing

Modulo di autocertificazione per la Fase 2

Di seguito trovate il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti utilizzabile, con l’inizio della Fase 2.
La validità di questo certificato è dal 4 maggio sino al 17 maggio.

Scarica al seguente link:

fase_2_4_17_maggio

ANNULLATO LO SLALOM DI ASCOLI PICENO

Ascoli Piceno – Il perdurare della crisi sanitaria per la pandemia internazionale Coronavirus-Covid 19, che ha modificato le nostre abitudini e reso impossibile l’organizzazione di tutte le manifestazioni con il pubblico sportive e non, sta portando ad una continua rivisitazione del calendario automobilistico, in mancanza di tempi certi.

Con rammarico lo staff del Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno e dell’Automobile Club Ascoli Piceno-Fermo annuncia la cancellazione del 19° Slalom Città di Ascoli Piceno, previsto per domenica 7 giugno, e che da diverse edizioni si disputa nella parte iniziale del percorso della cronoscalata Coppa Paolino Teodori, con partenza dal pianoro di Colle San Marco, dove viene ubicata tutta la logistica.

La gara slalom ascolana, divenuta nel tempo la competizione di settore più longeva della regione Marche, verrà riproposta direttamente nella stagione 2021, con molta probabilità in una data idonea per continuare ad essere interessante anteprima alla cronoscalata internazionale di fine giugno.

A tutti i piloti ed agli sportivi quindi un caloroso saluto ed un appuntamento al prossimo anno per la gara slalom, con l’augurio di poter uscire prima possibile dall’attuale difficile situazione, grazie alla collaborazione di tutti.

ufficio stampa Gruppo Sportivo AC Ascoli Piceno

Giuseppe Saluzzi

Older posts Newer posts

© 2020 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑