Category: Articoli (page 2 of 918)

GPR E BRM CHRONOGRAPHES DI NUOVO INSIEME NEL 2021

ROMA –Il Gruppo Peroni Race annuncia la partnership con BRM Chronographes (Bernard Richards Manufacture) per Coppa Italia Turismo, le gare GPR del Campionato Italiano Auto Storiche e la 30^ edizione della 6 Ore di Roma.Il motorsport è strettamente legato alla misurazione del tempo attraverso strumenti di precisione. Proprio in questo aspetto si incrociano le strade del Gruppo Peroni Race e BRM, con la continua volontà di innovare e perfezionare i propri orologi basandosi sul mondo racing.Dato il successo della collaborazione con la casa francese in occasione della 29^ edizione della 6 Ore di Roma, l’accordo viene esteso nel 2021 e prevede la fornitura da parte di BRM Chronographes dei premi per i due campionati GPR.Ilnoto brand di orologi di lusso avrà inoltre l’opportunità di ampliare la propria clientela sul mercato italiano e sarà inoltre presente nel paddock con un corner espositivo, in cui sarà possibile scoprire e ordinare i prodotti.

Sergio Peroni, Fondatore del Gruppo Peroni Race“Sono molto contento di scendere nuovamente in pista con BRM Chronographes nel 2021, in occasione delle tappe della Coppa Italia Turismo e delle gare GPR del Campionato Italiano Auto Storiche.I valori affini condivisi da GPR e BRM sono senz’altro alla base della partnership rinnovata dopo l’accordo stretto per la 29^ edizione della 6 Ore di Roma. Il Gruppo Peroni Race offrirà a BRM Chronographes la possibilità di farsi conoscere e presentare i propri prodotti nel paddock, garantendo quindi al brand francese una vetrina sulla scena racing italiana”

ADRIA RALLY SHOW 2021 SULLA RAMPA DI LANCIO: “A PORTE CHIUSE” MA CON DIRETTA TELEVISIVA GARANTITA

Iscrizioni aperte dal 3 gennaio (chiusura mercoledì 3 febbraio) e già oltre 20 adesioni registrate, con “nomi” ed auto importanti. In programma 70 chilometri di Prove Speciali in un circuito che avrà un volto nuovo, con il tracciato in ampia parte rinnovato.

L’evento si disputerà, secondo le prescrizioni sanitarie vigenti, “a porte chiuse”, ma sarà prevista una importante diretta televisiva e diretta streaming social.

Adria (Rovigo), 10 gennaio 2021 – La stagione 2021 di rallies si avvia . . . in circuito. Avvia anche quest’anno (come nel 2020) con l’esaltante mix di spettacolo che soltanto i rallisti portati in autodromo possono dare. Ed ecco, quindi, che dopo la fortunata edizione del 2020, torna ADRIA RALLY SHOW, previsto per il 12-14 febbraio, completamente all’interno delle funzionali ed importanti strutture dell’autodromo, della Regione Veneto. Strutture che paiono fatte ad hoc per ospitare anche un rally, oltre che competizioni di velocità in circuito ed i piu’ disparati eventi, non solo di motorsport.

Tanti stimoli e tanti presupposti nuovi, per l’edizione duemila-ventuno della competizione, che ha aperto le iscrizioni dal 3 gennaio, per chiuderle, come è previsto dalle norme ACISport di quest’anno, mercoledì 3 febbraio alle ore 24.00. Iscrizioni che hanno già registrato l’adesione compiuta di “nomi” importanti sia come piloti che come vetture ed il fermento, l’interesse, intorno all’evento sono davvero tanti. Certamente sulla scorta dell’importante successo registrato nell’edizione dello scorso anno.

L’organizzazione sarà a cura dal Management dell’ Autodromo, con la collaborazione dei grandi appassionati trevigiani del Motoring Club, confermata la direzione di gara affidata alle “mani esperte” di Gianluca Marotta, ispiratore, oltre dieci anni fa, delle prime vere gare e campionati di rally show.

SETTANTA CHILOMETRI DI PROVE SPECIALI

Sul piano tecnico, i concorrenti che accetteranno la sfida di Adria si troveranno di fronte ad un circuito in ampia parte rinnovato, quindi le “piesse” che verranno ricavate saranno diverse dal passato, con ben 70 chilometri di distanza competitiva in due giorni di sfide, al sabato ed alla domenica. In Gran parte è rinnovato ed inedito il tracciato dell’Adria International Raceways ed i primi ad utilizzarlo saranno proprio i rallysti.

L’evento si svolgerà “a porte chiuse”, nel rispetto delle indicazioni normative in vigore in materia di contenimento della diffusione del virus SARS-Cov2. Pertanto, si invitano appassionati e potenziali interessati ad astenersi dal recarsi al circuito, il cui accesso sarà consentito esclusivamente agli addetti ai lavori nelle misure e nei criteri espressi dal protocollo sanitario federale vigente.

UNA DIRETTA TELEVISIVA E SOCIAL

Non saranno comunque disattese le aspettative degli appassionati di motorsport, in quanto l’organizzazione dell’evento ha previsto una diretta televisiva in grande stile, come per l’edizione 2021.

Sarà attivata parallelamente alla Diretta Televisiva anche una diretta streaming suii canali social; un grande impegno di comunicazione ed lavoro imponente come venne strutturato nella passata edizione, i cui dettagli saranno svelati a breve.

DIVERSI I “NOMI” INTERESSATI: TORNA, PIERO LONGHI IN VERSIONE COPILOTA O FORSE NO ?

Il format proposto da ADRIA RALLY SHOW attrae. La conferma è quella che nella prima settimana di iscrizioni aperte in diversi hanno già garantito la propria presenza. Uno su tutti, Piero Longhi, che sarà in gara in una inedita versione di copilota. Una versione comunque non nuova per il campione novarese, in quanto ha fatto da copilota per dieci occasioni, peraltro debuttando a leggere le note nel 1997 nientemeno che a Valentino Rossi a Monza. Longhi per l’occasione leggerà le note a Gianmaria Santini, il suo abituale copilota dal 2015: “Correremo con una Renault Clio S1600 della Twister Italia – dice Longhi, che ad Adria già ha corso ed anche vinto alcuni anni fa in coppia inedita con Alex Perico – per Gianmaria sarà la prima volta al volante. Sicuramente sarà un impegno importante, cercheremo soprattutto di divertirci. Poi, se capiterà, magari una volta guido anche io! ”

UN LAVORO IMPORTANTE PER GLI EQUIPAGGI: A DISPOSIZIONE LE “NOTE” REDATTE DA GIGI PIROLLO

Saranno messe a disposizione degli equipaggi regolarmente iscritti le “note” redatte da uno dei più grandi copiloti italiani di sempre, Gigi Pirollo, al fine di permettere una migliore valutazione delle “piesse” oltre alle normali ricognizioni che i concorrenti dovranno svolgere come da programma del Rally.

CORRERE INFORMATI

Chi arriva a correre ad Adria deve stare bene e deve ricevere un servizio di qualità superiore. Deve dunque averne un bel ricordo. Per questo, sempre pensando al lavoro di piloti e squadre, l’organizzazione ha creato un apposito canale informativo mediante la piattaforma di messaggistica istantanea WHATSAPP, in questo caso un “broadcast chiuso” nel quale gli iscritti verranno informati su tutto quanto concerne l’evento, dalle circolari informative ai comunicati ai tempi parziali e totali della gara.

E’ già attivo il sito web dell’evento: www.adriarallyshow.it, nel quale sono già inserite notizie sulla competizione e che in questi giorni a venire diverrà una vera e propria board di informazioni utili per appassionati ed addetti ai lavori.

#AdriaRallyShow2021 #AdriaInternationalRaceway #Adria #RallyCircuit #rally #motorsport #rallypassion

Nella foto Pedersoli

ADRIA RALLY SHOW 2021

Bioitalia SPA: Via Smergoncino, 14 45011 – Adria ( Rovigo )

Tel. 0426 941411 – Fax 0426 941441

Email: eventi@adriaraceway.com

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli

UN RALLY DEL CARNEVALE DI GRANDI PROSPETTIVE: AMMESSE ALL’APPUNTAMENTO DI AC LUCCA ANCHE LE VETTURE STORICHE

Un format dai contenuti vivaci, quello che segnerà l’avvio della stagione rallistica nazionale, impreziosito dalla presenza delle vetture che hanno fatto la “storia” del motorsport italiano.

Lucca, 9 gennaio 2021 – Si arricchisce di grandi contenuti, la trentasettesima edizione del Rally del Carnevale. La gara, promossa da Automobile Club Lucca in collaborazione con Laserprom 015 e Lucca Corse, è pronta a rendere protagonisti anche gli esemplari che hanno fatto la storia del motorsport nazionale, le vetture storiche.

«La corsa delle auto storiche – commentano con soddisfazione il presidente di AC Lucca, Luca Gelli, e il direttore Luca Sangiorgio – non era inizialmente prevista, ma abbiamo accolto con gioia le numerose richieste arrivate dai partecipanti. Da più parti, infatti, era stato manifestato il desiderio di partecipare a questa nuova edizione anche con vetture d’epoca. La macchina organizzativa si è mobilitata subito e in tempi da record abbiamo ottenuto il via libera: il Rally del Carnevale, quindi, avrà per la prima volta anche una competizione storica. La soddisfazione è tanta, la collaborazione di tutti gli enti coinvolti eccezionale e quello che ci aspetta sarà sicuramente un nuovo, emozionante capitolo dello sport motoristico lucchese».

Un’iniziativa voluta fortemente, dunque, dall’istituzione automobilistica provinciale a fronte delle numerose richieste pervenute, mosse da un generale consenso riscontrato a seguito dell’inserimento in calendario dell’evento che, nella notte tra sabato 13 e domenica 14 febbraio, si disputerà a “porte chiuse” nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dal protocollo nazionale per il contenimento dell’emergenza da Covid-19.

Per Automobile Club Lucca, quello con la platea delle vetture storiche, è un legame nato all’insegna dell’ambizione, concretizzato nel 2018 con l’organizzazione della Coppa Ville Lucchesi, evento che – nel mese di luglio – giungerà alla sua quarta edizione. Un plateau in grado di garantire al Rally del Carnevale ulteriore slancio dal punto di vista agonistico, andando ad impreziosire una cornice che, in virtù del format Nazionale previsto – richiamerà sulle strade della Versilia gli esponenti del rallismo nazionale, attesi dai primi chilometri della stagione sportiva 2021.

Nella foto (free copyright Thomas Simonelli): Giovanni Mori, vincitore della 3^ Coppa Ville Lucchesi su BMW M3 ed il logo ufficiale del confronto storico.


Gabriele Michi
Ufficio Stampa

UFFICIALE IL CALENDARIO 2021 PER IL CAMPIONATO ITALIANO AUTO STORICHE

ROMA -Il Gruppo Peroni Race comunica le date del calendario 2021 del Campionato Auto Storiche. Sono sette gli appuntamenti previsti: si parte nel weekend dell’11 aprile al Mugello per poi proseguire a Imola, teatro del gran finale di domenica 24 ottobre. IlCampionato Italiano Auto Storiche, uno dei fiori all’occhiello tra le competizioni targate Peroni, porta in pista gioielli di ingegneria risalenti a diversi periodi inscritti in un arco temporale di 60 anni e suddivisi in 4 raggruppamenti. Con il format di una prova ufficiale da 30’ e di una gara mini-endurance da 60′, nel 2021 il Campionato Italiano Auto Storiche farà tappa in sei circuiti italiani secondo il seguente calendario: 10-11 aprile -Autodromo Internazionale del Mugello 8-9 maggio -Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di Imola19-20 giugno -Misano World Circuit Marco Simoncelli 17-18 luglio -Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga 11-12 settembre -Adria International Raceway 2-3 ottobre -Autodromo Nazionale di Monza23-24 ottobre -Autodromo “Enzo e Dino Ferrari” di ImolaSeguiranno ulteriori dettagli e informazioni sugli eventi elencati. Tra le novità contemplate, date le numerose richieste, figurainoltrela possibilità di istituire una classifica riservata alle Alfa Romeo.

Campionato Italiano Rally

Il 2021 dei Rally in Italia tra novità e conferme
Tra le prime l’introduzione nel CIR della power stage e il nuovo sistema di assegnazione punti, mentre nel CIWRC e nel CIRT la regolamentazione della presenza dei pilori stranieri. Tra le seconde, il mantenimento del format e dei chilometraggi delle varie gare in base al campionato di appartenenza

Rally 2021 si parte; con la pubblicazione dei regolamenti dei maggiori campionati il settore, con la messa a punto già avvenuta dei calendari la disciplina è ora pronta ad affrontare la stagione. Le indicazioni della Commissione Rally e del suo Presidente Daniele Settimo, totalmente confermate dalla Giunta Sportiva di ACI Sport, hanno delineato un quadro 2021 ricco di importanti novità ma anche di conferme.

Per quanto riguarda quest’ultime la più importante è stata quella del mantenimento del format e del chilometraggio delle varie gare che quindi si svolgeranno con la stessa struttura e con lo stesso numero di chilometri cronometrati.

Questa scelta è stata naturalmente motivata dalla perdurante incertezza dovuta alla emergenza epidemiologica.

Tra le novità più importanti l’introduzione nel CIR della prova speciale televisiva, power stage, che si svolgerà in apertura di gara con l’assegnazione di 3, 2, 1 punti ai primi tre classificati, moltiplicati per il coefficiente della gara, e il nuovo sistema di assegnazione punteggio sempre per il CIR assoluta, CIR Junior, CIRA. Questa decisione, presa per dare un maggior rilievo alla classifica assoluta, rispetto alla power stage, prevede l’assegnazione ai primi dieci del seguente punteggio a scalare 20 punti al primo 15 12 10 8 6 4 3 2 1.

Tra le novità di rilievo anche le nuove norme di acquisizione punti da parte dei piloti stranieri. Come già nelle varie gare di zona gli stranieri saranno trasparenti anche nel CIWRC e nel CIRT, a meno di specifiche richieste da parte di altre Autorità Sportive Nazionali, mentre nell’ambito del CIR, potranno acquisire punti solamente i piloti di nazionalità non italiana iscritti alla serie tricolore.

Older posts Newer posts

© 2021 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑