Category: Articoli (page 1 of 909)

Alessio Profeta, navigato da Sergio Raccuia, è campione italiano rally under 25

Alessio Profeta “Avrei preferito festeggiare sul podio, ma la costanza della nostra stagione ci ha premiato ugualmente”

Nonostante il ritiro nella seconda prova speciale del rally Tuscan Rewind, il giovane siciliano Alessio Profeta si laurea campione italiano rally under 25. Grazie

Si è concluso con un terzo posto under 25 per Alessio Profeta e Sergio Raccuia la finale della coppa rally di zona svoltasi questo fine settimana a Como. A bordo della Skoda Fabia R5 curata dal team di famiglia PrOli, con i colori della scuderia Island MotorSport il duo siciliano ha concluso la gara con un settimo posto assoluto ed un terzo posto nella classifica riservata agli under 25. La gara, si è svolta rigorosamente a porte chiuse, con un irrigidimento dei protocolli anticovid, per via del nuovo decreto, che ha rafforzato le misure di sicurezza e dichiarato la regione Lombardia, zona rossa.

“Avrei preferito festeggiare all’arrivo, ma sulla seconda prova sono uscito troppo forte da una curva e la nostra gara si è fermata lì – ha commentato il pilota Aci Team Italia Alessio Profeta-. Avevamo fatto una prima prova con buoni tempi, ma l’errore nella seconda ci ha costretti al ritiro. Nello shakedown avevamo fatto un buon lavoro con Sergio ed il Team Erreffe Bardhal, era la mia prima volta sulla Skoda Evo R5 e da tempo non guidavo su terra. Purtroppo ci è mancato il test collettivo del mercoledì, sul quale avremmo puntato per fare un lavoro di avvicinamento alla vettura. Siamo comunque felici di esserci aggiudicati il titolo di campione italiano rally under 25, che arriva pochi giorni dopo di quello asfalto under 25. Non abbiamo tagliato il traguardo, ma grazie alla stagione di costanza e risultati, ci siamo potuti permettere questo errore di fine campionato. Adesso la nostra stagione sta per volgere al termine, anche se abbiamo in programma qualche altro appuntamento. Purtroppo è saltato il rally di Tindari, gara molto apprezzata nel panorama rallystico siciliano, ma l’emergenza COVID ha costretto gli organizzatori a rinviarla a data da destinarsi, rimangono comunque altri appuntamenti in calendario, e ci impegneremo per esserci. Voglio infine ringraziare per questo titolo e questa stagione, il mio Team PrOli e la mia famiglia, il mio fidato navigatore, la Federazione ed Aci Team Italia ed i tanti amici che mi hanno seguito anche in remoto in queste gare.”

“Sarebbe stato bello festeggiare all’arrivo, ma purtroppo fa parte delle gare -ha commentato il navigatore Sergio Raccuia-. Nella prima prova avevamo fatto un buon tempo e nella seconda eravamo in miglioramento, ma purtroppo siamo usciti fuori strada, ci può stare. La costanza della nostra stagione, ci ha permesso di conquistare ugualmente il titolo. La costanza ed i buoni piazzamenti hanno ripagato in chiusura di stagione. Ha influito sulla gara la mancanza di test, visto che salivamo a bordo di questa macchina per la prima volta. È un gran bel mezzo e per certi versi, si notano le differenze con il modello precedente, Alessio si è divertito alla guida e sono certo che non vorrà tardare a risalirci. Aspettiamo di concludere la stagione ed inizieremo a pensare alla prossima.”


dott. Giuseppe Di Gesù

Honda annuncia la nuova CMX1100 Rebel DCT

La CMX1100 Rebel DCT mescola estetica custom e tecnologia di ultima generazione
Pronta per viaggi rilassanti e per i percorsi più divertenti
Spinta da un bicilindrico pieno di carattere da 87 CV e 98 Nm
Ciclistica di prim’ordine, sospensioni di alta qualità e freni potenti
4 Riding Mode, 3 livelli di controllo di trazione, wheelie control, cruise control
Disponibile in Italia solo in versione con cambio DCT a 6 rapporti

Honda Motor Europe è orgogliosa di annunciare una ulteriore novità nella gamma moto che va ad arricchire la line-up 2021: la CMX1100 Rebel.

Nel 2017 il lancio della Rebel 500, bicilindrica adatta anche ai possessori di patente A2, pose le basi per il rilancio del segmento custom alla portata di tutti. Facile da guidare, affidabile e bella – con quel suo look ‘bobber’ – ha subito conquistato un ottimo successo di mercato in tutta Europa, tanto da essere nel 2019 la terza moto custom più venduta del Vecchio Continente.

Per il 2021, la Rebel 500 viene affiancata da una sorella maggiore, la Rebel 1100! Mantenendo l’essenza del progetto Rebel, ovvero semplicità delle linee, sella bassa, divertimento di guida e alta qualità costruttiva, la nuova Rebel 1100 arricchisce questi aspetti introducendo i valori della performance e dell’avanguardia tecnologica.

Per coloro che arrivano dalle moto di cilindrata piccola e media, sarà rassicurante, con la sua sella a soli 700 mm da terra, il peso di 233 kg con il pieno (ridotto rispetto alle moto dello stesso segmento) e il favoloso cambio a doppia frizione DCT, l’ideale per godersi la “schiena” del suo grosso motore bicilindrico 1100. Ma non solo, il bel telaio in tubi di acciaio è solido, resistente, e rende la guida incredibilmente intuitiva; le sospensioni sono efficaci ma anche perfettamente intonate all’indole della moto (forcella a cartuccia da 43 mm e ammortizzatori con piggy-back), con un set-up confortevole ma anche rigoroso quando si comincia a guidare tra le curve. Infine, i freni offrono il mix ideale tra potenza frenante e modulabilità, grazie al disco anteriore di 330 mm e alla pinza ad attacco radiale a 4 pistoncini.

Il motore poi, è un vero “burro”: il bicilindrico parallelo di 1.084 cc è lo stesso della CRF1100L Africa Twin, sul quale sono stati applicati una serie di accorgimenti per amplificarne la pastosità dell’erogazione ai regimi bassi e medi. Sviluppa 87 CV e una coppia massima di 98 Nm, il tutto condito da una piacevolissima nota di scarico, bassa e cupa fino a metà regime ma grintosa e più acuta all’approssimarsi del limitatore.

La nuova Rebel 1100 è possente e minimalista allo stesso tempo. I parafango in acciaio coprono cerchi e gomme di larga sezione, il gruppo ottico anteriore tondo ospita luci a LED, il display LCD a retroilluminazione negativa è compatto ma ricco di informazioni e la luce posteriore con lente bianca strizza l’occhio al mondo della customizzazione.

Ma è la tecnologia all’avanguardia a rendere la Rebel 1100 protagonista assoluta: il comando del gas TBW (Throttle By Wire) gestisce 4 Riding Mode, di cui uno completamente personalizzabile, 3 livelli di controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), il sistema anti‑ impennata, il Cruise Control e le cambiate del DCT (Dual Clutch Transmission).

Tutto ciò rende la nuova Rebel 1100 una speciale combinazione di look classico e tecnologie moderne, rappresentando un’offerta unica in un segmento dove l’innovazione non ha vita facile!

Paolo Andreucci e Anna Andreussi campioni italiani rally 2RM

Paolo Andreucci: “Abbiamo un titolo per festeggiare i successi di questa stagione, la Peugeot 208 Rally 4 vince su asfalto e terra”

Con il quarto successo consecutivo, Paolo Andreucci e Anna Andreussi al Tuscan Rewind, si laureano campioni italiani rally 2 ruote motrici. Inarrestabili, quattro partenze e quattro vittorie, che gli hanno permesso di recuperare l’assenza nella gara iniziale di Roma che, nonostante avesse doppio punteggio, non è bastato agli avversari per aggiudicarsi il titolo.

Andreucci e Andreussi, a bordo della Peugeot 208 Rally 4 di FPF Sport gommata Pirelli, hanno portato a segno un poker di vittorie, non lasciando scampo agli avversari, che si sono visti recuperare il vantaggio accumulato nelle prime due gare di apertura campionato. Sia su asfalto, che sull’ultima gara su terra, l’equipaggio marchiato Peugeot ha messo a segno le vittorie che gli hanno permesso di conquistare l’ennesimo titolo, che si aggiunge ai tanti conquistati negli anni.

“Siamo soddisfatti di questa vittoria e di questo titolo – ha commentato il pluricampione Paolo Andreucci-. Nonostante la nostra assenza nella gara di apertura, siamo riusciti a recuperare il gap dagli avversari, risalendo fino alla prima posizione. Al Tuscan, su terra, abbiamo anche fatto la prima gara su terra con la nuova rally 4 di casa Peugeot, e sapevamo che su quel fondo, ci saremmo trovati bene con la 208, perché proprio su terra, riesce davvero ad esprimersi al meglio. Rimane il rammarico di aver dovuto rinunciare a gareggiare per il campionato italiano rally terra, dove eravamo primi in classifica e ci sarebbe bastato arrivare per conquistare il titolo, ma la concomitanza, non c’ha lasciato scampo. È stata una stagione complessa, per vie delle restrizioni e del calendario corto, ma siamo riusciti ugualmente a raggiungere il nostro obiettivo, nonostante l’assenza nella gara iniziale di Roma e la mancata disputa del Rally di Sanremo. La vettura di FPF Sport si è dimostrata vincente, competitiva ed affidabile. Su quest’ultima gara su terra, nelle prime sei prove abbiamo spinto per guadagnare un buon margine, per poi amministrare nell’ultimo giro di prove, concludendo la nostra gara primi di classe e tra le due ruote motrici e con un ottimo quindicesimo posto assoluto, tra le tante vetture R5 al via. Adesso, iniziamo a lavorare per la prossima stagione, per organizzare il 2021 al meglio, anche grazie ai nostri partner che ci hanno affiancato quest’anno.”

“È stata una bella gara, in cui siamo riusciti a dare il massimo a bordo della Peugeot 208 Rally 4 – ha commentato la navigatrice Anna Andreussi-. Su terra Paolo riesce sempre a dare il meglio di sè, anche con le due ruote motrici e lo dimostra ad ogni occasione. Qui portavamo al nostro debutto la 208 Rally 4 sulla terra, dopo le precedenti su asfalto e già nello shakedown avevamo messo a punto molto bene la vettura. È stato un bel finale di stagione, peccato non aver potuto festeggiare con i nostri tanti amici e supporters.”

Andreucci Andreussi Tuscan Rewind Foto M. Passaniti_3

dott. Giuseppe Di Gesù

LEONESSA CORSE IN TRIPUDIO: MAZZOCCHI È IL NUOVO CAMPIONE ITALIANO JUNIOR!

La scuderia bresciana festeggia il titolo nazionale junior conquistato dai suoi portacolori, Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti: al Tuscan Rewind, ultima gara di campionato è arrivato l’ennesimo successo di categoria, tassello finale di una brillante stagione.

Brescia – La Leonessa Corse fa festa: Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti sono i nuovi campioni italiani junior! Al rally Tuscan Rewind corso oggi, il driver piacentino e la navigatrice pavese a bordo della Ford Fiesta Rally4 hanno dato l’ennesima prova di forza contro avversari davvero indomiti: primi di classe R2B e di categoria, suggellando così, una stagione ottima chiusa con 85,5 punti.

In realtà, a conclusione della stagione, ci sarebbe ancora una gara che sarà la prima tappa del Monza Wrc ma già da oggi la matematica dà l’ufficialità del titolo ai due della Leonessa Corse.

“Siamo al settimo cielo: è una gioia indescrivibile – ha detto Mazzocchi a gara terminata –perché questo era il nostro obiettivo fin da quando abbiamo iniziato a correre. Ora però sarebbe un errore accontentarsi perché il bello viene adesso: il 2021 sarà sicuramente tosto e per tanto non consideriamo questo successo un traguardo bensì una tappa. Ora però… andiamo a festeggiare!”

Gioia condivisa dalla scuderia Leonessa Corse: “siamo orgogliosi della stagione fatta dai nostri portacolori: Andrea e Silvia avevano già mostrato il loro talento negli scorsi anni e la vittoria del SuperCorso Federale lo aveva dimostrato: questo è un gradino in più che speriamo possa essere il primo di una luminosa carriera” ha detto il presidente Gianluca Saresera.

Addetto stampa Luca Del Vitto: info@lucadelvitto.com ; +39.339.1477880

IL RALLY VALLI OSSOLANE CI RIPROVA: SI CORRERÀ IL 12 E 13 DICEMBRE. GIÀ APERTE LE ISCRIZIONI

L’attenuarsi della situazione sanitaria ha indotto gli organizzatori a richiedere una nuova data nella speranza di riuscire a realizzare l’edizione 2020 della tanto sentita gara piemontese.

Milano – Non c’è il due senza il tre: il Rally Valli Ossolane ci riprova per la terza volta in questa travagliata stagione. Dopo il rinvio dell’edizione di giugno e quello di novembre, la corsa organizzata dalla scuderia New Turbomark torna a chiedere una nuova data entro la fine dell’anno. Si gareggerà i prossimi 12 e 13 dicembre dunque, a distanza di sei mesi dalla data originaria; “il percorso e la logistica saranno rivisti nuovamente ma l’importante è che si possa gareggiare – spiegano gli organizzatori”.

Visto che manca meno di un mese al rally, le iscrizioni sono già aperte e si chiuderanno lunedì 7 dicembre. Malesco resterà la base logistica dell’evento con gli alberghi ed i ristoranti che hanno già dato il loro benestare nel collaborare ai fini della manifestazione: importante, in tal senso, il sostegno di tutte le amministrazioni del territorio.

Il rally, come si diceva, è stato ridisegnato per l’ennesima volta: si percorreranno sostanzialmente gli stessi chilometri – sessantadue – ma cambieranno le prove speciali: due passaggi sulla Crodo-Mozio, immancabile del Valli, e tre sulla Cannobina, prova più lunga della gara che presenterà un tracciato più corto rispetto all’edizione 2019. Interessante anche ai fini della classifica, sarà lo sviluppo della gara che si correrà interamente nella giornata di domenica 13 dicembre (sabato spazio allo shake down a Trontano): con partenza alle 8.01, la corsa terminerà alle 19.23 con almeno due prove speciali che verranno percorse al buio.

Nuova TTD

Addetto stampa: Luca Del Vitto; info@lucadelvitto.com , +39.339.1477880

Older posts

© 2020 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑