Category: Articoli (page 1 of 816)

IRCup PIRELLI – Quattro per il titolo

Sarà anche quest’anno la Coppa Valtellina a dire chi vincerà l’IRCup Pirelli. E la sfida fra Alessandro Re, Luca Rossetti, Marcello Razzini e Pierre Campana si annuncia al calor bianco

I conti non son presto fatti: con tutta una serie di coefficienti a effetto variabile, la scaletta per l’attribuzione dei punti proposta quest’anno dall’International Rally Cup Pirelli non è esattamente un esempio di semplicità. Ma lo scopo dichiarato era quello di tenere aperti i giochi fino alla fine e allora il gran moltiplicare, sommare e sottrarre non è stato vano. E solo a inizio di settembre, dopo che il sipario sarà calato anche sull’edizione 2018 della Coppa Valtellina, si saprà chi festeggerà la vittoria nella sempre frizzante serie che, particolare non trascurabile, distribuisce primi importanti.

Re
I tabulati dicono che adesso è Alessandro Re a guardare tutti dall’alto, con sedici punti di vantaggio su Luca Rossetti che a sua volta precede Marcello Razzini e Pierre Campana. Però il figlio d’arte comasco sa molto bene che il suo primato è assai meno solido di quanto potrebbe sembrare a prima vista: fin qui sempre all’arrivo, per migliorare il suo parziale dovrà vincere anche nella vallata lombarda. Dove il suo più diretto avversario sommerà ogni punto che rastrellerà. Come non farà il parmense e come invece farà il corso.

Rossetti Casentino

Tutto da decidere anche in gran parte dei raggruppamenti. In quello delle world rally car con Walter Gentilini a doversi difendere dal più che prevedibile attacco di Roberto Cresci e in quello delle R5 con gli stessi magnifici quattro in lotta per l’assoluta a sfidarsi. Ma non solo: nel gruppone che racchiude R4, N4, RD3 e Prod S4, quello messo meglio – sempre per il gioco degli scarti – pare Marco Belli che pure è solo quarto dietro a Pierdomenico Fiorese, Luca Santoro e Jordan Brocchi. E se Michele Rovatti non ha neppure da allungare la mano per far suo il primato in Super1600, nel Trofeo Due Ruote Motrici avrà da vedersela con Gianluca Tosi, primo in R3C e R3T, e Marco Runfola. Lotta che si annuncia calda pure fra le R2B Citroen e Renault fra Paolo Albatecola, Simone Taglienti e Matteo Ciolli, così come fra le N3 e le R2C, fra Moreno Cambiaghi, Cristian Macconi e Nicola Angilletta e, fra le N2, N1, N0, S1 e S0, soprattutto fra Michele Spagnoli Piergiorgio Anderloni. Lotta un tantino più tiepida in R2b fra Marco Leonardi e Niki Buhler. Il tutto mentre Liberato Sulpizio e Giancarlo Cunegatti, solitari protagonisti rispettivamente in Super2000 e nel raggruppamento A8, RGT, A7, FGT, Racing Start Plus possono far saltare il tappo e festeggiare insieme a Pierdomenico Fiorese, irraggiungibile nella classifica dedicata ai “poliziotti volanti”.

Campana

Primi cinque della classifica assoluta:

1. Re Alessandro 146

Skoda Fabia R5

2 Rossetti Luca 130

Skoda Fabia R5

3 Razzini Marcello 116,15

Peugeot 208 R5

4 Campana Pierre 98,25

Skoda Fabia R5

5 Gentilini Valter 84,25

Ford Fiesta WRC

Classifiche complete sul sito www.ircup.it

Consulente alla comunicazione: Guido Rancati

Ufficio Stampa: Alessandra de Bianchi – +39 338 6042520

Foto allegate Rally Race: Alessandro Re- Luca Rossetti –Pierre Campana

Podio Casentino di Amico Rally

 

ERREFFE RALLY TEAM-BARDAHL- POST RALLY DELLA LANTERNA

Entrambe al traguardo le due Ford Fiesta R5 impegnate in Liguria durante lo scorso fine settimana.

Castelnuovo Scrivia (AL)- Al Rally della Lanterna disputatosi lo scorso weekend, le due Ford Fiesta R5 dell’Erreffe Rally team hanno visto l’agognato traguardo.

Non è stato semplice raggiungere questo primario obiettivo perché sia Biggi che Zanazio, i due piloti impegnati, hanno dovuto sudare parecchio per superare le numerose insidie poste sul loro percorso.

Alberto Biggi, che correva in casa insieme a Marco Nari, ha pagato a caro prezzo una toccata nel corso della Ps1. Il danno causato non gli ha consentito di proseguire obbligandolo a ricorrere alla formula del rientro che lo ha messo in evidenza lungo le restanti prove speciali della domenica ma che lo ha reso “trasparente” ai fini della classifica parziale e finale.

Qualche noia iniziale invece, non ha impedito all’ossolano Guido Zanazio, in coppia con Barone, di trarre un bilancio positivo giacché il principale obiettivo del driver piemontese era quello di arrivare in fondo ed accumulare esperienza.

LEONESSA CORSE: A ROMA CON MAZZOCCHI PER CONTINUARE A SOGNARE

Dopo aver vinto il RallyRace, il giovane portacolori della scuderia bresciana si cimenterà nel “Roma Capitale” con l’intento di puntare alla vetta dello Junior sfruttando il periodo di forma. Dopo tre appuntamenti Mazzocchi è secondo in classifica.

Brescia – Il Campionato Italiano riparte da Roma dove con il rally della capitale, si riproporrà anche la sfida relativa al Campionato Junior, ambito nel quale è protagonista il piacentino Andrea Mazzocchi, portacolori di prestigio della Leonessa Corse.

Fresco di uno strepitoso successo assoluto al RallyRace sempre a bordo della Peugeot 208 R2B, il driver della Vieffecorse punta ad un buon risultato per poter sperare nella vetta della classifica che dista solo pochi punti.

“La vittoria assoluta al rallyday di dieci giorni fa ci ha dato ulteriore carica e motivazione e quindi ci apprestiamo a questa trasferta romana con tutte le migliori intenzioni del caso. Vogliamo puntare in alto anche sfruttando lo stato di grazia di questo particolare momento. Io e Silvia non vediamo l’ora di rimetterci in macchina” ha detto Mazzocchi.

Insieme alla navigatrice Silvia Gallotti, Andrea Mazzocchi vuole dunque provare una scalata al vertice che non sarà semplice visto il livello qualitativo degli avversari ma nemmeno impossibile.

Il Rally Roma Capitale sarà molto impegnativo visto che sarà valido per il titolo tricolore ma anche per il Campionato Europeo e che quindi conterà un numero maggiore di chilometri di speciali. Si comincerà nella giornata di venerdì 20 luglio con la disputa della prima prova, la ACI Roma Arena di poco meno di due chilometri. Sabato 21 le prove di Pico-Greci, Roccasecca- Colle San Magno e Santopadre-Arpino verranno ripetute due volte ciascuna prima della Pico SuperStage. Domenica sarà il turno di Rocca di Cave, Monastero, Guarcino e Ostia Super Speciale. L’arrivo è in programma per le ore 19.30 di domenica presso Ostia Lido.

Andrea Mazzocchi e Silvia Gallotti gareggeranno con il numero 77. L’equipaggio della Leonessa Corse occupa la seconda posizione nel tricolore Junior a sole cinque lunghezze dal leader mente è al comando del Trofeo Peugeot Competition a pari merito con Ciuffi.

Addetto stampa: Luca Del Vitto , info@lucadelvitto.com; +39.339.14.77.880

Movisport pronta alla grande sfida di Roma: Giandomenico Basso torna nel “tricolore”dopo quasi due anni.

L’ex campione Italiano ed europeo di rally farà il suo ritorno nella corsa tricolore dalla quale manca dall’ottobre 2016.

Al via della gara capitolina, valida anche per il Campionato Europeo, ci saranno il russo Gryazin, Michelini e Gilardoni.

Reggio Emilia, 16 luglio 2018

Movisport sarà tra le grandi protagoniste del 6° Rally di RomaCapitale, sesta prova del Campionato Italiano Rally e quinta dell’Europeo, in programma questo fine settimana.

Sarà una presenza tanto nutrita quanto anche “ingombrante”, quella del sodalizio reggiano, che presenterà al via Giandomenico Basso, con una Skoda Fabia R5. Assente dalle scene tricolori dall’ottobre di due anni fa, il pilota trevigiano tornerà quindi sul palcoscenico romano affiancato peraltro dalla svizzera Moira Lucca, in quello che sarà un ritorno certamente sotto i riflettori della prima scena, visto che Basso è anche stato Campione Europeo, oltre che italiano. Sarà perciò un riferimento per tutti, Basso, il quale ovviamente punta ad un risultato di vertice in una sfida nella quale troverà il meglio, i termini di piloti e vetture, dei due campionati. In chiave continentale non vi sarà invece al via Zelindo Melegari, per motivi legati alla propria attività professionale.

Riflettori puntati poi sul giovane russo Sergey Gryazin, in coppia con Yaroslav Fedorov. Anche loro con una Fabia R5, sono reduci da un probante test in gara al recente Rally del Casentino, dove alla prima esperienza in gara sono giunti secondi assoluti. Puntano molto in alto anche loro, come puntano posizioni importanti per il tricolore gli altri due portacolori al via, Rudy Michelini/Michele Perna (Skoda Fabia R5) e Kevin Gilardoni/Corrado Bonato, che scenderanno in campo con la novità della Hyundai i20 R5, in luogo della Ford Fiesta usata sino alla gara precedente dell’Isola D’Elba.

Per entrambi gli equipaggi riprende soprattutto la disputa del “tricolore” asfalto, dopo la pausa del “San Marino” su terra: Michelini (reduce dalla notevole vittoria del Rally storico Ville Lucchesi) è secondo in classifica a dieci punti dalla vetta occupata dal lombardo Crugnola, mentre Gilardoni è più indietro, al settimo posto, avendo dovuto fare in conti spesso con la sfortuna. Sia il lucchese, dunque, che il pilota di Soazza cercheranno di sfruttare al meglio la gara di Roma per incrementare il proprio ranking in vista del rush finale, con Michelini certamente più favorito in quanto conosce la propria vettura per quanto invece non lo sia per Gilardoni, che con la vettura coreana sarà al debutto.

La gara prenderà il via venerdì 20 Luglio alle ore 16:45 con la cerimonia di partenza. Subito dopo i concorrenti inizieranno le sfide all’Eur con la prova denominata “Aci Roma Arena” (dalle 18:30). Sabato 21 Luglio per l’intera giornata le vetture si daranno battaglia sulle strade di Pico, il campionato Regionale Rally terminerà proprio nella cittadina del Frusinate.
L’indomani il Campionato Europeo ed Italiano continueranno la gara nella provincia di Roma e sui Monti Simbruini per poi giungere sul Lungomare di Ostia a partire dalle 19:18 per disputare l’ultima prova speciale: la Super Special “Sky Gate”, per concludere l’evento con la premiazione ed il gran finale sul podio al Pontile di Ostia.

Lo scorso fine settimana ZANAZIO-BARONE, su una Ford Fiesta R5, erano al via del 34. Rally della Lanterna, terza prova della Coppa Italia di prima zona, a Santo Stefano d’Aveto, interessando la Valtrebbia ed una parte della provincia di Piacenza. Per loro un venticinquesimo posto assoluto, settimi di classe.

Nella foto: Basso in azione

UFFICIO STAMPA

MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

Semaforo verde per le iscrizioni al 53° Trofeo Luigi Fagioli

Adesioni aperte fino a lunedì 13 agosto alle 18.00 alla cronoscalata umbra ottava prova del Campionato Italiano Velocità Montagna organizzata dal Comitato Eugubino Corse Automobilistiche, valida anche per il Trofeo Italiano e il Tricolore Bicilindriche e aperta alle Autostoriche. A breve tutte le novità e il programma definitivo di un grande evento tra sport, natura, intrattenimento e turismo

Gubbio (PG), 16 luglio 2018. Semaforo verde per l’invio delle adesioni al 53° Trofeo Luigi Fagioli, in programma a Gubbio dal 17 al 19 agosto. Piloti, scuderie e team possono scaricare la scheda d’iscrizione alla classica cronoscalata umbra su www.trofeofagioli.it, il sito ufficiale di recente rinnovato dagli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche. L’edizione 2018 del Trofeo Fagioli vedrà protagonisti i piloti e le evolute auto da corsa del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM), ovvero la massima serie promossa da ACI Sport di cui sarà ottavo round stagionale. Ma non solo, perché la gara, una delle più attese dal circus delle corse in salita e non a caso ribattezza proprio “Montecarlo delle salite”, presenta anche la doppia titolazione del Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) Nord e Sud e del Campionato Italiano Bicilindriche, oltre a essere aperta alle sempre affascinanti Autostoriche e a prevedere vari trofei, tra i quali quello speciale promosso in collaborazione con il Comitato Italiano Paralimpico dell’Umbria che all’insegna dell’impegno sociale premierà i piloti diversamente abili. Le iscrizioni al 53° Trofeo Fagioli rimarranno aperte fino a lunedì 13 agosto alle ore 18.00.

L’edizione 2018 sarà dunque l’ottava prova delle 12 che compongono il calendario del CIVM e si disputerà lungo il confermato tracciato di 4150 metri che dal caratteristico centro storico di Gubbio sale nel verde fino a Madonna della Cima attraversando la Gola del Bottaccione, noto sito geologico di particolare importanza in ambito scientifico e naturalistico. Il Comitato organizzatore è a pieno regime per rendere imperdibile un appuntamento in grado di unire, al di là di agonismo, sport e motori, anche tutti gli aspetti legati a natura, cultura, intrattenimento e turismo che nel tempo lo hanno reso così apprezzato. Nelle prossime settimane saranno ufficializzate tutte le novità e il programma definitivo.

L’UFFICIO STAMPA

Rif. Gianluca Marchese

Older posts

© 2018 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑