Category: Articoli (page 1 of 848)

DOMANI LA PRESENTAZIONE DEL 40° RALLY CITTA’ DI PISTOIA

In programma per il 5 e 6 ottobre, la gara della Pistoia Corse, domani verrà rivelata alle ore 11,00 a Pistoia, nella sua “casa” ideale, la sede dell’Automobile Club provinciale, che da sempre è al fianco dell’organizzazione dell’evento con grande passione.

Confermate le validità per la Coppa Rally di 6^ Zona a coefficiente 1,5 oltre che per il Trofeo Rally Toscano ed i diversi Trofei Michelin, Renault e Peugeot.

Verrà inaugurata oggi la retrospettiva “RALLY CITTA’ DI PISTOIA” . . . UNA STORIA” che ripercorre la storia della gara nelle sue 39 edizioni.

Pistoia, 11 settembre 2019

Domani, alle ore 11,00, alla storica sede dell’Automobile Club Pistoia in Via Ricciardetto verrà presentato il 40° Rally Città di Pistoia, la gara organizzata dalla Pistoia Corse, in collaborazione con l’ACI Pistoia, in programma per il 5 e 6 ottobre.

Un traguardo importante, quello del rally pistoiese, quaranta anni di sport che saranno presentati oggi in quella che certamente è la “casa” ideale per un evento sportivo, da tanto che l’Automobile Club provinciale, da sempre ne ha seguito l’evoluzione, i successi.

Con l’edizione dei quaranta anni viene proposta l’importante novità delle vetture storiche, con la prima edizione della “COPPA CITTA DI PISTOIA”, iniziativa già accolta con ampi favori dall’ambiente, certamente destinata a raccogliere l’importante testimonio della gara “moderna” e con essa proseguire nel prossimo futuro per dare nuovi spunti di interesse al mondo dei rallies regionali e nazionali.

MOLTE VALIDITA’ UFFICIALI

La gara sarà valida per la Coppa Rally di 6^ Zona (sesta ed ultima prova stagionale) a coefficiente 1,5 oltre che per il Trofeo Rally Toscano ed i diversi Trofei Renault e Peugeot ed avrà quindi prevista la presenza di vetture WRC ed avrà anche la possibilità di avere al via la sezione “All Stars”, auto storiche in allestimento da corsa i cui modelli hanno contribuito a creare la storia dei rallies. Con esse si vuole mantenere viva la memoria storica di vetture e gare sia pure senza alcun contenuto agonistico. Infatti le vetture partecipano alle manifestazioni All Stars a scopo dimostrativo e rievocativo, quindi senza rilevamento di tempi e stesura di classifiche.

Vi saranno poi i Trofei Michelin Zone Rally Cup, Peugeot e Renault, ad incentivare l’agonismo e lo spettacolo, spesso con i loro iscritti nei quartieri alti della classifica.

IL PERCORSO ISPIRATO DALLA TRADIZIONE

Per quanto riguarda il percorso, il programma prevede quattro prove speciali da ripetere due volte, per 80,520 chilometri di distanza competitiva. Si tratta di un un percorso ricavato dalla tradizione, che ricalca l’edizione dello scorso anno, quindi con le classiche prove speciali di “Casore” (la più lunga e selettiva), “Montevettolini” la prova “storica”), “San Baronto” (la più tecnica e veloce) e “Sarripoli” (la più insidisosa). L’unica modifica riguarda la prova di Casore, che per attenersi al regolamento vigente è stata accorciata di cinque chilometri rispetto appunto al 2018. Riconfermate partenza ed arrivo nel centro cittadino, in Piazza Gavinana dove, nei due anni addietro, l’evento è stato letteralmente abbracciato dal pubblico delle grandi occasioni.

Il successo dello scorso anno fu per i lucchesi Michelini-Perna con una Skoda Fabia R5, seguiti da Cavallini-Farnocchia (idem) e da Moricci-Garavaldi, con una Hyundai i20 R5.

VERRA’ INAUGURATA LA RESTROSPETTIVA “RALLY CITTA’ DI PISTOIA . . . UNA STORIA”

L’occasione della presentazione dell’evento è quella anche dell’inaugurazione della retrospettiva sulla gara, una mostra di trentanove pannelli, uno per ogni edizione del “Pistoia”, che ripercorrono tutte le avvincenti annate andate in archivio. La mostra sarà visitabile nella sede ACI Pistoia sino al 10 ottobre.

Con ciò si vuole dare risalto al ruolo che il rally abbia avuto nella promozione e nell’economia turistica del territorio e far capire quanto e come abbia contribuito alla sua storia mediante l’immenso maestro di vita che è lo sport.

L’iniziativa, ideata da Pistoia Corse è stata curata, nella ricerca di dati e fotografie, nella stesura dei testi e nella composizione grafica, dal giornalista Alessandro Bugelli, che dal 1997 cura anche l’ufficio stampa del Rally Città di Pistoia.

Non sarà soltanto una mostra ma anche una pubblicazione, realizzata in collaborazione con il Giornale di Pistoia, che verrà diffusa a partire dai giorni della gara. Una pubblicazione dal notevole valore storico sportivo che non mancherà certamente di essere anche oggetto di collezione.

#PistoiaCorse #ACIPistoia #RallyCittàdiPistoia2019 #Pistoia2019 #CoppaRallydiZona #rally #motorsport #Pistoia #TrofeoRallyToscano

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

GIESSE PROMOTION TRA SAN MARTINO DI CASTROZZA E COPPA VALTELLINA

Simone e Mauro Miele porteranno i colori del sodalizio orobico nell’ultima gara di CIWRC in Trentino Alto Adige mentre Danilo Scanzi correrà in Valtellina col figlio Alberto.

Selvino (BG) – Si preannuncia un weekend intenso per la scuderia Giesse Promotion. Da venerdì a domenica la squadra di Selvino sarà rappresentata in due appuntamenti prestigiosi che daranno lustro alla propria immagine: San Martino di Castrozza e Coppa Valtellina.

Sulle strade trentine si corre l’ultimo round di un combattutissimo CIWRC che vede in testa proprio un equipaggio della Giesse Promotion: Simone Miele e Roberto Mometti dovranno cercare di tenere alto il ritmo e prendere le distanze dagli avversari diretti quali Signor e Pedersoli perché tutti e tre sono racchiusi in pochissimi punti e risulterà vincitore del campionato chi riuscirà a mettersi gli altri due alle spalle. Per tentare questo, i due varesotti utilizzeranno come sempre la Citroen DS3 Wrc curata dalla factory di famiglia, la Dream One Racing, che seguirà anche la Skoda Fabia R5 di papà Mauro Miele affiancato da Luca Beltrame.

Una vettura identica ma preparata dall’Erreffe Rally Team Bardahl sarà portata in gara da Danilo ed Alberto Scanzi; padre e figlio, bergamaschi, proveranno a riprendere dimestichezza con un mezzo col in quale si sono trovati a loro agio fin dalle prime uscite. Per loro i semafori verdi saranno quelli del Coppa Valtellina che a Sondrio andrà in scena venerdì e sabato.

LEONESSA CORSE IMPEGNATA SU DUE FRONTI

San Martino di Castrozza e Coppa Valtellina saranno i due rally nei quali la scuderia bresciana vedrà al via i propri equipaggi.

Brescia- Due gare e due equipaggi al via; la scuderia Leonessa Corse esporterà da Brescia i suoi loghi in due note località montane nelle quali è ben radicato il rallysmo passionale: San Martino di Castrozza e Sondrio.

Ai piedi delle celebri Pale, in Trentino Alto Adige, si correrà il Rally di San Martino di Castrozza, l’ultima gara del CIWRC e con essa, anche del Trofeo Peugeot e della Coppa Michelin; Gianluca Saresera sarà della sfida insieme a Manuel Fenoli su una Peugeot 208 R2B della Vieffecorse; la concorrenza è ben nutrita ma la loro grinta li aiuterà per poter battere il famoso colpo di coda finale. L’equipaggio bresciano sarà al via con il numero 47.

Sulle strade del Rally Coppa Valtellina invece, Luca Fiorenti e Nicola Doglio cercheranno di prevalere in classe R3 portandosi ai nastri di partenza della gara di casa con la Renault Clio numero 19. Il pilota di Grosotto vuole una bella prestazione da regalare agli sponsor, ai suoi tifosi ma anche a sé stesso: alla vigilia della corsa infatti- il 12 settembre- Fiorenti compirà 31 anni.

Le bandiere sono pronte a sventolare il marchio della Leonessa Corse!

PORTA DEL GARGANO CHIUSA PER GDA COMMUNICATION

L’appuntamento di casa non sorride alla pattuglia sipontina ed il bilancio viene salvato unicamente dal bel duello, in K10, tra Vitulano e Guerra, andato a favore del primo.

Modena, 10 Settembre 2019 – Doveva essere il momento più importante e sentito dell’intera stagione, il Rally Porta del Gargano andato in scena nel weekend, ed invece le speciali sipontine si sono rivelate il più acerrimo nemico dello squadrone GDA Communication.

Tante erano le ambizioni al via, in primis per la presenza della famiglia Erbetta, griffata MS Munaretto, al completo: sia Domenico, al ritorno in gara su una Skoda Fabia R5 con Valerio Silvaggi, che “Pino”, sulla Peugeot 207 Super 2000 con Alfredo Tarquinio, non sono mai stati protagonisti al vertice, viaggiando nelle retrovie a causa di problemi tecnici e di gomme.

“Non possiamo dirci soddisfatti” – racconta Domenico Erbetta – “perchè la gara poteva andare meglio, molto meglio. Ci siamo trovati nella pioggia della seconda speciale con gomme non adatte ed abbiamo patito problemi di assetto alla Domenica. Gargano da dimenticare presto.”

Gli fa eco il “Blomqvist garganico”, alla prima uscita sulla trazione integrale d’oltralpe.

“Siamo arrivati alla fine” – aggiunge Giuseppe “Pino” Erbetta – “e questo è già positivo, visti i precedenti. Tra un mio errore, su un’inversione con spegnimento della vettura, e la pioggia, con gomme non adatte, abbiamo pagato dazio. Abbiamo chiuso secondi di classe, è vero, ma siamo molto lontani dal nostro passo. Ci siamo divertiti ed abbiamo fatto divertire il pubblico.”

Gargano amaro anche per Maurizio De Salvia, assieme a Tommaso Granatiero sulla Renault Clio Super 1600 di PR2 Sport: partito a testa bassa il pilota di Manfredonia chiudeva la prima giornata al sesto posto assoluto, secondo di gruppo A e primo in classe S1600.

La doccia fredda arrivava a settecento metri dallo start della terza speciale, la prima della Domenica, con il cedimento di una bobina e con i sogni di doppietta che andavano in fumo.

“Nonostante i problemi iniziali” – racconta De Salvia – “avevamo chiuso molto bene la prima frazione. Davvero un peccato. Grazie a Tommaso, a PR2 Sport ed a GDA Communication.”

Non paga la dea bendata si è accanita anche contro Giuseppe Di Bari, al via con Pietro Salcuni su una Renault Clio RS messa a disposizione da Colombi: problemi al cambio, sin dalla prima speciale, costringevano il pilota di Manfredonia a guidare con una sola mano, sino ad alzare bandiera bianca sul primo impegno domenicale mentre viaggiava secondo di classe S3.

Bella lotta a due in casa GDA Communication, unica nota positiva, per la classe K10: Giuseppe Vitulano, affiancato da Davide Storari su una Peugeot 106 Kit Car targata Blueorange Team, ha avuto la meglio sul compagno di colori Michele Guerra, in coppia con Carmen Grandi sulla Citroen Saxo Kit Car di PR2 Sport, al termine di un duello vissuto sull’allungo iniziale del primo e sul doppio cambio di posizione in vetta, tra la quarta e la quinta prova speciale.

GILARDONI 2° ASSOLUTO AL 22° RALLY DEL TICINO

Affiancato da Roberto Mometti, il pilota di Soazza è autore di un’ottima gara: una vittoria di prova speciale e un ritmo sempre elevato gli permettono di chiudere al secondo posto il rally di casa.

Soazza (CH) – Tre vittorie ed un secondo posto in quattro edizioni: il curriculum di Kevin Gilardoni al Rally del Ticino è di quelli difficilmente eguagliabili.

A bordo della Hyundai i20 Wrc NG del team HMI, Gilardoni, nel fine settimana appena concluso, ha affrontato le strade di casa con piglio deciso ed arrembante soffiando costantemente sul collo di Crugnola, avversario che è attualmente in lizza per la vittoria del Campionato Italiano Rally, arrivandogli alle spalle per pochi decimi in tutte le prove speciali.

Il portacolori della scuderia Movisport si è anche concesso il lusso di vincere la PS conclusiva Penz davanti ad un folto pubblico.

“Siamo andati davvero al massimo delle nostre possibilità e sapevamo che non sarebbe stato facile – ha detto all’arrivo di Chiasso KG. Come sempre l’HMI ci ha dotato di una vettura perfetta; era la prima volta che gareggiavo con Roberto Mometti alle note e sono davvero felice di aver condiviso con lui questa esperienza: si è reso disponibile fin da subito mettendo la sua professionalità al mio servizio.

Per noi era importante ben figurare davanti al pubblico amico e alle aziende che sostengono il nostro progetto. E’ sempre un’emozione partecipare al Rally del Ticino ed esserne protagonisti: abbiamo fatto del nostro meglio per conquistare il poker di successi e ce l’abbiamo quasi fatta: questo risultato vale davvero molto!”

Prossimo appuntamento per Kevin Gilardoni sarà il Rally Trofeo Aci Como; dopo il podio dello scorso anno il pilota della Movisport si ripresenterà al via ancora con una vettura Wrc che gli potrà permettere di essere in lizza per una vittoria assoluta.

Older posts

© 2019 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑