Author: marco (page 2 of 941)

IL 7° RALLY DEI 2LAGHI –RALLY DELL’OSSOLA CONTA 115 ISCRITTI

Ancora numeri importanti per la gara ossolana che si correrà nel weekend. Soddisfazione in casa NTT Event e in New Turbomark. Si corre a Montecrestese, Fomarco e San Domenico.

Varzo (VB) – Le carte sono in tavola e sono vincenti; ora bisogna solo giocare. Il 7° Rally dei 2Laghi è pronto ad andare in scena nella splendida cornice delle valli dell’Ossola tra sabato 24 e domenica 25 luglio con ben 115 equipaggi che proveranno a primeggiare nella graduatoria assoluta e nelle singole classi di appartenenza.

Non poteva che essere felice il commento da parte degli organizzatori di NTT Rally Event e New Turbomark che per la prima volta, in sette edizioni, sfondano il muro dei cento iscritti: “Centoquindici adesioni sono un ottimo segnale e siamo felici di poter fare il record di adesioni nell’edizione del ritorno dopo la pausa Covid- spiega Giuseppe “Peppe” Zagami; questo è prova del fatto che i rally nella provincia Azzurra sono un traino importante non solo per le passioni dei numerosi sportivi locali ma anche per l’indotto economico che viene scatenato dall’evento in sé. Siamo orgogliosi di questo risultato e speriamo di poter regalare a tutti una bella edizione!”

Gli iscritti – Ben venti saranno le vetture di classe S1600 al via che verosimilmente, insieme alle sette R3 presenti, si contenderanno lo scettro della corsa; nella classe “regina” figurano i plurivincitori Caffoni e Minazzi che puntano alla cinquina dopo quattro vittorie in sei edizioni; a dar loro filo da torcere ci penserà un esercito di Renault Clio capitanato dal varzese Bruni, il domese Laurini, i fratelli Fabrizio e Massimo Margaroli, o Giovanella. Guai però a ridurre il lotto dei pretendenti ai soli locali. Da Biella il ritorno del Pirata Alex Bocchio suscita più di una curiosità dopo il rientro al Valli Ossolane di dicembre mentre il francese Audirac sarà certamente una spina nel fianco dei piloti nostrani: in Italia ha già “maramaldeggiato” con autorevolezza. Da Varese Vanni Maran (Fiat Punto) e Re Barsanofio proveranno a dire la loro così come il giovane locale Iani, che dopo le positive esperienze nel Trofeo Suzuki tenterà il salto di qualità. Tutto qui? Nient’affatto: Pelgantini sr., Rolando, Barbieri, Foglietti (C2) sapranno farsi valere.

Anche la classe R3 è pronta a dare concretezza ai vertici; su tutti sono attesi il comasco Vittalini (R3T) già a podio a Domodossola nel 2016 e 2019, il valtellinese Cambiaghi, Pelgantini jr. ed il varesino Comendulli.

Altre classi- In A7 i locali Martinelli (Opel) e Fredelizio (Renault) promettono scintille mentre i concorrenti delle R2C sperano di mettere i loro “musi” nella Top 5 assoluta: tra di loro ci sono il crossista Cotone e Macrì oltre al lombardo Daverio. Nella R2B invece, Bellone, Di Pietro, Valsesia e Cittadino faranno scintille. Attenzione a Bracchi e “Bomberos” che con le 106 A6 potranno inserirsi nelle zone di alta classifica. Intramontabili sono le sfide corpose della N2: Sarli, Levati, Fontana, Vagliani, Fodrini, Pennino e Maci non scherzeranno affatto!

Bonafini-Chiacchella: un equipaggio speciale! Con il numero 84 prenderà parte al Rally 2Laghi anche l’equipaggio formato da Massimiliano Bonafini e Clarissa Chiacchella. Il 42enne pilota di Torriglia e la frizzante 38enne comasca, comporranno una coppia davvero speciale: entrambi sono affetti da Sclerosi Multipla e sulla Peugeot 106 K10 porteranno in gara i colori di AISM, l’Associazione Italiano Sclerosi Multipla per la quali entrambi sono testimonial. “I rally sono da sempre la nostra passione e ne approfittiamo per sfatare dei tabù: nonostante la SM riusciamo a gareggiare e a toglierci soddisfazioni. Così sconfiggiamo la malattia e cerchiamo di portare a tutti un messaggio di speranza e… tanta energia positiva!” racconta la Chiacchella.

Programma di gara – Sabato 24 si terrà lo shakedown non cronometrato sul tratto di Trontano mentre domenica si competerà per la classifica. Start alle 8:01 e poi Fomarco alle 8:27, Montecrestese alle 9:07 e San Domenico Ski alle 9:47. Riordino (9:58) ed assistenza (12:46) si svolgeranno a Domodossola prima della ripetizione dei tre tratti rispettivamente alle 13:57, 14:37 e 15:17. L’arrivo, con premiazione sul palco, è programmato a Varzo a partire dalle 17:31.

BB COMPETITION TRA LUCCA E FAVALE DI MALVARO: BUONE SENSAZIONI DAL WEEKEND MOTORISTICO

Due, gli impegni affrontati dal sodalizio spezzino nel fine settimana: tre equipaggi protagonisti sull’asfalto dello slalom Favale Castello ed uno sulle prove speciali della Coppa Città di Lucca.

La Spezia,

20 luglio 2021

Un impegno a tutto tondo, tra rally e slalom, archiviato in modo soddisfacente. BB Competition ha confermato la propria visione, a tutto tondo, del motorsport, rendendosi partecipe di un doppio impegno espresso sulle strade della Coppa Città di Lucca e sull’asfalto dello slalom Favale Castello, nelle tre manche proposte dalla provincia di Genova.

Una nuova occasione per godere delle caratteristiche della Skoda Fabia R5, condivisa con Nicola Angilletta nel ruolo di copilota, cercando di maturare ulteriore conoscenza della vettura messa a disposizione dal team Miele Racing: così si è presentata a Giuseppe Iacomini la Coppa Città di Lucca, appuntamento valido per la Coppa Rally di Zona.

A condizionare la prestazione del pilota spezzino è stata una errata scelta di gomme messa in atto prima di avviarsi verso il giro inaugurale di speciali, con le condizioni atmosferiche che sono rapidamente mutate allo “start”. Condizioni che hanno interessato metà gara e che hanno costretto Iacomini ad una condotta difensiva ma concretizza all’arrivo ambientato davanti lo Stadio Porta Elisa di Lucca.

Buone sensazioni dallo slalom Favale Castello, dove la scuderia è stata rappresentata da tre piloti portacolori. Terzo gradino del podio di classe 2000 e quinta piazza di Gruppo per Stefano Iani, impossibilitato nel correre la terza manche a causa di problemi meccanici che hanno interessato la sua Honda Civic. Un parco vetture assistito tecnicamente da BB Competition che ha visto altri due esemplari salire sul podio di classe: la Peugeot 205 Rallye portata in gara da Raffaele Corniglia e la Fiat 500 Sporting di Pietro Bancalari. Prima posizione di S4 e la seconda di Gruppo Speciale per Raffaele Corniglia, tornato alle competizioni dopo tre anni di stop e primato tra le vetture di S3 per Pietro Bancalari, limitato per l’intera gara da problemi elettrici ma quinto nel Gruppo Speciale: questi i risultati conquistati dai due alfieri del sodalizio di Spezia, atteso ad una seconda metà di stagione di alti contenuti.

Nella foto (free copyright Amicorally): Giuseppe Iacomini alla Coppa Città di Lucca.


Gabriele Michi
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777
Ufficio Stampa

L’INTERNATIONAL RALLY CUP DOPO IL “CASENTINO”: SIMONE MIELE LANCIA LA VOLATA AL TITOLO 2021

Il pilota varesino conquista la seconda vittoria consecutiva allungando in classifica assoluta. Gran bagarre nei raggruppamenti, confronti all’insegna della massima incertezza. Tra i team, consolida il primato MS Munaretto.

Bibbiena (AR),

7 luglio 2021

Sorride a Simone Miele, la classifica provvisoria redatta dai promoter di IRC Sport a conclusione del Rally Internazionale Casentino, terza chiamata dell’International Rally Cup 2021. Il pilota varesino, protagonista sul gradino più alto del podio ambientato a Bibbiena – in provincia di Arezzo – ed al centro di una prestazione che ha fatto leva sul consolidato rapporto con la sua Citroën DS3 WRC, vanta adesso il primato tra i pretendenti al titolo 2021, quello legato alla ventesima edizione della serie promossa da Pirelli. Alle sue spalle, reduce da una performance valsa la quarta piazza assoluta, il toscano Michele Rovatti. Una seconda posizione di grandi contenuti, quella del driver di SMD Racing, tra i protagonisti della precedente edizione. Sul terzo gradino del podio “provvisorio”, forte della seconda posizione assoluta conquistata sull’asfalto aretino al volante della Volkswagen Polo R5 di HK Racing, si è elevato Alessandro Re. Una gara da “pollici alzati” quella portata a termine dal giovane comasco, terza forza di un campionato caratterizzato da grande agonismo ed elevato tasso qualitativo. Nella top-five, regolati da appena tre punti, il reggiano Gianluca Tosi – quinto in Casentino – e Fabrizio Guerra, soddisfatto del risultato acquisito e della prestazione al volante della Skoda Fabia R5.

5 Rovatti

10 Guerra

Nella classifica riservata alle vetture a trazione anteriore, cerchia di esemplari interessati dal Trofeo Due Ruote Motrici, a fare la “voce grossa” e conquistare la leadership è stato Fabrizio Giovanella, con la sua Peugeot 208 Rally 4 protagonista del sorpasso sulla Renault Clio S1600 di Cyril Audirac, assente al Rally Internazionale Casentino. Una situazione di classifica regolata da distacchi minimi, con Giacomo Guglielmini e la sua Ford Fiesta Rally 4 a conquistare ancora campo e tallonare la vettura del pilota francese, distante solo un punto e mezzo. Tra le vetture a trazione integrale, nel raggruppamento dedicato agli esemplari R4 e Rally 3, conferma la leadership Pier Domenico Fiorese. Equilibri, quelli del lotto di pretendenti, rimodulati dal passaggio di Marco Belli ad una vettura di classe R5, situazione che ha ulteriormente alimentato le ambizioni di Brunero Guarducci, secondo su Ford Fiesta Rally 3.

Nella classe R2B, la più numerosa della serie, a comandare è ancora Alessandro Zorra. Il pilota emiliano vanta adesso venti lunghezze di margine nei confronti di Fabio Farina, leader tra gli Under 25, con Riccardo Tondina tornato protagonista dopo il forfait al Rally del Taro prevalendo sull’intero lotto di competitor al volante delle Peugeot 208, risultato che gli ha garantito la terza piazza nella classifica provvisoria di campionato. Distanze ridotte nel raggruppamento dedicato alle vetture A6 e K10, con Giuliano Giovani reduce dalla prima esperienza sulla Peugeot 106 Kit e lanciato alle spalle di Paolo Alessio, con il driver su Peugeot 106 A6 distante trentadue lunghezze. Ha alimentato ambizioni di vertice anche Christian Buccino, primattore tra le N2 su Honda Civic e lanciato in maniera convincente nella rincorsa alla leadership di Luca Bertoli. Posizioni, quelle espresse dall’attico della classifica di raggruppamento, regolate da appena nove punti ed in grado di garantire assoluta incertezza nei prossimi due appuntamenti in programma.

Tra i team interessati dal confronto dedicato a Beppino Zonca – con il trofeo intitolato alla sua memoria – cementa la prima posizione la squadra di MS Munaretto, forte di una performance collettiva che la vede regolare nella classifica “post Casentino” HK Racing e Balbosca, ad inseguire seppur con distacchi importanti. Il prossimo appuntamento vedrà i protagonisti dell’International Rally Cup chiamati a far valere le proprie ambizioni sull’asfalto del Rally Appennino Reggiano, in programma a fine agosto.

Classifiche complete su http://www.ircup.it

Nelle foto (free copyright Amicorally): Simone Miele, leader nella classifica assoluta ed un’immagine in gara di Michele Rovatti e Fabrizio Guerra.


Gabriele Michi
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti n° 154777
Ufficio Stampa
tel: 329/3318710

TRE CIFRE DA RECORD PER IL RALLYLANA: 149 ISCRITTI

Confermato l’affetto e confermata anche la stima dei piloti verso la gara, che proporrà sul campo sfide entusiasmanti, soprattutto in ottica della Coppa di prima Zona.

La sfida, strutturata su due giorni, propone un percorso ricavato dalla tradizione, con il via previsto nel pomeriggio di sabato, per poi proseguire alla domenica.

Previsto un folto programma di dirette streaming dalle prove speciali.

Biella, 08 luglio 2021 – Stanno per accendersi i motori al RallyLANA – Trofeo Meme Gubernati, edizione numero 34, in programma questo fine settimana. Organizzato da rallyLANA.ALIVE A.S.D., e con la New Turbomark a curarne gli aspetti tecnico-sportivi, la gara ha chiuso le iscrizioni con la considerevole cifra di 149 adesioni, ulteriore conferma dell’apprezzamento da parte di chi corre verso la proposta degli organizzatori. Numeri a tre cifre, (con 22 vetture di categoria R5) che faranno mettere in scena un rally di alto profilo, con diversi argomenti tecnici e sportivi, soprattutto legati al Campionato di 1^ zona. Peraltro, questo delle 149 adesioni arrivate è il record assoluto registrato da quando la gestione tecnica e sportiva dell’evento è stata affidata a New Turbomark.

L’incipit della gara, per questa 34^ edizione è FORZA, FIDUCIA, FUTURO è dunque ribadito a toni a alti e chiare lettere a tratto marcato, proprio dal successo di iscritti. Da lì si parte per il 2021 sulla scorta di una tradizione sportiva importante, da lì si parte anche per guardare al futuro, per dimenticare certamente il periodo di grande difficoltà che attanaglia il Paese da oltre un anno con l’emergenza sanitaria.

I MOTIVI SPORTIVI: UNA GARA “INFUOCATA” PER LA CORSA AL TITOLO DI ZONA

Ben 149 iscritti sono un plateau sportivo invidiabile, se poi vi sono anche diversi “nomi” allora ecco che la competizione diventa quasi . . . “magica. Il 34. RallyLANA sarà il terzo dei cinque appuntamenti a calendario della Coppa ACI Sport di Zona 1, peraltro con il massimo coefficiente di punteggio, fissato a 1,5. Inoltre avrà validità anche per il campionato Piemonte-Valle d’Aosta e, a dare ancora più valore alla sfida vi saranno i trofei monomarca di Renault e Peugeot, oltre a quelli promossi da Pirelli e Michelin, e per la serie R Italian Trophy.

Scorrendo l’elenco iscritti si nota come l’avere il massimo coefficiente di punteggio sia lo stimolo più forte per chi lotta per il titolo di zona, ed ecco infatti che si sono iscritti praticamente tutti coloro che hanno nel mirino il campionato.

Aprirà le partenze Maurizio Stasia, con l’unica vettura “World Rally Car” iscritta, nello specifico una Ford Fiesta, con la quale cercherà, fresco protagonista del “Lana Storico” con una BMW M3, di contrastare l’avanzata delle tante vetture di categoria R5 presenti. Tutti concentrati sulla coppa di zona, allora, : l’osservato speciale sarà l’aostano Elwis Chentre (Skoda Fabia), terzo nel 2020 ed attualmente leader della classifica provvisoria con 22 punti. A cercare di mettersi sotto in classifica ed a dar pepe alle sfide ci sarà Patrick Gagliasso (Skoda Fabia), attualmente terzo con 11 punti, pronto a scalzare al secondo posto l’ex Campione Europeo Luca Rossetti, qui assente, il quale ha preso punti alla recente tappa tricolore WRC di Alba.

Punta a risalire bene la classifica, che adesso lo vede al settimo posto, Corrado Pinzano (secondo lo scorso anno dietro al vincitore Crugnola), che oltre a far gli “onori casa”, sulla sua VolksWagen Polo R5 farà salire al suo fianco una copilota diremmo leggendaria come Fabrizia Pons. Conta pure lui di migliorare la situazione di classifica Jacopo Araldo (Skoda Fabia), direttamente dietro nel ranking provvisorio proprio a Pinzano. Araldo si è visto bene in forma ad Alba, stavolta cercherà quindi la continuità, la stessa che andrà cercando Massimo Marasso (Skoda Fabia), il quale ha iniziato bene la stagione a “Grappolo” dello scorso maggio. Da tenere d’occhio anche il toscano Federico Santini, anche lui con una Skoda Fabia. A cercare poi di sparigliare le carte sul tavolo di gioco ci sono altri ottimi piloti, come lo svizzero Gregoire Hotz (Citroen C3) ed anche Davide Caffoni (Skoda Fabia), che in questo 2021 ha già messo a bilancio una vittoria assoluta al “Valli Ossolane”. Attenzione poi anche a Massimo Lombardi, il quale si ripresenta con la VolksWagen Polo R5, stessa vettura con la quale ha finito nono assoluto anche lui al “Valli Ossolane”.

Si proporrà certamente per un posto al sole nell’assoluta anche Loris Ghelfi (Skoda Fabia), che ha il suo biglietto da visita con una notevole terza piazza assoluta al “Prealpi Orobiche”, poi Simone Peruccio (Skoda Fabia) cerca riscatto da due ritiri recenti (Alba e “Grappolo”), ed avendo solo un quinto posto al “Valli Ossolane e sarà interessante vedere all’opera l’altro svizzero Kim Antonietti, al suo debutto con una Skoda Fabia R5.

Oltre alle validità ufficiali vi sono ben tre premi “speciali”: il TROFEO EMANUELE “MEME” GUBERNATI al 1° assoluto, il TROFEO FRANCO “SPEEDY” PERAZIO al 1° equipaggio biellese ed il TROFEO ADRIANO PARLAMENTO al vincitore della prova speciale “Biella-Oropa”.

L’IMPONENTE PALINSESTO DI DIRETTE STREAMING E TV.

RallyLANA vuol dire anche impegno di comunicazione sia per la gara che per il territorio, una tradizione che si ripeterà anche per questo 2021.

Sono previste le dirette streaming sulla piattaforma Facebook di ben quattro prove speciali, a cura della redazione di RALLY DREAMER con questo timing:

Prova speciale n. 1 a partire dalle ore 7,30 di sabato 10 luglio ed a seguire le interviste a fine della PS 2 a partire dalle 21,15.

Alla domenica verranno invece seguiti gli ultimi due passaggi della prova speciale “Caprile”, con collegamento dalle ore 12,40 e successivamente alle 16,30.

Vi sarà poi la vera e propria maratona assicurata da NEWS BIELLA con uno studio allestito in Piazza Martiri della Libertà, nei pressi della Partenza/Arrivo, dove saranno anche fatti intervenire ospiti di riguardo del motorsport nazionale. La programmazione prevede l’avvio della trasmissione dalle fasi di partenza e durante la gara varie “pillole” riguardanti le varie fasi, sino alla bandiera a scacchi.

IL PROGRAMMA DI GARA

Nel rispetto del format scelto da ACI Sport, più concentrato e breve, che ha avuto un ruolo decisivo nel consentire – a differenza di tanti Stati europei – la ripresa dei rallies in Italia, il 34.RallyLANA riproporrà lo schema dello scorso anno, ma con novità e conferme importanti.

Due le giornate di gara, sabato 10 e domenica 11 luglio. Torna la classica “Oropa”, che sarà al centro del programma di sabato 10 luglio insieme ai due passaggi sulla (leggermente) modificata prova “Tracciolino”. Con la partenza della prima auto in Piazza Martiri della Libertà a Biella dalle ore 17,00, la luce del giorno accompagnerà solo la prima prova speciale, mentre le altre due avranno il fascino della notte, dei fasci di luce dei fari supplementari che tagliano il buio, atmosfera d’altri tempi.

Il programma di domenica 11 luglio sarà invece concentrato sui tre passaggi diurni sulla nuova prova di Caprile, che coinvolge anche uno dei tratti più noti in passato, quello di Ailoche. Arrivo finale a Biella a partire dalle ore 18,00, sempre in Piazza Martiri della Libertà.

IL SITO INTERNET DELL’EVENTO, UN CONTENITORE DI INFORMAZIONI

I dettagli completi del programma dell’intero 34° rallyLANA è possibile trovarli sul sito https://www.rally-lana.it/ sempre di più un riferimento e un importante appuntamento per appassionati, concorrenti ed addetti ai lavori.

Andrea Crugnola in coppia con Pietro Elia Ometto sulla Citroen C3 R5 ufficiale vinse l’edizione del 2020. La seconda posizione fu per Corrado Pinzano e Marco Zegna, in gara con una Volkswagen Polo R5 di PA Racing, terzi Elwis Chentre e Andrea Canepa, sulla Skoda Fabia R5 del Team D’Ambra.

Foto allegata (di Domenico Scali): l’aostano Elwis Chentre, leader della classifica della Coppa di Zona.

FORZA, FIDUCIA, FUTURO

34. RALLYLANA
UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli
Giornalista
Iscrizione Ordine Nazionale dei Giornalisti 110772
MGT COMUNICAZIONE

21° Rallye dei Nebrodi: la Nebrodi Racing di Castell’Umberto si presenta al gran completo

Ben 9 equipaggi della scuderia messinese Nebrodi Racing del Presidente Fabrizio Costantino saranno presenti alla 21° edizione del Rally dei Nebrodi, in programma il 10 e 11 luglio con base a Gliaca di Piraino. Per la Nebrodi Racing è il rally di casa!

Gli equipaggi sono:
Giammillaro Dino e Sinagra Luca su Renault Clio A7
Abramo Francesco e Abramo Arianna su Renault Clio RS N3
Giammillaro Antonello e Raffaele Carmelo su Renault Clio RS N3
Agostino Sebastiano e Agostino Giuseppe su Peugeot 106 A6
Monastra Antonio e Lo Cascio Salvino su Citroen Saxo A6
Abramo Giuseppe e Paterniti Giovanni su Peugeot 106 N2
Reale Alessio e Raineri Salvatore su Peugeot 106 N2
Pruiti Stefano e Portale Sebastiano su Peugeot 106 rally A5

Abramo-Paterniti e Reale-Raineri sono al loro debutto.

Nelle storiche correranno Valenti Michele e Agostino Maurizio su Porche 911 SC Gr 4.

Il programma: shakedown nel pomeriggio di sabato a Raccuja, e domenica le 6 prove speciali, Sant’Angelo di Brolo di 10,55 Km e Castell’Umberto di 7,6 Km da ripetersi tre volte ciascuna. La gara è valida per la Coppa Rally di Zona, il Trofeo Rally di Zona 4° Zona, il Campionato Siciliano Rally Moderno e Storico, per i R Trophy e Trofeo Pirelli Accademia. Quasi 100 gli iscritti.
Per maggiori informazioni https://www.rallydeinebrodi.com/

Ufficio Stampa DrcSportManagement

Older posts Newer posts

© 2021 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑