Author: marco (page 2 of 849)

GIESSE PROMOTION PROTAGONISTA AL MONTE CAIO E GOMITOLO

Miele è secondo al Monte Caio mentre Ghirardi sfiora il podio di R2 alla Ronde del Gomitolo.

Bergamo – La Giesse Promotion esce protagonista dal fine settimana corsaiolo.

Mauro Miele e Luca Beltrame si sono classificati 2° assoluti alla Ronde del Monte Caio disputatasi sugli asfalti della provincia di Parma.

Tornato a bordo della Citroen DS3 Wrc dopo dieci mesi, Miele senior ha tenuto un ritmo sostenuto pur senza forzare proprio per riprendere la giusta dimestichezza con gli oltre trecento cavalli della vettura curata dalla Dream One Racing. Al termine delle quattro prove il duo della Giesse ha concluso alle spalle dei vincitori per soli 18”.

Nella stessa gara stavano gareggiando Danilo ed Alberto Scanzi, padre e figlio. L’equipaggio bergamasco ha tenuto un’andatura veloce ma una leggera sbavatura nel corso dell’ultima prova li ha visti uscire di strada con la loro Skoda Fabia R5; l’eccessivo tempo perso li ha indotti ad abbandonare la sfida prima del traguardo.

In Piemonte si correva invece la Ronde del Gomitolo di Lana. Matteo Ghirardi ed Elio Tirone, al debutto sulla Peugeot 208 R2B della Rally Sport Evolution, hanno disputato una gara davvero buona che li ha visti sfiorare il podio di classe. Solo un testacoda li ha allontanati dalla terza posizione ma in generale, la loro soddisfazione è davvero molta visto che finalmente hanno potuto salire sulla pedana finale del rally.

FotoAlquati_RondeMonteCaio_Miele3

AL 10° TUSCAN REWIND ARRIVA IL “NOME”: ISCRITTO TONY CAIROLI

L’evento finale del “tricolore” rally, in programma dal 21 al 23 novembre sui celebri sterrati del senese

avrà al via uno dei più grandi piloti di motocross di sempre a livello mondiale, 9 volte iridato,

al via con Una Skoda Fabia R5 firmata da PA Racing ed affiancato da Anna Tomasi.

Iscrizioni aperte sino alle 18,00 della giornata odierna.

Montalcino (Siena), 13 novembre 2019

Oggi è giornata di chiusura iscrizioni al 10° TUSCAN REWIND, l’ultima prova del Campionato Italiano Rally (CIR), dal 21 al 23 novembre con partenza ed arrivo a Montalcino, e con grande soddisfazione l’organizzazione dell’evento diffonde la notizia della presenza al via di un grande “nome”, Antonio “Tony” Cairoli.

Il 9 volte iridato di motocross, uno dei più grandi piloti di sempre delle “ruote artigliate” ha dato conferma di essere al via della gara con una Skoda Fabia R5, esemplare fornito dalla bergamasca PA Racing, sul quale sarà affiancato dalla trevigiana Anna Tomasi, quest’anno copilota vincitrice del Campionato Italiano Rally WRC con Luca Pedersoli.

Considerato uno dei più grandi piloti di motocross di tutti i tempi, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati (sei dei quali vinti consecutivamente tra il 2009 e il 2014), che lo pongono al secondo posto nella classifica dei crossisti più vincenti della storia, il 34enne pilota siciliano di Patti è l’elemento su cui ruota la notizia, destinata a fare fragore, a destare ampio interesse in quanto si parla di un personaggio sportivo di spicco, molto amato dagli appassionati di motorsport ed anche grande amico dei rallies.

Cairoli, infatti, non sarà al debutto assoluto con le quattro ruote, in quanto ha già vestito i panni del rallista in ben 9 occasioni, caratterizzate da quattro successi assoluti, l’ultimo in ordine di tempo lo scorso anno al Monza Master Show. Questa del Tuscan Rewind sarà la sua prima esperienza su fondo sterrato.

Le parole di Tony Cairoli: “Finalmente parteciperemo ad un rally vero e proprio, che si terrà sulle magnifiche strade sterrate del senese e che spero possano essere congeniali alle mie caratteristiche di pilota off road. Ovviamente non abbiamo ambizioni particolari, se non quella di ben figurare, di acquisire esperienza e di divertirci. Questo è il primo rally su terra che disputo ed è una gara impegnativa alla quale sono iscritti piloti di caratura internazionale. Sono contento e non vedo l’ora di scendere in strada e affrontare le curve toscane”.

Il “Tuscan”, organizzato da Eventstyle, non sarà un solo rally, ma ben quattro competizioni in un solo evento.

E’ sempre più atteso, dall’intero movimento del rallismo italiano, grazie ad un percorso che in tanti ricordano essere lo scenario inimitabile di pagine importanti di storia sportiva ed inoltre sarà epilogo anche del “tricolore terra” (CIRT) e del “Trofeo Terra Rally Storici” (TTRS), oltre a prevedere una competizione di “regolarità sport”.

IL PERCORSO

Il tracciato di gara è stato disegnato su 280,720 chilometri, dei quali 120,390 di Prove Speciali, otto totali, due da ripetere due volte, una per tre volte (la più lunga del rally), oltre alla “Superprova” che aprirà la contesa venerdì 22 novembre a metà pomeriggio (ore 15,05), dopo la partenza prevista da Montalcino-Piazza del Popolo alle 14,30. Le restanti sette “piesse” saranno disputate sabato 23 novembre, con uscita dal riordinamento notturno di Montalcino alle 7,01 e bandiera a scacchi che sventolerà sempre in Piazza del Popolo a Montalcino dalle ore 16,00.

Il parco di assistenza sarà a Buonconvento (dove sarà ubicato anche il refuelling di carburante), i riordinamenti in totale sono tre: quello notturno tra i due giorni di gara è previsto a Buonconvento, gli altri due a Caparzo.

IL TRACCIATO “HISTORIC” E’ PIU’ CORTO

Il tracciato di gara DEL TROFEO TERRA RALLY STORICI è stato disegnato più corto di quello riservato alle “moderne”: 186 chilometri, dei quali 75 di Prove Speciali, cinque totali, tre da ripetere una volta, una per due volte (la più lunga del rally), oltre alla “Superprova”. Il parco di assistenza sarà a Buonconvento (previsto anche il refuelling di carburante), i riordinamenti in totale sono due: quello notturno tra i due giorni di gara previsto a Buonconvento, l’altro a Poggio Landi.

Il sito internet ufficiale dell’evento, all’indirizzo https://www.tuscanrewind.com/ è in costante aggiornamento per rendere fruibile a tutti gli interessati la notevole mole di documenti necessari per seguire l’evento, dall’appassionato a chi vi vorrà correre, agli addetti ai lavori.

LIVREA CAIROLI_TUSCAN REWIND 2019

#Rally #CIRally #CIRT #TTRS #Montalcino #TuscanRewind2019 #Siena #sterrato #motorsport #gravel #Buonconvento #TC4WHEELS #TonyCairoli #motocross #SkodaFabiaR5

https://www.tuscanrewind.com/

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

UN NUOVO PIENO DI ISCRITTI AL 6° RALLY DAY DI POMARANCE: 115 ADESIONI

Questo fine settimana, la classica gara autunnale, tra le più apprezzate e partecipate in Toscana, è pronta ad accendere i motori con un nuovo record di adesioni, sempre “a tre cifre”.

Un plateau di grandi interpreti promette una domenica di grande sport, con tanto interesse verso il “monomarca” Clio Williams, dedicato ad una delle macchine che hanno fatto la storie delle corse su strada.

Riproposto lo stesso format dei cinque anni passati, con due prove speciali da ripetere tre volte.

Prevista anche la diretta web radio su www.radiorobinson.it

13 novembre 2019 – Questo fine settimana l’attesa si esaurirà, passando alle sfide, al rombo dei motori, allo spettacolo ed all’adrenalina dei rallies, con il 6° Rally Day di Pomarance, terz’ultima gara della lunga stagione di rally in Toscana, organizzata da Larserprom 015, insieme a Jolly Racing Team e con la collaborazione del Comune di Pomarance.

Ed è di nuovo record, per quanto riguarda le adesioni, arrivate a toccare il tetto dei 115 equipaggi, confermando quindi il trend che vuole questa gara tra le più partecipate in Toscana da anni, praticamente dal suo primo anno nel 2008 quando venne proposta come una ronde.

In più, quest’anno, la gara avrà il “must”, del 1° Clio Gruppo A Rally Event, iniziativa pensata per celebrare una delle vetture da rally più amate ed anche più vincenti al mondo, decisamente la “Regina” delle vetture a due ruote motrici, la RENAULT CLIO WILLIAMS GRUPPO A. L’idea “Clio”, arrivata dalla vulcanica mente di Emanuel Forieri, è stata sposata da ben 24 piloti, che animeranno certamente le sfide sulla strada.

I MOTIVI SPORTIVI: RUNFOLA INSEGUE IL POKER, TRA I “NOMI” SPICCA IL RIENTRO DI BIZZARRI

Occhi puntati ovviamente sul siciliano Marco Runfola, che insieme a Corinne Federighi ed al volante della Renault Clio S1600 punterà al poker di successi. Dopo aver vinto le ultime tre edizioni, il palermitano è dunque “l’indiziato speciale” per il primo gradino del podio, dovendo però fare i conti con diversi altri ottimi driver, a partire dallo spezzino Claudio Arzà, in coppia con Raspini anche loro su una Clio S1600.

Stessa vettura anche per il livornese Roberto Tucci (affiancato dal fido Micalizzi), uno in grado di far bene sulle strade della Valdicecina, ricordandosi del secondo assoluto, ad esempio, del 2018. Riflettori puntati anche sull’elbano Andrea Volpi, con Maffoni (Renault Clio R3) ed anche sul Campione di zona 2019, il valdinievolino Fabio Pinelli sulla Clio R3 pure lui, assecondato da Bugelli. E tra i “papabili” si prenota anche il maremmano Francesco Paolini, un altro abituato a grandi prestazioni, pure lui son una Clio R3, con Nesti alle note. Da seguire anche il debutto sulle strade dell’entroterra pisano del veneto Mattia Targon, Clio S1600.

Lunga e qualificata la lista dei partecipanti al 1° Clio Gruppo A Rally Event, 24 equipaggi, tra i quali non si esclude vi possano essere equipaggi da podio e, perché no, da vittoria assoluta. Dopo tre anni di assenza dalle scene torna il pistoiese Stefano Bizzarri, di sicuro il più blasonato dell’elenco, uno dei migliori interpreti in assoluto della due litri transalpina. Saà al via con al fianco Innocenti, dovendo comunque far fronte alla “ruggine” di tre anni di fermo, oltre che contro avversari qualificati, primo fra tutti il valtellinese Marco Gianesini, non nuovo a successi vibranti in Toscana, per proseguire con il reggiano Luciano D’Arcio classe ed esperienza anche per lui, non nuovo peraltro a vittorie con la Clio anche nel “Granducato”.

Prenota i quartieri alti della classifica pure il friulano Marco Zannier e posti al sole nella classifica li aspirano anche i varii Emanuel Forieri, Massimiliano Danesi, il senese Simone Borghi, Luigi Miedico, il laziale Tribuzio, il larcianese Luca Fagni.

Nella stessa classe delle Clio vi sarà il lucchese Paolo Lenci, con la sua Peugeot 306 Gr. A, che proverà a creare scompiglio nel “monomarca” della Casa concorrente. Sicuramente non passerà poi inosservato il duello ravvicinato “in rosa” tra la lucchese Luciana Bandini e la pratese Susanna Mazzetti, sempre con le Clio Williams, mentre si annuncia spettacolare il confronto nella classe K10, le “millesei” preparate al massimo possibile: il pisano Michele Rovatti, il locale Nico Signorini, il lucchese Pieruccini ed il pistoiese Sandro Incerpi, tutti con una Peugeot 106, sono tutti in grado di firmare la top ten assoluta con prestazioni altisonanti, le stesse che si aspettano da Paolo Moricci in una inedita versione con una Clio RS Gruppo N, vettura dei suoi inizi agonistici.

Da seguire anche l’under 25 versiliese Manuele Pardini, con una Clio Rs pure lui. Tra le “piccole” un interesse certo per il chiantigiano Federico Feti, con una MG ZR 105 ed anche per il giovane pisano Emanuele Mazzotti, alla sua seconda gara dopo l’esordio a Casciana in settembre, ancora navigato dal padre su una Twingo R1. In più, a rendere “frizzante” il confronto sul campo ci sarà anche la validità per il Premio Rally Aci Lucca, che ha classifiche ancora “corte”, quindi in grado di dire molto in termini agonistici.

I DETTAGLI DELLA CORSA

Il Rally proporrà, come nei cinque anni passati, due prove speciali diverse da ripetere per tre occasioni. Saranno la “Valle della Trossa”, percorso usato dalla prima edizione della Ronde nel 2008, di Km. 7,000 e la prova di Montecatini Valdicecina, introdotta nel 2014, lunga 4,920 Km. In totale, la gara misura 211 chilometri, dei quali 35,760 di distanza competitiva: due prove speciali distinte, come innanzi accennato, da correre tre volte.

LA DIRETTA WEB RADIO

Sarà la web radio “RADIO ROBINSON”, mediante il proprio sito internet www.radiorobinson.it, a trasmettere, domenica 17, la diretta della gara, con cronaca, interviste ed approfondimenti, a cura di Pietro Gasparri.

MONTECATINI VALDICECINA E POMARANCE COMUNI “DA RALLY”

La gara, sino dalla sua prima edizione del 2008 si è riconosciuta come un’importante veicolo di ricaduta economica per l’indotto turistico/ricettivo grazie all’incoming emozionale legato all’evento stesso in un periodo peraltro destagionalizzato. L’evento è visto pure come importante veicolo di immagine per il territorio, per cui siamo davanti a due fattori di successo, che uniti al convinto il sostegno degli Enti locali, con le Amministrazione Comunale di Montecatini Valdicecina e di Pomarance generano ogni anno un successo “di rete” a tutto tondo, ispirato dall’amore per i luoghi attraversati dalla corsa.

LOGISTICA CONFERMATA

Confermata la logistica già conosciuta della gara: il quartier generale sarà nuovamente ubicato presso l’Hotel “La Burraia” di Pomarance, così come sono confermate le location per i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, previsti ancora nella zona artigianale di Pomarance. Confermata la sede delle verifiche sportive che si svolgeranno al Teatro “De Larderel” (come lo scorso anno), nel centro di Pomarance.

La premiazione della gara sarà effettuata dalle ore 19,00 allo “Spazio Savioli” di Pomarance, attiguo al parco chiuso.

PROGRAMMA DI GARA

CONSEGNA ROAD BOOK: SABATO 16 NOVEMBRE 07:30/10:30 PRESSO GANESH 0588, POMARANCE

RICOGNIZIONI AUTORIZZATE : SABATO 16 NOVEMBRE ORE 08:00/12:00

VERIFICHE SPORTIVE:

POMARANCE, TEATRO DE LARDEREL, VIA RONCALLI

SABATO 16 NOVEMBRE ORE 12:00/14:00

SESSIONE RISERVATA AI SOLI CONCORRENTI ISCRITTI ALLO SHAKEDOWN

E COMPRENDENTE ANCHE LE TECNICHE ( ORE 12,30/14,30)

SABATO 16 NOVEMBRE ORE 15,00/17,00 TUTTI GLI ALTRI

VERIFICHE TECNICHE:

POMARANCE, ZONA ARTIGIANALE

SABATO 16 NOVEMBRE ORE 12,30/14,30 (SESSIONE RISERVATA AI SOLI CONCORRENTI ISCRITTI ALLO SHAKEDOWN )

SABATO 16 NOVEMBRE ORE 15,30/17,30 (TUTTI GLI ALTRI)

SHAKEDOWN:

SABATO 16 NOVEMBRE ORE 14,15/17,15

BRIEFING OBBLIGATORIO:

POMARANCE PRESSO SPAZIO SAVIOLI SABATO 16/11 ORE 18,30

PARTENZA:

DOMENICA 17 NOVEMBRE ORE 08,30 – POMARANCE, ZONA ARTIGIANALE

ARRIVO:

DOMENICA 17 NOVEMBRE ORE 16,07 – POMARANCE, CENTRO

FOTO ALLEGATA: RUNFOLA-FEDERIGHI DURANTE L’EDIZONE DEL 2017 CHE VINSERO (FOTO M. FANFANI)

#Rally #RallyPomarance #Valdicecina #Pomarance #MontecatiniValdiCecina #ValledellaTrossa

#Laserprom015 #JollyRacingTeam #ClioGruppoARallyEvent #RenaultClioWilliams #Renault

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI

LEONESSA CORSE: TOSINI E SCALFI A PODIO DI R2 ALLA RONDE DEL MONTE CAIO

Ottima prova del duo bresciano che su Peugeot 208 ha concluso in 15° posizione assoluta.

Brescia – Anche se la stagione volge al termine, la Leonessa Corse è ancora affamata di gare. Sulle strade asfaltate della provincia di Parma si è infatti corsa la Ronde del Monte Caio dove erano presenti due equipaggi del sodalizio lombardo.

Guido Tosini e Corrado Scalfi hanno conquistato una buona seconda posizione di classe R2B a bordo della Peugeot 208 della Vieffecorse; confermando la vettura con la quale per tutta la stagione si sono rimessi in discussione, i due bresciani sono stati autori di un rally davvero positivo che li ha confermati in crescita. Per loro, oltre all’”argento di classe” è arrivata una pregevole 15° piazza assoluta!

Meno bene è andata ad Elio Becchetti e Maura Saetti: al via su Peugeot 106 N2/Prod S2, la coppia triumplina ha fatto sudare freddo tutti i rivali ma sul più bello, complice un dritto, hanno dovuto rassegnarsi lasciando parcheggiata la vettura della V-Sport impossibilitata a rientrare.

Resta il sapore delle ottime prove parziali disputate sino a quel momento.

IRCup PIRELLI – Mirco Straffi – vincitore R2B Peugeot

Emozioni uniche

Protagonista nell’International Rally Cup – Pirelli, Mirco Straffi conferma che la serie gestita da Norcini e Tedaldi offre sempre momenti di intenso piacere a chi corre per essere e non per apparire…

Un ventiseienne pisano, divertente e soprattutto veloce in gara. Quest’anno s’è distinto nell’International Rally Cup – Pirelli imponendosi – un po’ a sorpresa e in rimonta – nell’affollata e combattuta categoria R2B Peugeot. E adesso che le bocce sono ferme, si racconta…

– Quali sono i tuoi hobby?

“La mia passione e il mio hobby sono i rally, solo i rally. Non mi interessa altro, per ora”.

– Come hai iniziato a correre?

“Come spesso accade ho seguito le orme di mio padre che aveva iniziato a correre nel 1997: io ero molto piccolo, ma lo seguivo in tutte le gare che disputava e da lì è nata la mia passione. Ho preso la patente appena raggiunti i 18 anni, poi mi sono diplomato perito tecnico e ho trovato subito un lavoro che mi piace molto, perché è proprio quello per il quale ho tanto studiato”.

– Quando hai iniziato a disputare dei rally?

“Le prime gare le ho disputate nel 2013, con una Rover MG A5. Poi sono passato alla Clio N3 con la quale ho corso due anni proprio nell’International Rally Cup. Una vettura con la quale ho fatto esperienza, scelta perché con essa era più semplice arrivare a dei buoni risultati. Infatti, sia nel 2015, sia nel 2016, ho vinto la mia categoria, con grande soddisfazione. Nel 2017 sono passato alla Peugeot 208 e mi è stato più difficile adattarmi a quest’auto che è più professionale: certo, dà soddisfazione e gusto guidarla, ma bisogna capirla. Infatti quell’anno mi sono fermato dopo il Casentino per mancanza di buoni risultati. Anche nel 2018 ho disputato l’IRCup, ma mi sono di nuovo fermato al Casentino, questa volta, però, per problemi fisici: mi ero rotto un piede. Il 2019 è stato un anno veramente buono, mi ero adattato alla Peugeot e mi sentivo molto più sicuro. Infatti ho vinto la categoria! Ho saltato il Rally Appennino Reggiano e il Rally Piancavallo, ma poi ho vinto tutte le altre gare. La gara più bella è stata il Casentino: nel’aretino è andato tutto liscio e devo dire che finire la prova di Talla, di notte con i suoi 37 chilometri e scoprire di essere arrivato decimo assoluto con la mia piccola vettura, mi ha dato una enorme soddisfazione. Per dirla tutta, mi sono anche emozionato!”.

– Come trovi l’International Rally Cup?

“E’ una serie che mi piace moltissimo, infatti ci corro da cinque anni. Belle gare e ottima organizzazione. Inoltre ho trovato degli ottimi e battaglieri avversari, sempre molto sportivi”.

– Come sono andate le prime gare che hai disputato?

Nelle primissime gare dovevo imparare, ma era tanta la voglia di correre che le mie sensazioni erano davvero forti e particolari. Ho voluto continuare e devo dire che l’appoggio di mio padre è per me fondamentale e molto importante. Lui non manca mai alle mie gare”.

– Tuo padre continua a correre?

“Per ora no, segue me durante il campionato. Ma come dice spesso, non è detto che non ricominci. Io di certo voglio continuare”.

Le classifiche complete e tutte le informazioni sul campionato, sul sito www.ircup,it

Consulente alla comunicazione: Guido Rancati

Ufficio Stampa: Alessandra de Bianchi – +39 338 6042520

Foto allegata di Mattia Bonfanti: Mirco Straffi al Rally Casentino

Older posts Newer posts

© 2019 RallyRace.it

Theme by Anders NorenUp ↑