- Il primo appuntamento di campionato IRCup ti ha visto vincitore di classe S1600 conducendo una gara di alto livello. Quali sono le aspettative per questa stagione? Proseguirai con il campionato?
“Le aspettative, già prima di iniziare il campionate, erano di provare a vincere la s1600, visto che ormai è tanto che ci proviamo e per varie vicissitudini non ci siamo riusciti.
Del Taro siamo molto soddisfatti, anche perché vincere una gara a coefficiente 1,5 è molto importante e tiene su il morale…
Però ammetto che è molto difficile stare davanti, perché siamo un gruppo di 5/6 piloti che sono allo stesso livello, per cui le gare, suppongo che saranno tutte molto incerte.
Proseguirò certamente il campionato, sperando che i risultati ci aiutino ad averne sempre più voglia..”
- Il prossimo appuntamento sarà il Rally Prealpi Orobiche: hai già avuto modo di vedere le nuove prove di quest’anno? Come ti sembrano?
“Ho già fatto Bergamo lo scorso anno, ma mi sono ritirato troppo presto per dare giudizi.
Le prove nuove non le conosco per niente.
– Selvino è bella e mi piace molto;
– Pianca era molto rotta, ma mi hanno detto che è stata riasfaltata quasi completamente. Però non mi piace granché;
– Ambriola, ho visto solo il video. Non mi fa impazzire, ma devo farla prima di esprimere giudizi;
– Franciacorta non la conosco per niente. Le prove in pista mi piacciono abbastanza. Questa forse è un po’ troppo lunga, però vedremo sul posto.”


– Serie IRCup 2013: tanti equipaggi iscritti, 5 gare con sede in location particolari e molto seguite a livello di pubblico. Cosa ne pensi di questo campionato?

“L’ho vissuto da sempre, perché mio padre Paolo è stato uno dei promotori iniziali e l’ha sempre seguito e collaborato.
Come formula, in questi tempi di crisi nera, è molto indovinata.
Poche gare, ma molto belle, sia a livello organizzativo, che di strade.
E poi tutti abbiamo un rapporto cordiale, sia tra concorrenti, che con gli organizzatori, che sono molto disponibili ed attenti alle nostre esigenze.
Quest’anno poi, mi sembra che buona parte del panorama rallystici nazionale, si sia rivolta a IRC, per cui ogni altro commento è superfluo.
Credo che sia un campionato imbattibile..”
Foto di AMICO RALLY .