ASD Monte Caio, Scuderia Jolli Corse e Scuderia San Michele annunciano il rinvio al prossimo anno della gara parmense, originariamente prevista per il 17/18 ottobre. Rimandato quindi l’esordio della competizione nel format rally day, dopo le dieci edizioni disputate come ronde.

L’appuntamento con la grande festa rombante del Rally Monte Caio è posticipato al 2021. Lo hanno deciso ASD Monte Caio, Scuderia Jolli Corse e Scuderia San Michele, i tre enti organizzatori della manifestazione nata nel 2010.

Il prossimo ottobre, dunque, i motori resteranno spenti dalle parti di Langhirano. Una scelta ponderata, maturata dopo un’approfondita riflessione da parte degli organizzatori della manifestazione, i quali hanno preferito richiedere ad AciSport il rinvio alla stagione ventura per evitare di correre il rischio di mettere in difficoltà le amministrazioni e le associazioni locali, nonché ovviamente le strutture sanitarie della Provincia, già fortemente provate dall’emergenza sanitaria di questi mesi. Un atto di responsabilità e grande senso civico, a conferma del simbiotico legame che unisce ASD Monte Caio, Scuderia Jolli Corse e Scuderia San Michele alla propria comunità.

Sarà dunque rimandato solo di una stagione l’esordio l’atteso debutto del Monte Caio in formato ‘rally day’, dopo le dieci edizioni svolte come ‘ronde’ sulle strade intorno a Lagrimone (la foto Diessephoto ritrae il podio della gara disputata lo scorso novembre).