Reduce da un 2020 di grandi numeri e grandi soddisfazioni nonostante la stagione sia partita da luglio, l’attività della squadra camuna è stata punteggiata da due titoli conquistati da Lucchesi Junior nel trofeo Peugeot e nel “terra-due ruote motrici” con Trevisani.

La squadra già pronta per un 2021, andando alla ricerca della continuità di risultati con un parco macchine ampio ed in parte rinnovato.

12 gennaio 2021

Sono i numeri, che parlano per GF Racing: sessanta partecipazioni nel 2020, tutte nella seconda metà dell’anno, per via dell’emergenza epidemiologica che ha fatto partire la stagione a luglio, con una percentuale di ritiri pressoché inesistente, due e con vetture non di proprietà ma solo avute in gestione.

Con anche due successi: quello del Trofeo Peugeot vinto nel Campionato Italiano Rally con Christopher Lucchesi e la Peugeot 208 R2 ed il titolo tricolore “due ruote motrici” di Jacopo Trevisani nel Campionato Italiano Terra. Oltre ad altre grandi soddisfazioni un po’ in tutta Italia, spesso sul podio di categoria.

Questi sono i numeri della GF Racing, i biglietti da visita della squadra bresciana nata da una visione di Luigi “Gigio” Carnoli, meccanico di lungo corso con esperienze internazionali, e della sua compagna Michela Farea, ex copilota, insieme al di lei fratello, Mirko.

Credenziali che sono la premessa più immediata guardando al 2021, per il quale il team camuno si sta già organizzando con un deterrente tutto marchiato Peugeot: alle “vecchie” 208 R2, ben quattro gli esemplari in officina, si sono affiancate due nuove 208 Rally4, l’ultima delle quali arrivata ai primi di dicembre, acquisita da PH Sport, esemplare usato da Mathieu Franceschi nel suo vittorioso Campionato “terra” francese.

Tutte le vetture sono utilizzabili sia per programmi su asfalto che terra e ad esse si aggiunge anche la gestione della Citroen DS3 R5 di Roberto Righetti.

C’è tanto fermento intorno a GF Racing, con diverse richieste proprio per l’ultima versione della 208, ma pure il modello R2 ha ancora molti estimatori, tant’è che non sarà difficile vedere “Gigio” e la sua squadra veleggiare sia sul catrame che sulle strade bianche.

E già nei primi giorni di questo 2021 l’atelier di GF Racing ha conosciuto una importante “processione” di piloti pronti a servirsi della sua forza ed esperienza per presentarsi muniti al meglio possibile per affrontare la loro stagione agonistica.

GF RACING

UFFICIO STAMPA
Alessandro Bugelli