Tre intensi giorni di test ed esami, in Sardegna, per il giovane lucchese, insieme al suo copilota Marco Pollicino,

con i quali ha potuto accrescere ulteriormente il proprio bagaglio di esperienza.

30 novembre 2018

Christopher Lucchesi, insieme al suo copilota Marco Pollicino, ha portato a termine con ampia soddisfazione ed un importante valore aggiunto alla sua esperienza sportiva, lo “Shoot-Out” al 15°Supercorso Federale ACI Sport Rally | Italian Shoot-Out 2018, organizzato in Sardegna nella zona di Tempio Pausania, iniziato martedì 27 novembre e terminato ieri sera.

Era l’appuntamento consueto di fine stagione, che ha chiamato a raccolta diversi giovani piloti della specialità, quelli che si sono meritati l’attenzione dei tutor federali. I giovani piloti hanno avuto modo di confrontarsi anche tra loro in giornate altamente formative, un vero e proprio trampolino di lancio verso l’attività rallistica di alto livello.

Lucchesi è stato tra i sei piloti selezionati in un ventaglio di oltre venti “osservati” e l’iniziativa è stata un momento decisamente importante della sua carriera sportiva dopo due sole stagioni di attività e soli 19 anni di età. A bordo della Ford Fiesta R2 della M-Sport di Malcolm Wilson, il giovane di Bagni di Lucca ha fatto molta pratica sulla celebre prova speciale sterrata di “La Prugnola” oltre che poi anche su un tratto di asfalto, sotto l’attenta supervisione degli istruttori Paolo Andreucci, Alessandro Bettega, Piero Longhi, Anna Andreussi, Lorenzo Granai e Massimiliano Bosi.

Inoltre, grazie ai dati raccolti con il sistema RCST Human System Telemetry, Lucchesi è stato monitorato nelle varie prove speciali sostenute, un sistema che ha fornito importanti indicazioni sulle sue reazioni emotive durante i vari test di guida.

“Tre giornate di grande formazione – commenta Lucchesi– di confronto ed anche di grande introspezione, che mi hanno aiutato a capire molte cose, a correggere certi metodi di lavoro ed approccio alle gare ed acquisendo consigli importanti da “maestri” di alto livello, primo fra tutti Paolo Andreucci. Tutti gli istruttori sono stati molto, ma molto bravi a farci capire quali fossero le nostre aree di miglioramento sia sulle note che nella guida. Mi sono anche divertito molto, c’era una bella atmosfera tra noi partecipanti ed un ottimo rapporto con gli istruttori, sempre prodighi di consigli. Si, è stato davvero un momento estremamente costruttivo, di sicuro i benefici li vedrò in gara!”.

Christopher Lucchesi, insieme al management che lo segue ed ai partner che lo supportano sta programmando la sua stagione 2019. Si stanno vagliando varie possibilità anche in base al budget che sarà disponibile; sicuramente la priorità sarà quella del Campionato Italiano Rally, ideale prosieguo di un percorso formativo iniziato quest’anno con la Abarth 124 Rally GT e proseguito con questa iniziativa Federale.

#Rally

#CristopherLucchesiJr

#LucchesiPollicino

#AciSport

#ItalianShootOut2018

#passionerally

UFFICIO STAMPA
MGTCOMUNICAZIONE

ALESSANDRO BUGELLI