Il vicentino padrone di casa è il grande favorito fra i piloti della Serie della Casa di Clermont Ferrand. Ma non avrà vita facile, dovendo fronteggiare l’assalto degli altri concorrenti, a cominciare da Adriano Beschin, mentre Luca Delle Coste spremerà a fondo la piccola Ritmo 75 per portarla più in alto possibile in classifica per mantenere il primato nella coppa

ISOLA VICENTINA (VI), 25 maggio – Tutto pronto a Isola Vicentina per la 17esima edizione del Rally Storico Campagnolo, gara valida per la Michelin Historic Rally Cup e per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche. All’appuntamento veneto, terza gara della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand seguita sulle prove speciali da Mario Cravero di Area Gomme, sono iscritti 16 piloti partecipanti alla Serie del Bibendum, nove nel Terzo Raggruppamento, e sette nel Secondo Raggruppamento

Terzo Raggruppamento, tutti a caccia di Nerobutto. Favorito d’obbligo è Tiziano Nerobutto, affiancato dalla figlia Francesca sulla Opel Ascona 400 #6 che partiranno non solo per ben figurare nella coppa francese (nella quale hanno vinto la gara di Arezzo), ma per occupare le zone nobili della classifica assoluta. Dopo di loro sarà della partita Adriano Beschin, campione della Michelin Historic Rally Cup in carica, affiancato da Federico Migliorini sulla Porsche 911 SC #14, reduce da due positive prestazioni al Vallate Aretine e al Costa Smeralda, cui fa seguito la piccola ma velocissima Ritmo 75 Gruppo 2 #40 di Luca delle Coste, affiancato in questa occasione dall’esperto Fausto Bondesan, che dovrà contenere gli assalti di Nerobutto e Beschin alla sua leadership nella classifica della Michelin Historic Rally Cup, conquistata con due grandi gare al Vallate Aretine e in Valsugana. Un minuto dopo Delle Coste entrerà in prova speciale l’Opel Ascona SR #41 di Alessandro Mazzuccato e Michele Orietti reduci da un Vallate Aretine e concluso appena fuori della classifica dei migliori dieci assoluti. Numero 44 per la Volkswagen Golf GTI di Massimo Giudicelli, navigato da Paola Ferrari, attualmente principale inseguitore in classifica di Delle Coste grazie ai due risultati a ridosso del podio nella Michelin Historic Rally Cup al Vallate Aretine e al Valsugana. Quindi un terzetto di Opel Kadett GT/E guidato dalla vettura di Nicola Tricomi-Luigi Aliberto con il numero 46 sulle portiere, inseguita dalle berlinette tedesche di Paolo Pastrone-Mara Miretti (#55) e Claudio Ferron-Paolo Gelio (#56) alla loro prima gara stagionale nella Michelin Historic Rally Cup. Chiudono la striscia dei concorrenti della Coppa in questo raggruppamento i tedeschi Peter ed Elke Göckel, con la piccola Opel Kadett D (#95), ormai rallisticamente divenuti cittadini italiani.

Triplice sfida nel Secondo Raggruppamento. BMW contro BMW, Fulvia contro Fulvia; infine 128 Coupé contro 128 Coupé. E a fare da giudice una Porsche 911. Si può riassumere in questo modo la sfida veneta nel Secondo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup. A cominciare da quello delle BMW 2002 Ti portate in gara dall’esperto friulano Pietro Corredig, con Sonia Borghese al suo fianco (#42) che dovrà vedersela con il giovane biellese Luca Prina Mello, con Simone Bottega sul sedile destra (#43) uno dei grandi protagonisti della Michelin Historic Rally Cup, e attuale primatista di Raggruppamento grazie al successo al Vallate Aretine. Il confronto fra le Fulvia Coupé vede Alessandro Ferrari con Guido Comellato alle note (#92), attualmente secondi di Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup, misurarsi con la vettura gemella di Ermanno Caporale per la prima volta con Andrea Bagatello a fianco (#93); mentre fra le coupé della Fiat si ripresenta la sfida Luigi Annoni-Giampaolo Mantovani, con il numero 96 sulle portiere, verso Marco Guerretti-Igino Diamanti (#98) che affronteranno le prove speciali appena due minuti dopo. Senza dimenticare la Porsche 911 RS di Roberto Giovannelli-Isabella Rovere (#58) che potrebbe diventare il giudice del Secondo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup.

Il 17° Rally Campagnolo Storico entrerà nel vivo a Isola Vicentina venerdì 27 maggio alle ore 9.00 con l’apertura delle verifiche sportive, cui farà seguito mezz’ora dopo l’inizio delle verifiche tecniche che si concluderanno alle ore 13.30. I cronometri scatteranno alle ore 8.01 di sabato 28 maggio con la partenza da Piazza Marconi di Isola Vicentina, per avviare i concorrenti verso le quattro prove speciali (Gambugliano, Altissimo, Recoaro Mille e Santa Caterina) da ripetere due volte, prima di tornare in centro a Isola Vicentina per la pedana finale dopo che i concorrenti avranno percorso 321,97 chilometri, 93,16 dei quali di prova speciale.

Prina Mello Luca-Bottega Simone, BMW 2002 TI Team Bassano #32

Nerobutto Tiziano-Zanchetta Giulia, OPEL ASCONA 400 Team Bassano #7

Per tutte le informazioni sulla Michelin Historic Rally Cup 2022 https://www.mcups.it/michelin-historic-rally